L'aquila tornerà a volare.

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
9.116
15.267
113
Peccato per la Coppa Italia. La Juve è stata superiore nel computo dei 180 minuti. Comunque questo ko lo dobbiamo subito metabolizzare. C’è uno scudetto da rivincere e un quarto di finale di Champions non impossibile da superare per una squadra come la nostra
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
9.116
15.267
113
Gol più bello quello di Gomèz. Spalle alla porta, giro e bomba nel sette. Super gol (y)

Quello di Kane assurdo. Nemmeno in Scozia ho visto fare al portiere una cosa del genere :D
 
  • Like
Reactions: Johan_14

Johan_14

Allievi A
28 Dicembre 2018
997
1.392
93
32
Quarti di finale Champions League, Andata:
Ajax - Lazio 0-2 (6' Correa, 76' Asensio)

Lazio che a causa degli impegni delle nazionali si presenta ad Amstterdam senza un centravanti di ruolo, Gomèz stanchissimo con Kane ed Immobile in pessime condizioni fisiche l'attacco sarà retto dall'argentino Correa, con Alberto, Guedes e Moura alle sue spalle.
L'Ajax risponde con una formazione alrettanto rimaneggiata, e nonostante le assenze e la stanchezza, entrambe le squadre partono fortissimo, al secondo minuto è Dolberg che riceve da Labyad e cerca di battere Guerrieri, il giovane portiere si tuffa alla sua destra e blocca.
Ancora Ajax pochi minuti dopo, Eiting a botta sicura, murato da Meunier con Guerrieri battuto e contropiede Lazio, apertura di 50 metri di Luis Alberto per Moura che prolunga di testa e incenerisce Tagliafico nello scatto, palla al centro dell'area dove Correa , tutto solo, porta la Lazio sull'1-0.
L'Ajax reagisce con forza, sospinta dai suoi tifosi e si conquista l'occasione del pari già al 13', Ziyech salta due avversari in area, arriva Kurzawa e lo atterra , rigore e giallo per il terzino francese.
Dal dischetto Dolberg, prova di potenza ma Guerrieri intuisce e devia in angolo.
L'Ajax sembra rallentare, e la Lazio crea l'occasione per il raddoppio, ancora con Moura, che sulla destra si rivela imprendibile, prova a battere Onana sul suo palo ma il portiere dei lancieri è attento e devia.
Nella ripresa la Lazio prova a gestire, l'Ajax si riversa in avanti e si espone all'inevitabile contropiede, dopo un'occasione clamorosa dell'Ajax con De Beek che stampa il pallone sulla traversa al 73', Asensio, subentrato a Luis Alberto, comincia l'azione dopo un break a centrocampo, Moura si invola e serve Correa che gli restituisce palla, scarico di Moura indietro a favorire l'inserimento di Asensio che di piatto sinistro fissa il risultato sullo 0-2.

20190512_050523.jpg
Il tabellino dopo la partita della Johan Crujiff Arena.

20190512_050554.jpg
La partita di Lucas Moura, migliore in campo, con due assist .

Lazio - Empoli 4-2 (31' Luis Alberto,36' Zajc, 52' Zakaria, 61' Gomèz, 70' Caputo, 77' Gomèz)

Massiccio turnover nella Lazio che ospita l'Empoli con i soli Strakosha e Luis Alberto dell'11 titolare.
La stanchezza e il basso ritmo di gioco sembra essere il fattore determinante della gara, ma l'Empoli si trova sotto per il solito calcio piazzato concesso alla mezz'ora per un fallo su Gomèz, che Luis Alberto trasforma dai 25 metri nel vantaggio della Lazio.
L'Empoli risponde e trova subito il pari con Zajc che si inserisce tra Luiz Felipe e Meunier e trafigge Strakosha.
Il primo tempo si chiude in parità e la Lazio cerca di riprendere il controllo della gara , il vantaggio arriva su angolo di Luis Alberto, Zakaria anticipa tutti e di testa porta nuovamente la Lazio in vantaggio.
Al 61' Gomèz risolve una mischia e allungando il destro spedisce la palla alle spalle di Provedel per il 3-1 che sembra chiudere la gara, che verrà però riaperta poco dopo da una combinazione tra Caputo e La Gumina, con il primo che ribadisce a rete dopo una respinta del portiere della Lazio.
A chiuderla definitivamente ci pensa ancora Maxi Gomèz, di testa, su perfetto cross di Felipe Jonatan dalla sinistra.
La Lazio porta a casa 3 punti più difficili del previsto, tenendo la Juve a distanza di sicurezza.

20190514_001736.jpg
Il testa a testa tra i biancocelesti e i bianconeri prosegue , con 5 partite a disposizione di entrambe le squadre per accorciare o allungare.

Quarti di finale Champions League, Ritorno:
Lazio - Ajax 2-2 (3' Guedes, 29' Milinkovic-Savic, 45' De Beek, 72' Labyad)

20190514_002024.jpg
Le formazioni di Lazio-Ajax, riposano Laporte, Luis Alberto, Moura e Correa nella Lazio, Strakosha torna tra i pali e Kane a guidare l'attacco, nell'Ajax a sorpresa rimangono fuori Onana, De Jong e De Beek.

La Lazio ospita l'Ajax per consolidare la vittoria in trasferta ottenuta nella gara d'andata.
Biancocelesti subito avanti con Goncalo Guedes che la sblocca con un gran destro ad incrociare dal limite dell'area nei primi minuti, e concretizza il suo momento di massima pressione raddoppiando prima della mezzora con Milinkovic-Savic che raccoglie una respinta della difesa olandese e trafigge Westwood dal limite dell'area.
L'Ajax accorcia prima dell'intervallo con De Beek , che realizza dopo che Strakosha aveva respinto prima su Dolberg, poi su Ziyech.
Nella ripresa la Lazio inizia sostituendo Asensio con Paulinho ed è proprio il brasiliano ad aver sui piedi l'occasione per il 3-1, Westwood si supera e nega il gol al giovane talento brasiliano, dopodichè l'Ajax prende il dominio del campo, la Lazio si ritrae, e al 72' arriva il pareggio di Labyad, subentrato a Lemos , di testa devia in rete una punizione di Blind dalla trequarti.
La gara si trascina con poche occasioni, dopo il pari ci provano prima Kane, liberato al tiro da Paulinho, poi Dolberg dal limite dell'area piccola, ma il risultato non cambierà più.

20190514_011408.jpg
Il tabellino del pareggio che qualifica la Lazio alle semifinali, dove sfiderà l'Atletico Madrid.

I risultati dei quarti di finale di Champions League.
20190514_011519.jpg

I sorteggi delle semifinali:
20190514_011610.jpg
Sarà Lazio-Atletico e Real-Juventus.
 

giuliosr

Prima squadra
21 Settembre 2017
5.030
4.568
113
Quarti di finale Champions League, Andata:
Ajax - Lazio 0-2 (6' Correa, 76' Asensio)

Lazio che a causa degli impegni delle nazionali si presenta ad Amstterdam senza un centravanti di ruolo, Gomèz stanchissimo con Kane ed Immobile in pessime condizioni fisiche l'attacco sarà retto dall'argentino Correa, con Alberto, Guedes e Moura alle sue spalle.
L'Ajax risponde con una formazione alrettanto rimaneggiata, e nonostante le assenze e la stanchezza, entrambe le squadre partono fortissimo, al secondo minuto è Dolberg che riceve da Labyad e cerca di battere Guerrieri, il giovane portiere si tuffa alla sua destra e blocca.
Ancora Ajax pochi minuti dopo, Eiting a botta sicura, murato da Meunier con Guerrieri battuto e contropiede Lazio, apertura di 50 metri di Luis Alberto per Moura che prolunga di testa e incenerisce Tagliafico nello scatto, palla al centro dell'area dove Correa , tutto solo, porta la Lazio sull'1-0.
L'Ajax reagisce con forza, sospinta dai suoi tifosi e si conquista l'occasione del pari già al 13', Ziyech salta due avversari in area, arriva Kurzawa e lo atterra , rigore e giallo per il terzino francese.
Dal dischetto Dolberg, prova di potenza ma Guerrieri intuisce e devia in angolo.
L'Ajax sembra rallentare, e la Lazio crea l'occasione per il raddoppio, ancora con Moura, che sulla destra si rivela imprendibile, prova a battere Onana sul suo palo ma il portiere dei lancieri è attento e devia.
Nella ripresa la Lazio prova a gestire, l'Ajax si riversa in avanti e si espone all'inevitabile contropiede, dopo un'occasione clamorosa dell'Ajax con De Beek che stampa il pallone sulla traversa al 73', Asensio, subentrato a Luis Alberto, comincia l'azione dopo un break a centrocampo, Moura si invola e serve Correa che gli restituisce palla, scarico di Moura indietro a favorire l'inserimento di Asensio che di piatto sinistro fissa il risultato sullo 0-2.

Vedi l'allegato 117875
Il tabellino dopo la partita della Johan Crujiff Arena.

Vedi l'allegato 117876
La partita di Lucas Moura, migliore in campo, con due assist .

Lazio - Empoli 4-2 (31' Luis Alberto,36' Zajc, 52' Zakaria, 61' Gomèz, 70' Caputo, 77' Gomèz)

Massiccio turnover nella Lazio che ospita l'Empoli con i soli Strakosha e Luis Alberto dell'11 titolare.
La stanchezza e il basso ritmo di gioco sembra essere il fattore determinante della gara, ma l'Empoli si trova sotto per il solito calcio piazzato concesso alla mezz'ora per un fallo su Gomèz, che Luis Alberto trasforma dai 25 metri nel vantaggio della Lazio.
L'Empoli risponde e trova subito il pari con Zajc che si inserisce tra Luiz Felipe e Meunier e trafigge Strakosha.
Il primo tempo si chiude in parità e la Lazio cerca di riprendere il controllo della gara , il vantaggio arriva su angolo di Luis Alberto, Zakaria anticipa tutti e di testa porta nuovamente la Lazio in vantaggio.
Al 61' Gomèz risolve una mischia e allungando il destro spedisce la palla alle spalle di Provedel per il 3-1 che sembra chiudere la gara, che verrà però riaperta poco dopo da una combinazione tra Caputo e La Gumina, con il primo che ribadisce a rete dopo una respinta del portiere della Lazio.
A chiuderla definitivamente ci pensa ancora Maxi Gomèz, di testa, su perfetto cross di Felipe Jonatan dalla sinistra.
La Lazio porta a casa 3 punti più difficili del previsto, tenendo la Juve a distanza di sicurezza.

Vedi l'allegato 117877
Il testa a testa tra i biancocelesti e i bianconeri prosegue , con 5 partite a disposizione di entrambe le squadre per accorciare o allungare.

Quarti di finale Champions League, Ritorno:
Lazio - Ajax 2-2 (3' Guedes, 29' Milinkovic-Savic, 45' De Beek, 72' Labyad)

Vedi l'allegato 117878
Le formazioni di Lazio-Ajax, riposano Laporte, Luis Alberto, Moura e Correa nella Lazio, Strakosha torna tra i pali e Kane a guidare l'attacco, nell'Ajax a sorpresa rimangono fuori Onana, De Jong e De Beek.

La Lazio ospita l'Ajax per consolidare la vittoria in trasferta ottenuta nella gara d'andata.
Biancocelesti subito avanti con Goncalo Guedes che la sblocca con un gran destro ad incrociare dal limite dell'area nei primi minuti, e concretizza il suo momento di massima pressione raddoppiando prima della mezzora con Milinkovic-Savic che raccoglie una respinta della difesa olandese e trafigge Westwood dal limite dell'area.
L'Ajax accorcia prima dell'intervallo con De Beek , che realizza dopo che Strakosha aveva respinto prima su Dolberg, poi su Ziyech.
Nella ripresa la Lazio inizia sostituendo Asensio con Paulinho ed è proprio il brasiliano ad aver sui piedi l'occasione per il 3-1, Westwood si supera e nega il gol al giovane talento brasiliano, dopodichè l'Ajax prende il dominio del campo, la Lazio si ritrae, e al 72' arriva il pareggio di Labyad, subentrato a Lemos , di testa devia in rete una punizione di Blind dalla trequarti.
La gara si trascina con poche occasioni, dopo il pari ci provano prima Kane, liberato al tiro da Paulinho, poi Dolberg dal limite dell'area piccola, ma il risultato non cambierà più.

Vedi l'allegato 117879
Il tabellino del pareggio che qualifica la Lazio alle semifinali, dove sfiderà l'Atletico Madrid.

I risultati dei quarti di finale di Champions League.
Vedi l'allegato 117880

I sorteggi delle semifinali:
Vedi l'allegato 117881
Sarà Lazio-Atletico e Real-Juventus.
Occhio all'Atletico(anche se non so che giocatori hanno ormai)che è una squadra tignosa
Con il Napoli lo beccai al terzo anno di master e nei gironi a leggenda vinsi due volte.
Anni dopo ai quarti di champions dopo un comodo 2-0 in casa(sempre a leggenda)al ritorno mi hanno massacrato ma sono riuscito a portarla ai rigori...vinti con molta fortuna...
 

Johan_14

Allievi A
28 Dicembre 2018
997
1.392
93
32
Giocate entrambe le partite con l'Atletico, sono in ritardo con gli aggiornamenti, scusatemi ma ho avuto problemi col pc, provvedo a giorni a riportarmi in pari.

Comunque l'Atletico ha uno squadrone, considerando che sono alla 5a stagione (21/22):
Van Djik, Hernandez, Hummels, Gimenez, Alaba, Godin in difesa
Centrocampo con: Koke, De Bruyne, Goretzak, Alcantara, Angel Correa e Gelson.
Davanti Griez, Costa e Sterling.
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
9.116
15.267
113
Tutto liscio in Champions contro l'Ajax. Adesso arriva il difficile con un Atletico che ha messo su una squadra davvero molto buona
 
  • Like
Reactions: Johan_14

Johan_14

Allievi A
28 Dicembre 2018
997
1.392
93
32
Lazio - Spal 3-1 (10' Petagna, 23' Luis Alberto, 39' Immobile, 78' Correa)

La Lazio si fa sorprendere in avvio da una Spal capace di partire subito fortissimo in casa della capolista, portandosi in vantaggio con una zampata di Petagna dopo appena 10 minuti.
La Lazio si riorganizza, prima sfiora il pari con Immobile, il suo tiro di prima intenzione si spegne sul fondo, poi lo trova con Luis Alberto che riceve una sponda aerea di Milinkovic-Savic e batte Gomis dopo un bel controllo a seguire.
La formazione di Koeman mantiene la pressione e passa in vantaggio prima dell'intervallo con Immobile, che riceve da Lucas Moura e dopo la prima parata del portiere della Spal ribadisce a rete da distanza ravvicinata.
La ripresa vede la Spal sfiorare il pari un paio di volte, poi gli ingressi di Correa per Luis Alberto e Paulinho per Moura permettono alla Lazio di trovare le energie necessarie a chiudere una partita più difficile del previsto:
Break di Milinkovic-Savic che supera due avversari e vede il corridoio dove favorire lo scatto di Correa, l'argentino entra in area, salta Gomis e chiude la gara sul 3-1.

Bologna - Lazio 1-2 (66' Donsah, 80' Gomèz, 85' Immobile)

A Bologna la Lazio trova un fortino e per un tempo la porta di Skorupski sembra stregata.
Prima Paulinho, poi Gomèz, cercano di superare il portiere rossoblu, ma in entrambi i casi i riflessi dell'estremo difensore tengono la gara sullo 0-0.
Il bologna è tutt'altro che rinunciatario e sul finire di tempo crea un'occasione clamorosa che Okoronwko spreca malamente calciando contro Guerrieri .
Con l'inizio della ripresa l'inerzia della gara sembra incastrare i laziali in una sfida di resistenza e al 66' è Donsah a portare in vantaggio i suoi con una sassata dal limite dell'area, complice una pessima respinta di testa da parte di Meunier.
3 cambi in pochi minuti nella Lazio, con gli ingressi di Correa, Moura e Immobile che permettono alla Lazio di chiudere gli emiliani nella loro area di rigore e dare il via ad un forcing disperato, che prima vede Skorupski soccombere ad un colpo di testa di Gomèz su corner di Moura, poi lo stesso Gomèz serve la palla del 2-1 a Immobile che dal limite dell'area piccola non sbaglia e regala 3 punti fondamentali ad una Lazio che sembra aver perso brillantezza e capacità di controllare la gara.

20190517_145156.jpg
La classifica dopo Bologna-Lazio , la vittoria sofferta permette alla Lazio di tenere la Juve a distanza quando mancano 3 gare al termine della Serie A.

Semifinale di Champions League, Andata:
Atletico Madrid - Lazio 1-2 (15' Luis Alberto, 38' Goretzka, 92' Kane)

20190517_145543.jpg
Le formazioni di Atletico Madrid e Lazio alla semifinale di andata: a sorpresa James, De Bruyne e Griezmann in panchina nei colchoneros, mentre la Lazio si presenta con la formazione tipo, unica assenza quella di Laporte, al suo posto Rugani affianca Mensah al centro della difesa.

La Lazio parte subito fortissimo, cercando il vantaggio prima con un gran destro da fuori di Milinkovic, su cui Oblak compie un autentico miracolo, poi sull'angolo seguente è Kane a mancare il vantaggio spedendo fuori di testa da posizione favorevole.
L'Atletico sembra ritrarsi e la Lazio passa al 15esimo, Milinkovic-Savic vince un contrasto aereo e serve Guedes che punta e salta Arias, prima di servire l'accorrente Luis Alberto che di prima intenzione fulmina Oblak sul suo palo.
Vantaggio ospite che però dura poco, da una azione personale di Sterling nasce il pari di Goretzka, che dal limite dell'area piccola gira alle spalle di Strakosha dopo una conclusione dell'attaccante inglese.
La Lazio rischia di trovarsi in svantaggio prima dell'intervallo, ma il colpo di testa di Diego Costa viene neutralizzato dall'intervento del portiere laziale.
Nella ripresa la Lazio recupera la sua organizzazione e gli ingressi di Paulinho e Correa al posto di Guedes e Luis Alberto, evidentemente stanchissimi, proprio i due nuovi entrati confezionano il vantaggio laziale a tempo scaduto , da Correa a Paulinho che vede e serve l'inserimento di Kane, l'ex Tottenham controlla, con una finta manda fuori tempo Gimenez e batte Oblak nell'angolo alto alla sua destra per il gol che permette alla Lazio di conquistare un importante vantaggio nel doppio confronto con i madrileni.

20190517_152015.jpg
Il tabellino di Atletico-Lazio .

20190517_152130.jpg
La gara di Harry Kane in dettaglio e i voti della Lazio nella partita del Wanda Metropolitano.

20190517_152226.jpg
Riepilogo del mese di Aprile.

20190517_152305.jpg
Squadra del mese di Aprile con 3 laziali.
 

GD77

Allievi B
3 Ottobre 2018
554
795
93
Me la sono letta tutta!!! :D

Dai che il possibile trionfo europeo è vicino, la terza finale sarà quella buona
 
  • Like
Reactions: Johan_14

Johan_14

Allievi A
28 Dicembre 2018
997
1.392
93
32
Lazio Campione d'Italia 2022-2023!

Cagliari - Lazio 1-3 (41' Ruiz, 55' Guedes, 73' Felipe Jonatan, 80' Correa)


A cagliari si sviluppa una gara complessa, con i sardi che si dimostrano subito determinati e intraprendenti, con un primo tempo di altissima intensità mettono all'angolo una Lazio incapace di uscire dal pressing a causa dell'assenza di Luis Alberto e Milinkovic-Savic in mediana.
A passare in vantaggio è il Cagliari, Anguissa sradica un pallone a Murgia e trova il lungo lancio per Cerri, la torre dell'attaccante favorisce Ruiz che controlla, entra in area e batte Strakosha.
Il gol poco prima dell'intervallo poteva essere il colpo del KO ma gli ingressi di Guedes per Paulinho e Correa per Moura riescono a ribaltare l'inerzia della gara che continua a girare a ritmi elevatissimi, con il Cagliari che prova a rilanciare continuamente per Cerri per ribaltare l'azione.
Guedes trova il gol del pareggio con una delle sue solite azioni personali, ricevendo da Kurzawa e tagliando il campo in progressione, prima di battezzare l'angolo e superare il portiere cagliaritano.
Il terzo cambio della Lazio vede l'ingresso di Gomèz, che anche se non riesce a segnare permette la conquista del calcio di punizione con cui Felipe Jonatan porta i biancocelesti in vantaggio , pochi minuti prima che Correa riesca a chiuderla in contropiede , servito dal solito Guedes.

20190520_184307.jpg
Il tabellino della sfida contro il Cagliari, gara equilibrata con molti errori da ambo le parti, decisa dalla superiorità della rosa laziale.

Atletico Madrid - Lazio 1-2 (36' Guedes, 62' Gelson, 70' Paulinho)

20190520_185748.jpg
Le formazioni di Lazio e Atletico Madrid, fuori l'ex Rodri, oltre ad Asensio, Immobile e Correa nella Lazio, nell'Atletico mancheranno Oblak, Van Dijk, Alcantara e Griezmann.

La Lazio ospita l'Atletico di Simeone forte del vantaggio per 2-1 ottenuto nella trasferta dell'andata.
La prima occasione della gara capita a Diego Costa, ma Strakosha è attento e non si fa sorprendere, deviando in angolo.
La Lazio risponde con Paulinho, che riceve da Kane e impegna Campana dal limite dell'area .
Preludio al vantaggio dei biancocelesti che arriva al 36' , Milinkovic-Savic riconquista palla e serve Luis Alberto che premia l'inserimento di Guedes alla sua sinistra, solo davanti al portiere dell'Atletico l'ala portoghese non sbaglia e trova l'angolo più lontano.
La ripresa si apre con una serie di occasioni per i padroni di casa, che però sprecano prima con Kane, poi con Milinkovic-Savic, la palla del 2-0, permettendo agli spagnoli di rientrare in partita con Gelson Martins, che assistito ottimamente da Sterling batte Strakosha sul primo palo con una conclusione di potenza.
L'Atletico inizia a crederci e De Bruyne impegna Strakosha da fuori area, conquistando un angolo, ma proprio sullo stesso calcio d'angolo l'Atletico si scopre fatalmente, Laporte e Milinkovic-Savic vincono i loro duelli aerei e la palla arriva a Luis Alberto che lancia nello spazio Paulinho, il brasiliano termina la sua corsa di 50 metri entrando nell'area avversaria e piazzando la palla sull'angolo lontano.

20190520_195357.jpg
Nonostante la validità dell'avversario , la Lazio si dimostra superiore e conquista la finale di Champions...

20190520_195536.jpg
...dove affronterà il Real Madrid che ha ribaltato lo 0-1 del Bernabeu vincendo 2-0 allo Stadium conquistandosi l'accesso alla finale di Champions League.

Lazio - Atalanta 2-1 (15' Correa, 28' M. Gomèz, 84' Ilicic)

La gara che potrebbe assegnare il titolo viene anticipata di una giornata, l'avversario di turno è l'Atalanta che ha attraversato una stagione difficile e i cui giocatori di spicco sembrano mostrare i segni dell'età.
La Lazio nonostante la stanchezza per le fatiche di Coppa compie un turnover mirato , lasciando riposo a Laporte, Luis Alberto e Kane, rimpiazzati da Mensah, Correa e Maxi Gomèz.
La formazione di Koeman preme subito al massimo e trova il vantaggio dopo un quarto d'ora con Correa, che raccoglie una sponda del centravanti uruguayano, entra in area e trafigge Gollini con un piatto destro sul palo lungo.
Nel clima di festa dell'Olimpico che attende solo il triplice fischio per festeggiare il trionfo nazionale, prima della mezzora è Gomèz a firmare il raddoppio raccogliendo e deviando in rete un calcio d'angolo di Gayà , e prima Guedes, poi ancora Correa mancheranno la palla del 3-0 che avrebbe definitivamente chiuso i conti.
La ripresa si trascina con un attento possesso palla della Lazio e l'Atalanta che non sembra intenzionata ad esporsi ulteriormente, il gol di Ilicic, a tempo quasi scaduto, arriva a causa di un errore di impostazione da parte di Rugani, che permette all'Atalantino di intercettare il pallone e presentarsi solo di fronte a Strakosha.
20190521_001958.jpg
Lazio in controllo per quasi tutta la gara, nonostante le difficoltà a concretizzare dopo il raddoppio.

20190521_001932.jpg

Torino - Lazio 1-3 (5' Edera, 22' Luis Alberto, 28' Immobile, 42' Guedes)

L'ultima gara di un campionato ormai già deciso grazie ai due passi falsi consecutivi della Juventus permettono alla Lazio di recarsi a Torino in formazione rimaneggiata da un notevole turnover, chiuderla in un tempo e dare ulteriore riposo ai suoi titolari in vista della supersfida di Champions contro il Real.
Date le diverse motivazioni non sorprende la partenza che favorisce il Torino, che alla prima vera occasione si ritrova in vantaggio con Edera che risolve una mischia ribadendo in rete il pallone del vantaggio granata.
Pochi minuti dopo Iago Falque sfiora il raddoppio, ma Guerrieri si oppone e ribatte.
La Lazio raggiunge il pari con un calcio di punizione conquistato e trasformato da Luis Alberto.
Il Torino attacca, la Lazio riparte, con 3 tocchi la formazione di Koeman ribalta l'azione granata, da un'area all'altra, Luis Alberto serve Immobile in campo aperto, e il centravanti solo davanti al portiere non sbaglia.
A chiuderla ci pensa Guedes che finalizza l'ennesimo contropiede della Lazio , con il Torino esposto alla ricerca del pareggio, il pressing dell'ala portoghese permette di riconquistare palla nella metà campo avversaria e proiettarsi solo di fronte all'estremo difensore del Torino, saltarlo con una finta e depositare in rete a porta vuota.
Nella ripresa, Guedes e Luis Alberto verranno sostituiti con l'intento di preservarli in vista della finale di Champions.

20190521_005004.jpg
La classifica finale della Serie A, Lazio campione d'Italia, Juve seconda mentre la Roma ritorna in Champions, sorprende invece il tracollo dell'Inter.

20190521_005046.jpg
4 laziali nella top 11 della stagione.

Sviluppi:
- Zakaria, ruolo squadra Leader liv. 2
- Meunier, ruolo squadra Stacanovista liv. 2
- Schlager, ruolo squadra Leader liv. 2
- Lucas Moura, ruolo squadra Maestro liv. 3
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
9.116
15.267
113
Scudetto messo in cascina meritatamente. Attacco fenomenale che per un solo gol non tocca quota 100. Ora però bisogna rimanere concentrati per dare l'assalto alla Champions. Il Real è una grande squadra, ma lo siamo anche noi. Mai come quest'anno abbiamo tutte le carte in regola per sollevare finalmente un alloro europeo
 

Attila

Allievi B
20 Settembre 2013
551
388
63
Grandissimo trionfo! Complimenti squadra che si è dimostrata forte in tutti i reparti, e adesso la Coppa!
 
  • Like
Reactions: Johan_14

Johan_14

Allievi A
28 Dicembre 2018
997
1.392
93
32
Finale Champions League:

Lazio - Real Madrid 2-1 (9' Milinkovic-Savic, 30' Brahim Diaz, 45' Luis Alberto)

20190524_113124.jpg
Le formazioni di Lazio e Real Madrid prima della sfida di Champions League.
11 tipo nella Lazio, con il solo ballottaggio tra Asensio e Lucas Moura, vinto dall'ex madrileno.
Nel Real formazione insolita, con un 3-6-1 e soprattutto Modric esterno destro (!!!), Mariano Diaz preferito a Benzema, Marcelo e Bale in panchina.

I blancos dalla loro hanno l'esperienza, essendo detentori della Champions e finalisti da tre stagioni consecutive, la Lazio si affida al suo classico modulo e ai suoi talenti per cercare la storica vittoria in campo europeo.
A partire meglio sono i ragazzi di Koeman, che palleggiano insistentemente per lunghi minuti, cercando di superare il pressing madrileno disposto su due linee capaci di bloccare il gioco al centro del campo.
Il gol del vantaggio arriva da una palla riconquistata da Milinkovic a centrocampo, il serbo appoggia a Kane e si getta nel corridoio per ricevere il passaggio di ritorno, e di prima piazza la palla alle spalle di Navas con un preciso sinistro ad incrociare.
pochi minuti dopo è ancora la Lazio, azione combinata tra Guedes e Gayà sulla sinistra, passaggio arretrato per l'accorrente Luis Alberto, il cui tiro viene ribattuto da un difensore avversario, sul pallone si avventa Kane su cui però Navas compie un miracolo.
La Lazio ci riprova con Guedes che riceve sulla sinistra, rientra sul destro e prova a sorprendere Navas, salvato però dalla traversa.
Il Real reagisce e quando lo fa è letale, Vinicius si invola sulla sinistra, scambia con Mariano e cross al centro, dopo il colpo di testa di Naby Keita , ribattuto da Strakosha, Brahim Diaz deposita a rete per l'1-1.
La Lazio subisce il colpo e Mariano, solo davanti a Strakosha, spedisce clamorosamente fuori.
Il primo tempo sembra avviarsi al pareggio, in una gara combattuta, ma ancora una volta il pressing della Lazio permette di ribaltare l'azione e colpire il Real con la qualità degli uomini migliori dei biancocelesti, Henrichs e Laporte riconquistano palla, il difensore francese appoggia a Rodri che serve Luis Alberto, il numero 10 biancoceleste parte verso l'area del Madrid e dai 20 metri lascia partire un destro imparabile che scavalca Navas e si insacca alla sua destra.
La Lazio è in vantaggio a 45 minuti dal termine.
Il tempo scorre, ambo le squadre operano i cambi e prima il Real inserisce Benzema e Bale, poi la Lazio inserisce Moura per Luis Alberto , con il conseguente accentramento di Asensio come trequartista centrale, poi Tousart prende il posto di Milinkovic-Savic, stanchissimo.
La formazione di Koeman si difende con ordine e sul finale avrebbe addirittura la palla per il terzo gol, con Kane che però tarda troppo a calciare e si fa chiudere lo specchio da Navas.
Al triplice fischio la Lazio è campione d'Europa.

20190524_133241.jpg
La gioia dei giocatori della Lazio al fischio finale.

20190524_133354.jpg
Il tabellino di una partita che la Lazio ha dominato, rompendo finalmente la maledizione che attanagliava i biancocelesti nelle finali europee.

20190524_133557.jpg
I voti della Lazio, focus su Milinkovic-Savic, migliore in campo.

20190524_133957.jpg
Riepilogo di Maggio, 5 vittorie su 5, dopo lo scudetto in patria anche la coppa con le grandi orecchie viene finalmente conquistata.

20190524_134029.jpg
11 del mese per la Serie A.

Sviluppi:
- Kane, ruolo squadra Lottatore liv. 2.
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
9.116
15.267
113
Finalmente riusciamo a sfatare il tabù europeo. Ora si che siamo diventati grandi. Dopo aver dominato in patria in lungo e in largo, arriva il tanto atteso alloro internazionale. Un 2-1 al Real firmato dalle colonne di questa squadra. Giusto che a darci la Champions League siano stati Savic e Luis Alberto. Complimenti :)
 
  • Like
Reactions: Johan_14

GD77

Allievi B
3 Ottobre 2018
554
795
93
Doveva arrivare, dopo tanti tentativi è giusto così!!
Peccato per la coppa italia, ma l'anno prossimo si punta a tutto : D
 
  • Like
Reactions: Johan_14