PES 2017 – La nostra anteprima

5441
21
CONDIVIDI

La settimana scorsa il nostro Jacopo “jappyjoker” Bellomi è tornato a Milano per provare una nuova versione di PES 2017. Di seguito le sue impressioni su questa build del prossimo capitolo della serie. Prima di lasciarvi alle sue parole, vi ricordiamo che tra due settimane ci sarà il Gamescom a Colonia, durante il quale arriveranno news su PES 2017. Seguiteci su facebook per restare aggiornati a riguardo.

PES 2017 – Le impressioni di Jacopo Bellomi

Siamo tornati a Milano, negli studi di Halifax Italia, per provare una nuova versione di PES 2017! Questa volta, ad attenderci, oltre ai gentilissimi ragazzi dello staff, c’erano anche Adam Bhatti, Jay Boor e Manorito Hosoda, rispettivamente PES Global Product & Brand Manager, PR Director e PES Marketing Producer, che ringraziamo per la disponibilità.

Cominciamo con la presentazione della Premium Partnership con il Barcellona da parte di Manorito Hosoda, puntualmente tradotto in lingua inglese. Hosoda-san ci spiega che questo accordo ha una doppia valenza: Konami ottiene il pieno supporto per ricreare il club nel modo più dettagliato all’interno del videogioco e, di conseguenza, fornisce visibilità ai blaugrana, attraverso iniziative di cui parleremo tra qualche riga.

È grazie a questa collaborazione se in PES 2017 ci sarà in esclusiva il Camp Nou, ricreato nei minimi dettagli anche per quanto riguarda la zona adiacente allo stadio e visibile dalle inquadrature aeree ad inizio partita. Sarà presente anche l’inno ufficiale del Barcellona, oltre ad alcuni cori personalizzati per determinati giocatori – Iniesta ad esempio – inoltre l’accordo con il club catalano ha permesso di lavorare in modo ancora più approfondito sui dettagli dei giocatori e sui loro volti, come si può vedere dalle immagini del 3D Photo Scan di Messi e compagni.

pes-2017-stadio-camp-nou-1

Passiamo poi alle nuove leggende per la modalità myClub. Ronaldo (il fenomeno!), Rivaldo, Guardiola, Xavi, Ronaldinho e Pujol, riprodotti con animazioni e stili di gioco personalizzati, saranno solo alcuni degli ex giocatori del Barça che si potranno trovare esclusivamente in myClub, ma Hosoda ha chiarito che le leggende saranno oltre 20! In aggiunta, in PES 2017 saranno disponibili le divise storiche blaugrana, relative alle stagioni ‘82/83, ‘91/92, ‘96/97 e ‘99/00.

Chiudiamo la presentazione con una nota di Hosoda, il quale afferma che questa strategia commerciale mira anche a far interessare altri club attraverso la promozione nel gioco. A questo proposito ci svela che c’è già qualche contatto con alcune squadre, ma che per tutte le novità bisognerà aspettare il Gamescom di Colonia.

pes-2017-volto-messi

È ora di provare questa nuova versione di PES 2017! Prima però, se non l’avete ancora fatto, vi consiglio di leggere le impressioni relative allo scorso playtest: quella versione mi aveva stupito sotto molti aspetti e devo dire che è stata ulteriormente migliorata.

Partiamo dalla schermata iniziale, che ora vede protagonista proprio lo stadio del Barcellona, il Camp Nou, e proseguiamo verso la selezione del controller: tutte le impostazioni personali sono rimaste invariate dalla build di giugno, quindi, per non ripetere, vi rimando gentilmente allo scorso articolo.

Le squadre presenti erano Atletico Madrid, Barcellona (ovviamente), Boca Juniors, River Plate, Corinthians, Flamengo, Francia e Germania. Il menù è rimasto lo uguale all’ultima versione, ancora di tipo squadrato e “minimal” che comunque trovo piacevole e intuitivo. Per gli stadi, oltre al Camp Nou, ritroviamo la generica Neu Sonne Arena e questa volta si possono modificare la lunghezza dell’erba e le condizioni del campo – precedentemente erano bloccati.

Menù formazioni: il discorso rimane molto simile allo scorso playtest. Era possibile cambiare moduli ma non spostare i giocatori manualmente sul campo (trascinandoli col cursore). Rimangono le formazioni fluide, che reputo uno degli aspetti più azzeccati della serie, e le istruzioni avanzate* – le trovate a fine articolo – offensive e difensive. Non ne sono state inserite di nuove, ma credo che giocheranno un ruolo importante nello sviluppo soggettivo del gioco. Vi chiederete, ma le novità? In questo menù possiamo trovare le prime. Infatti, è stata inserita la possibilità, attraverso due voci, di rendere automatico il cambio di istruzioni avanzate e il livello offensivo/difensivo della squadra, lasciando gestire tutto alla IA di PES 2017.

Menù impostazioni: erano disponibili tutte le difficoltà del gioco e per le nostre prove abbiamo usato quella massima, inoltre confermo il fatto che le frecce della condizione dei giocatori hanno cambiato colori, come già evidenziato nello scorso articolo: si va dal rosso della freccia giù, all’azzurro della massima condizione. Questa stessa colorazione si riflette poi sui valori delle abilità, quindi, se prima una statistica sopra il 90 era rossa, ora è azzurra.

pes-2017-inno-barcellona

Siamo pronti per giocare la partita, premo X e si parte per il Camp Nou. Come visto nel trailer, lo stadio è stato riprodotto in maniera incredibile, molto dettagliata anche la vista dell’area esterna. Si sente l’inno del Barcellona ad inizio gara, i giocatori fanno l’ingresso sul campo e la definizione grafica dei fenomeni blaugrana è pazzesca, sia per i volti, sia per i modelli di maglie e scarpe. Il Fox Engine sta facendo davvero il suo lavoro alla grande e durante la partita si notano piccoli particolari come le divise sporche, il vapore del respiro, gli schizzi d’acqua, oltre al fatto che ci sono molte animazioni sia nei replay che durante il match. Nell’atmosfera dello stadio non può mancare il pubblico: la scorsa volta, a mio parere, era stato uno degli aspetti carenti, ora sembra che ci sia stato qualche miglioramento grafico. Ho notato anche una maggiore differenziazione.

Fischio d’inizio, attivo l’istruzione del Tiki-Taka e alzo il baricentro della squadra. Tutta la squadra si muove di conseguenza e cerco di fare possesso nella metà campo avversaria, d’altro canto mi trovo davanti l’Atletico Madrid, che mette in pratica un pressing sostenuto e prova a colpirmi in contropiede. Questa sfida mi porta a constatare un miglioramento nella fluidità del gioco e nel controllo del pallone. Come ho affrontato in precedenza, il ritmo è più lento di PES 2016 e questo permette di creare azioni variegate, di pensare la giocata. Un miglioramento che si vede proprio nelle animazioni con la palla: ho visto alcuni stop e controlli che, se eseguiti con la giusta posizione del corpo e di dosaggio del passaggio, sono risultati determinanti per lo sviluppo offensivo dell’azione, nel senso che hanno permesso di saltare direttamente l’uomo o di mettersi nella posizione ideale per un filtrante.

Bene anche la difesa, sempre attenta alle incursioni, ma ovviamente esposta ai contropiedi se il livello offensivo della squadra è alto. I filtranti alti sono meno incisivi e vengono chiusi bene, inoltre bisogna avere giocatori di grande qualità per eseguire lanci millimetrici. Un piccolo particolare, in caso di scontri molto fisici, il controller vibra come in occasioni di tiri che colpiscono il palo.

pes-2017-arsenal-barcellona-iniesta

Animazioni e skills? Molto, molto bene. Davvero fluide, come tutto il ritmo di gioco in generale. Neymar è incredibile palla al piede, Messi ha sempre il pallone incollato al sinistro – ho preso un gol da cineteca dal mio avversario, dopo una serie di numeri col 10 del Barça. Anche il famoso tiro di precisione con R2 ha perso un po’ di accuratezza: da marcati è difficile che entri, mi è capitato di sbagliarlo da dentro l’area perché avevo due giocatori addosso, e da lontano, a meno di non avere un fenomeno, non è più una certezza. Inoltre i portieri sembrano più reattivi su questo tipo di conclusione.

Capitolo portieri. Rinnovo i miei complimenti a Konami. Probabilmente, insieme alla fluidità, la caratteristica più migliorata di questo titolo. Non c’è molto da dire perché tanto è già stato detto. Anche in questa occasione sono stati autori di alcune parate ad alta difficoltà, molto reattivi sui secondi tiri e con nuove animazioni, anche per i portieri meno forti. A proposito ricordo una triplice parata di Lloris, bravo a rialzarsi e deviare le conclusioni riavvicinate. In un altro caso, il portiere del Flamengo ha respinto un tiro e poi si è buttato per prendere la ribattuta, mancando la palla per poco.

pes-2017-arsenal-barcellona-messi

Arbitri? Buono il sistema di arbitraggio, finalmente fischia e ammonisce per falli duri, inoltre si riesce a fermare il gioco con pestoni e interventi leggermente in ritardo. Qualche vantaggio mancato ma rimane il dubbio perché in tutti i casi si trattava di interventi molto cattivi in attacco.

IA avversaria: il mio voto rimane positivo anche sotto questo aspetto. Il COM, nelle poche partite che ho potuto giocare, ha differenziato abbastanza le sue azioni e anche i tipi di tiro. Se ero troppo alto provava a colpire nello spazio, altrimenti cercava altre vie. Ho preso gol da colpi di testa, da contropiede e dentro l’area, mentre per i pochi tiri da fuori il portiere è stato reattivo. Sono rimasto soddisfatto anche dalla fase difensiva e ho rivisto la famosa Adaptive AI, ovvero la facoltà di adattarsi allo stile di gioco e metterti in difficoltà. Faccio un esempio: con la Francia giocavo spesso su Griezmann e provavo a sfondare in fascia, dopo qualche azione andata a buon fine la difesa si è spostata andando a chiudere più spesso su di lui e lasciando libero Payet dall’altra parte. Questo mi ha portato a dover ripensare le azioni e optare per il cambio di fascia.

PES 2017 – Giudizio generale

Confermo quanto di buono visto nello scorso playtest e direi che il gioco è anche migliorato. Probabilmente questa versione sarà quella che si potrà provare tra due settimane al Gamescom ed è possibile che sia anche quella che verrà rilasciata come Demo ufficiale. In ogni caso sono rimasto colpito dalla qualità del gioco e dalle scelte effettuate dagli sviluppatori nella costruzione di un titolo che ti dà libertà nella costruzione delle azioni, aggiungendo il fatto che molti aspetti negativi sono stati migliorati. Bene la difesa, l’arbitro, i portieri, la grafica… Ci sono tutti i presupposti per un grande capitolo, aspettiamo le ultime notizie su licenze e modalità direttamente dal Gamescom!

pes-2017-arsenal-barcellona-suarez

*Istrunzioni avanzate offensive:

  • Hug the touchline: i giocatori sulle fasce rimangono vicino alle linea laterale;
  • Attacking Full backs: entrambi i terzini salgono in avanti, mentre i centrocampisti arretrano per coprire;
  • Wing rotation: quando un giocatore è in possesso della palla in fascia, un compagno lo raggiungerà per fornire opzioni di passaggio;
  • Tiki-taka: la priorità è continuare a passare la palla, i giocatori cambiano posizione per mantenere il possesso;
  • False nr.9: l’attaccante si abbassa per riceve e servire passaggi;
  • Centring targets: l’attaccante rimane in posizione per sfruttare i cross dalle fasce;
  • False Full backs: i terzini si muovono dalla loro solita posizione per occupare una posizione più centrale.

Istruzione avanzate defensive:

  • Tight marking: alcuni giocatori verranno marcato in modo più stretto, con cambi di marcatura appropriati;
  • Deep defensive line: la squadra in difesa arretra per proteggersi dai lanci lunghi, lasciando più spazio in marcatura agli avversari;
  • Swarm the box: quando l’avversario sale sulle fasce, i giocatori in difesa si raggruppano in area di rigore;
  • Center target: l’attaccante rimane in attacco, al posto di tornare ad aiutare la difesa;
  • Gegenpress: quando la squadra perde il possesso prova subito a recuperare la palla con la pressione da parte di molti giocatori.

21 Commenti

  1. pes non è male, a parte arbitraggi, rigori mai provocati o quasi dalla AI, assenza di stanchezza nell’ avversario con barra zero quando all’80° fai possesso palla, partite ad handicap o a vantaggio in myclub online, penalizzazioni trasversali quando ti cade la connessione senza volontarietà, roulette che contempla solo un numero limitato di giocatori per account, assenza del fallo di mano, pochissimi stadi, licenze insufficienti, assenza campionato tedesco, infiniti nomi fake, aggiornamenti da piangere,
    ecc. Il game play non è male, la giocabilità buona, a livello super non facile,. Lo gioco volentieri 4-5 mesi. Fifa è troppo bum bum e il momenum, che c’è anche in Pes, addirittura esagerato.

    • Certo la tua analisi e giustissima sia Pes che su Fifa il momentum era una cs inaccettabile fortunatamente col 16 c’è stato un calo del momentum e questo è solo un bene,la Konami più di quello che sta facendo non può fare ha dovuto arretrare si era messa su una strada pericolosa sfidando EA sull’acquisto delle licenze..Quindi a sto punto con quel poco che hanno devono imparare a gestirlo meglio in futuro a partire da adesso.

  2. Personalmente sono d’accordo con chi scrive che entrambi i giochi, sia Fifa che Pes abbiano avuto in questi anni decise lacune, e credo che la cosa migliore sia stare il più lontano possibile dalle polemiche che riguardano nient’altro che gusti personali, ma avvalersi invece delle esperienze e dei giudizi altrui per farne tesoro. Ho giocato a Fifa 15 per parecchi mesi, poi non ne potevo più del Momentum; nonostante ne abbia in gran parte giovato visto che non sono affatto un buon player e che dunque spesso lo avevo a favore, non mi divertivo più. Ho provato a sottoporre le mie perplessità alla EA ma hanno risposto “picche”, dicendomi che mi inventavo tutto. Sono passato a Pes 2016 ed anche qui mi sono accorto che le magagne non mancavano: quella che meno sopporto è il lasciar correre dell’arbitro di fronte ai falli cattivi. Sono opinioni personali s’intende, che non vogliono etichettare i due giochi con giudizi assoluti. Ho letto forum sia di Fifa che di Pes, e lamentele ne ho trovato a non finire per entrambi, segno questo che forse la rabbia che leggo è più dovuta alla mancanza di una vera alternativa che al fatto che uno dei due giochi sia davvero valido. Dal mio punto di vista noi come player che sborsiamo soldi ogni anno per avere la versione più aggiornata di queste simulazioni o meno di calcio, dovremmo far sentire la nostra voce tutti assieme per pretendere un riscontro effettivo di quella qualità promessa. Il giochetto di creare una “guerra tra poveri” è vecchio come il mondo, ma pare che funzioni sempre e alla fine ci scanniamo tra di noi. Detto questo, rimango neutro di fronte alle varie recensioni più o meno “pilotate” (perché in fondo ci troviamo in un contesto economico e non si può pretendere obbiettività più di tanto); quel di cui sono certo è che ogni vostro commento avrà la sua importanza al di là delle preferenze personali dettate magari anche da una questione “affettiva” verso Fifa o Pes; la mia speranza (poca purtroppo) che i vertici della Ea e della Konami decidano finalmente di dare maggiore ascolto a coloro che sono la fonte di reddito primaria: noi players. Buona giornata a tutti.

    • hai perfettamente ragione
      pippita83 leggi il tuo primo post (fifa è simulazione, c’è la bomboletta etc etc, pes è merda e deve chiudere i battenti) e questo di blacknfriar: uno è di una persona normale uno di un ebete. e quello della persona normale è senza ombra di dubbio di blacknfriar…

      • L ebete sei te.. che non sei riuscito a capire il mio concetto l utente che ho citato e riuscito ad esprimersi al meglio nn ho nient altro da aggiungere.

        • il tuo concetto????????

          aspè il virgolettato sono frasi tue

          “siate onesti anziché raccontare balle pes nn è una simulazione sportiva e un genere arcade che può piacere solo a chi preferisce giocare così x intrattenimento videoludico il paragone con Fifa nn si può fare perché in pes mancano tanti aspetti che in Fifa sn sempre stati presenti,”

          “vatti a guardare i trailer di Fifa 17 e mettili a confronto con pes 2017 ed avrai la risposta.”

          “prova a giocare a Fifa prima di parlare la bomboletta spray esiste come la goal line technologie nel calcio reale in Pes manco quello la Konami vi da un gameplay inguardabile col pallone che sembra una saponetta e i calciatori che pattinano sul campo e voi chiudete gli occhi e vi illudete che pes sia migliore di Fifa ma dove?”

          “e tu eri convinto come tanti che quest’anno Pes avrebbe dominato le vendite distruggendo Fifa in ogni aspetto e poi devi sorbirti le critiche nel forum di gente che fortunatamente sa riconoscere se vale la pena giocare con un gioco arcade oppure passare ad un gioco simulativo che cerca di simulare al meglio quello che è il calcio reale e sottolineo reale!”

          PESTeam.it
          PES 2017
          PES 2017 – La nostra anteprima
          By jappyjoker – 04/08/2016 4453 18

          La settimana scorsa il nostro Jacopo “jappyjoker” Bellomi è tornato a Milano per provare una nuova versione di PES 2017. Di seguito le sue impressioni su questa build del prossimo capitolo della serie. Prima di lasciarvi alle sue parole, vi ricordiamo che tra due settimane ci sarà il Gamescom a Colonia, durante il quale arriveranno news su PES 2017. Seguiteci su facebook per restare aggiornati a riguardo.

          PES 2017 – Le impressioni di Jacopo Bellomi

          Siamo tornati a Milano, negli studi di Halifax Italia, per provare una nuova versione di PES 2017! Questa volta, ad attenderci, oltre ai gentilissimi ragazzi dello staff, c’erano anche Adam Bhatti, Jay Boor e Manorito Hosoda, rispettivamente PES Global Product & Brand Manager, PR Director e PES Marketing Producer, che ringraziamo per la disponibilità.

          Cominciamo con la presentazione della Premium Partnership con il Barcellona da parte di Manorito Hosoda, puntualmente tradotto in lingua inglese. Hosoda-san ci spiega che questo accordo ha una doppia valenza: Konami ottiene il pieno supporto per ricreare il club nel modo più dettagliato all’interno del videogioco e, di conseguenza, fornisce visibilità ai blaugrana, attraverso iniziative di cui parleremo tra qualche riga.

          È grazie a questa collaborazione se in PES 2017 ci sarà in esclusiva il Camp Nou, ricreato nei minimi dettagli anche per quanto riguarda la zona adiacente allo stadio e visibile dalle inquadrature aeree ad inizio partita. Sarà presente anche l’inno ufficiale del Barcellona, oltre ad alcuni cori personalizzati per determinati giocatori – Iniesta ad esempio – inoltre l’accordo con il club catalano ha permesso di lavorare in modo ancora più approfondito sui dettagli dei giocatori e sui loro volti, come si può vedere dalle immagini del 3D Photo Scan di Messi e compagni.

          pes-2017-stadio-camp-nou-1

          Passiamo poi alle nuove leggende per la modalità myClub. Ronaldo (il fenomeno!), Rivaldo, Guardiola, Xavi, Ronaldinho e Pujol, riprodotti con animazioni e stili di gioco personalizzati, saranno solo alcuni degli ex giocatori del Barça che si potranno trovare esclusivamente in myClub, ma Hosoda ha chiarito che le leggende saranno oltre 20! In aggiunta, in PES 2017 saranno disponibili le divise storiche blaugrana, relative alle stagioni ‘82/83, ‘91/92, ‘96/97 e ‘99/00.

          Chiudiamo la presentazione con una nota di Hosoda, il quale afferma che questa strategia commerciale mira anche a far interessare altri club attraverso la promozione nel gioco. A questo proposito ci svela che c’è già qualche contatto con alcune squadre, ma che per tutte le novità bisognerà aspettare il Gamescom di Colonia.

          pes-2017-volto-messi

          È ora di provare questa nuova versione di PES 2017! Prima però, se non l’avete ancora fatto, vi consiglio di leggere le impressioni relative allo scorso playtest: quella versione mi aveva stupito sotto molti aspetti e devo dire che è stata ulteriormente migliorata.

          Partiamo dalla schermata iniziale, che ora vede protagonista proprio lo stadio del Barcellona, il Camp Nou, e proseguiamo verso la selezione del controller: tutte le impostazioni personali sono rimaste invariate dalla build di giugno, quindi, per non ripetere, vi rimando gentilmente allo scorso articolo.

          Le squadre presenti erano Atletico Madrid, Barcellona (ovviamente), Boca Juniors, River Plate, Corinthians, Flamengo, Francia e Germania. Il menù è rimasto lo uguale all’ultima versione, ancora di tipo squadrato e “minimal” che comunque trovo piacevole e intuitivo. Per gli stadi, oltre al Camp Nou, ritroviamo la generica Neu Sonne Arena e questa volta si possono modificare la lunghezza dell’erba e le condizioni del campo – precedentemente erano bloccati.

          Menù formazioni: il discorso rimane molto simile allo scorso playtest. Era possibile cambiare moduli ma non spostare i giocatori manualmente sul campo (trascinandoli col cursore). Rimangono le formazioni fluide, che reputo uno degli aspetti più azzeccati della serie, e le istruzioni avanzate* – le trovate a fine articolo – offensive e difensive. Non ne sono state inserite di nuove, ma credo che giocheranno un ruolo importante nello sviluppo soggettivo del gioco. Vi chiederete, ma le novità? In questo menù possiamo trovare le prime. Infatti, è stata inserita la possibilità, attraverso due voci, di rendere automatico il cambio di istruzioni avanzate e il livello offensivo/difensivo della squadra, lasciando gestire tutto alla IA di PES 2017.

          Menù impostazioni: erano disponibili tutte le difficoltà del gioco e per le nostre prove abbiamo usato quella massima, inoltre confermo il fatto che le frecce della condizione dei giocatori hanno cambiato colori, come già evidenziato nello scorso articolo: si va dal rosso della freccia giù, all’azzurro della massima condizione. Questa stessa colorazione si riflette poi sui valori delle abilità, quindi, se prima una statistica sopra il 90 era rossa, ora è azzurra.

          pes-2017-inno-barcellona

          Siamo pronti per giocare la partita, premo X e si parte per il Camp Nou. Come visto nel trailer, lo stadio è stato riprodotto in maniera incredibile, molto dettagliata anche la vista dell’area esterna. Si sente l’inno del Barcellona ad inizio gara, i giocatori fanno l’ingresso sul campo e la definizione grafica dei fenomeni blaugrana è pazzesca, sia per i volti, sia per i modelli di maglie e scarpe. Il Fox Engine sta facendo davvero il suo lavoro alla grande e durante la partita si notano piccoli particolari come le divise sporche, il vapore del respiro, gli schizzi d’acqua, oltre al fatto che ci sono molte animazioni sia nei replay che durante il match. Nell’atmosfera dello stadio non può mancare il pubblico: la scorsa volta, a mio parere, era stato uno degli aspetti carenti, ora sembra che ci sia stato qualche miglioramento grafico. Ho notato anche una maggiore differenziazione.

          Fischio d’inizio, attivo l’istruzione del Tiki-Taka e alzo il baricentro della squadra. Tutta la squadra si muove di conseguenza e cerco di fare possesso nella metà campo avversaria, d’altro canto mi trovo davanti l’Atletico Madrid, che mette in pratica un pressing sostenuto e prova a colpirmi in contropiede. Questa sfida mi porta a constatare un miglioramento nella fluidità del gioco e nel controllo del pallone. Come ho affrontato in precedenza, il ritmo è più lento di PES 2016 e questo permette di creare azioni variegate, di pensare la giocata. Un miglioramento che si vede proprio nelle animazioni con la palla: ho visto alcuni stop e controlli che, se eseguiti con la giusta posizione del corpo e di dosaggio del passaggio, sono risultati determinanti per lo sviluppo offensivo dell’azione, nel senso che hanno permesso di saltare direttamente l’uomo o di mettersi nella posizione ideale per un filtrante.

          Bene anche la difesa, sempre attenta alle incursioni, ma ovviamente esposta ai contropiedi se il livello offensivo della squadra è alto. I filtranti alti sono meno incisivi e vengono chiusi bene, inoltre bisogna avere giocatori di grande qualità per eseguire lanci millimetrici. Un piccolo particolare, in caso di scontri molto fisici, il controller vibra come in occasioni di tiri che colpiscono il palo.

          pes-2017-arsenal-barcellona-iniesta

          Animazioni e skills? Molto, molto bene. Davvero fluide, come tutto il ritmo di gioco in generale. Neymar è incredibile palla al piede, Messi ha sempre il pallone incollato al sinistro – ho preso un gol da cineteca dal mio avversario, dopo una serie di numeri col 10 del Barça. Anche il famoso tiro di precisione con R2 ha perso un po’ di accuratezza: da marcati è difficile che entri, mi è capitato di sbagliarlo da dentro l’area perché avevo due giocatori addosso, e da lontano, a meno di non avere un fenomeno, non è più una certezza. Inoltre i portieri sembrano più reattivi su questo tipo di conclusione.

          Capitolo portieri. Rinnovo i miei complimenti a Konami. Probabilmente, insieme alla fluidità, la caratteristica più migliorata di questo titolo. Non c’è molto da dire perché tanto è già stato detto. Anche in questa occasione sono stati autori di alcune parate ad alta difficoltà, molto reattivi sui secondi tiri e con nuove animazioni, anche per i portieri meno forti. A proposito ricordo una triplice parata di Lloris, bravo a rialzarsi e deviare le conclusioni riavvicinate. In un altro caso, il portiere del Flamengo ha respinto un tiro e poi si è buttato per prendere la ribattuta, mancando la palla per poco.

          pes-2017-arsenal-barcellona-messi

          Arbitri? Buono il sistema di arbitraggio, finalmente fischia e ammonisce per falli duri, inoltre si riesce a fermare il gioco con pestoni e interventi leggermente in ritardo. Qualche vantaggio mancato ma rimane il dubbio perché in tutti i casi si trattava di interventi molto cattivi in attacco.

          IA avversaria: il mio voto rimane positivo anche sotto questo aspetto. Il COM, nelle poche partite che ho potuto giocare, ha differenziato abbastanza le sue azioni e anche i tipi di tiro. Se ero troppo alto provava a colpire nello spazio, altrimenti cercava altre vie. Ho preso gol da colpi di testa, da contropiede e dentro l’area, mentre per i pochi tiri da fuori il portiere è stato reattivo. Sono rimasto soddisfatto anche dalla fase difensiva e ho rivisto la famosa Adaptive AI, ovvero la facoltà di adattarsi allo stile di gioco e metterti in difficoltà. Faccio un esempio: con la Francia giocavo spesso su Griezmann e provavo a sfondare in fascia, dopo qualche azione andata a buon fine la difesa si è spostata andando a chiudere più spesso su di lui e lasciando libero Payet dall’altra parte. Questo mi ha portato a dover ripensare le azioni e optare per il cambio di fascia.

          PES 2017 – Giudizio generale

          Confermo quanto di buono visto nello scorso playtest e direi che il gioco è anche migliorato. Probabilmente questa versione sarà quella che si potrà provare tra due settimane al Gamescom ed è possibile che sia anche quella che verrà rilasciata come Demo ufficiale. In ogni caso sono rimasto colpito dalla qualità del gioco e dalle scelte effettuate dagli sviluppatori nella costruzione di un titolo che ti dà libertà nella costruzione delle azioni, aggiungendo il fatto che molti aspetti negativi sono stati migliorati. Bene la difesa, l’arbitro, i portieri, la grafica… Ci sono tutti i presupposti per un grande capitolo, aspettiamo le ultime notizie su licenze e modalità direttamente dal Gamescom!

          pes-2017-arsenal-barcellona-suarez

          *Istrunzioni avanzate offensive:

          Hug the touchline: i giocatori sulle fasce rimangono vicino alle linea laterale;
          Attacking Full backs: entrambi i terzini salgono in avanti, mentre i centrocampisti arretrano per coprire;
          Wing rotation: quando un giocatore è in possesso della palla in fascia, un compagno lo raggiungerà per fornire opzioni di passaggio;
          Tiki-taka: la priorità è continuare a passare la palla, i giocatori cambiano posizione per mantenere il possesso;
          False nr.9: l’attaccante si abbassa per riceve e servire passaggi;
          Centring targets: l’attaccante rimane in posizione per sfruttare i cross dalle fasce;
          False Full backs: i terzini si muovono dalla loro solita posizione per occupare una posizione più centrale.
          Istruzione avanzate defensive:

          Tight marking: alcuni giocatori verranno marcato in modo più stretto, con cambi di marcatura appropriati;
          Deep defensive line: la squadra in difesa arretra per proteggersi dai lanci lunghi, lasciando più spazio in marcatura agli avversari;
          Swarm the box: quando l’avversario sale sulle fasce, i giocatori in difesa si raggruppano in area di rigore;
          Center target: l’attaccante rimane in attacco, al posto di tornare ad aiutare la difesa;
          Gegenpress: quando la squadra perde il possesso prova subito a recuperare la palla con la pressione da parte di molti giocatori.
          18 Commenti

          blacknfriar 09/08/2016 at 12:28
          Personalmente sono d’accordo con chi scrive che entrambi i giochi, sia Fifa che Pes abbiano avuto in questi anni decise lacune, e credo che la cosa migliore sia stare il più lontano possibile dalle polemiche che riguardano nient’altro che gusti personali, ma avvalersi invece delle esperienze e dei giudizi altrui per farne tesoro. Ho giocato a Fifa 15 per parecchi mesi, poi non ne potevo più del Momentum; nonostante ne abbia in gran parte giovato visto che non sono affatto un buon player e che dunque spesso lo avevo a favore, non mi divertivo più. Ho provato a sottoporre le mie perplessità alla EA ma hanno risposto “picche”, dicendomi che mi inventavo tutto. Sono passato a Pes 2016 ed anche qui mi sono accorto che le magagne non mancavano: quella che meno sopporto è il lasciar correre dell’arbitro di fronte ai falli cattivi. Sono opinioni personali s’intende, che non vogliono etichettare i due giochi con giudizi assoluti. Ho letto forum sia di Fifa che di Pes, e lamentele ne ho trovato a non finire per entrambi, segno questo che forse la rabbia che leggo è più dovuta alla mancanza di una vera alternativa che al fatto che uno dei due giochi sia davvero valido. Dal mio punto di vista noi come player che sborsiamo soldi ogni anno per avere la versione più aggiornata di queste simulazioni o meno di calcio, dovremmo far sentire la nostra voce tutti assieme per pretendere un riscontro effettivo di quella qualità promessa. Il giochetto di creare una “guerra tra poveri” è vecchio come il mondo, ma pare che funzioni sempre e alla fine ci scanniamo tra di noi. Detto questo, rimango neutro di fronte alle varie recensioni più o meno “pilotate” (perché in fondo ci troviamo in un contesto economico e non si può pretendere obbiettività più di tanto); quel di cui sono certo è che ogni vostro commento avrà la sua importanza al di là delle preferenze personali dettate magari anche da una questione “affettiva” verso Fifa o Pes; la mia speranza (poca purtroppo) che i vertici della Ea e della Konami decidano finalmente di dare maggiore ascolto a coloro che sono la fonte di reddito primaria: noi players. Buona giornata a tutti.

          Rispondi
          El Pipita1983 10/08/2016 at 07:12
          Hai perfettamente ragione ti stimo

          Rispondi
          Salvo 10/08/2016 at 09:13
          hai perfettamente ragione
          pippita83 leggi il tuo primo post (fifa è simulazione, c’è la bomboletta etc etc, pes è merda e deve chiudere i battenti) e questo di blacknfriar: uno è di una persona normale uno di un ebete. e quello della persona normale è senza ombra di dubbio di blacknfriar…

          Rispondi
          Alessandro_v1983 10/08/2016 at 21:22
          L ebete sei te.. che non sei riuscito a capire il mio concetto l utente che ho citato e riuscito ad esprimersi al meglio nn ho nient altro da aggiungere.

          Rispondi
          Lascia una risposta Cancella Risposta

          il tuo concetto????????

          aspè il virgolettato sono frasi tue

          “siate onesti anziché raccontare balle pes nn è una simulazione sportiva e un genere arcade che può piacere solo a chi preferisce giocare così x intrattenimento videoludico il paragone con Fifa nn si può fare perché in pes mancano tanti aspetti che in Fifa sn sempre stati presenti,”

          “vatti a guardare i trailer di Fifa 17 e mettili a confronto con pes 2017 ed avrai la risposta.”

          “prova a giocare a Fifa prima di parlare la bomboletta spray esiste come la goal line technologie nel calcio reale in Pes manco quello la Konami vi da un gameplay inguardabile col pallone che sembra una saponetta e i calciatori che pattinano sul campo e voi chiudete gli occhi e vi illudete che pes sia migliore di Fifa ma dove?”

          “e tu eri convinto come tanti che quest’anno Pes avrebbe dominato le vendite distruggendo Fifa in ogni aspetto e poi devi sorbirti le critiche nel forum di gente che fortunatamente sa riconoscere se vale la pena giocare con un gioco arcade oppure passare ad un gioco simulativo che cerca di simulare al meglio quello che è il calcio reale e sottolineo reale!”

          Salvo

          Salvo 09/08/2016 at 11:54
          pippita83 prima te l’ho scritto velatamente e son sicuro che non lo hai capito, ora te lo dico papale papale: non ti piace pes, ti piace fifa ok
          ma allora perchè vieni a scrivere qua? pensi di convincere qualcuno? ma vai a bagnare il biscotto……

          Rispondi
          El Pipita1983 10/08/2016 at 07:15
          Salvo ancora con sta storia guarda che io il biscotto lo bagno tutti i giorni non so te… tornando al discorso del quale sia migliore dei due non è certo questo il mio obbiettivo leggi cosa ha scritto l utente blacknfriar e forse capirai

          Rispondi
          Alberto 04/08/2016 at 19:36
          Pipita sei penoso oltre che patetico gioca a FIFA gioca bimbetto….

          Rispondi
          El Pipita1983 04/08/2016 at 17:32
          ma smettetela di portare acqua al mulino ogni anno dite sempre le stesse cose che pes e migliorato che è il gioco dell’anno poi appena esce il gioco i fanboy iniziano a bestemmiare e lo ridanno dietro per prendersi un altro gioco siate onesti anziché raccontare balle pes nn è una simulazione sportiva e un genere arcade che può piacere solo a chi preferisce giocare così x intrattenimento videoludico il paragone con Fifa nn si può fare perché in pes mancano tanti aspetti che in Fifa sn sempre stati presenti,quindi va bn dare un giudizio ma cm mai nn elencate le pecche di pes che ci sn e sn tante? a mio avviso sarebbe più corretto per chi deve fare una scelta tra i due titoli calcistici esagerare pompando di voti e giudizi ben lontani dalla realtà fate lo stesso gioco della Konami che incassa e ringrazia rifilando alla gente un gioco che nn vale il prezzo che costa.

          Rispondi
          salvo 04/08/2016 at 21:05
          a) Non sei su fifateam
          b) per quanto mi riguarda son 4 anni che, nonostante pes abbia i suoi difetti, é nettamente superiore a fifa: in fifa ritmi indiavolati, tanti tricks a partita che non li vedi nemmeno in un intero campionato brasiliano, volti nettamente inferiori, messi e m.gomez che corrono uguali, giocatori come bale letali sempre e comunque, momentum che permette all’Oldham di rimontare 4 gol in un tempo al bayern, editor osceno manco fosse C64, modalitá fut per circonvenzionare gli incapaci, infine piuttosto di provare a tirare fuori qualcosa di decente se ne escono con le esclusive nella speranza di indebolire i competitor, le cazzatine della bomboletta o della gol tecnology, il calcio femminile: sai cosa invidio di fifa? La modalitá carriera e gli stadi generici, ma purtroppo da soli non valgono nemmeno 10 minuti del mio tempo.
          c) sei libero di non provare la demo, nessuno ti costringe
          d) a me fifa non piace, ma non vado a rompere le balle nei forum e esso dedicati, evidentemente non hai nient’altro di bello, interessante e costruttivo da fare.

          Rispondi
          Salvo 05/08/2016 at 03:02
          a) Non sei su fifateam
          b) per quanto mi riguarda son 4 anni che, nonostante pes abbia i suoi difetti, é nettamente superiore a fifa: in fifa ritmi indiavolati, tanti tricks a partita che non li vedi nemmeno in un intero campionato brasiliano, volti nettamente inferiori, messi e m.gomez che corrono uguali, giocatori come bale letali sempre e comunque, momentum che permette all’Oldham di rimontare 4 gol in un tempo al bayern, editor osceno manco fosse C64, modalitá fut per circonvenzionare gli incapaci, infine piuttosto di provare a tirare fuori qualcosa di decente se ne escono con le esclusive nella speranza di indebolire i competitor, o cose inutili come la bomboletta o la gol tecnology, o il calcio femminile. sai cosa invidio di fifa? La modalitá carriera e gli stadi generici, ma purtroppo da soli non valgono nemmeno 10 minuti del mio tempo.
          c) sei libero di non provare la demo, nessuno ti costringe
          d) a me fifa non piace, ma non vado a rompere le scatole nei forum e esso dedicati, evidentemente non hai nient’altro di bello, interessante e costruttivo da fare.

          Rispondi
          AlexStorm 05/08/2016 at 18:23
          Concordo… Ma purtroppo ci sono molte persone che come il pipita ragionando come bambini guardano solo le licenze ed altre minchiate e credono che quello sia la vera simulazione… E da qui si capisce che che di simulazione non ne capiscono un tubo visto che fifa è così arcade da fare schifo… Come dici tu salvo, l’unica cosa che invidio a fifa sono gli stadi ma solo quello non basta x fare un gioco decente

          Rispondi
          El Pipita1983 08/08/2016 at 03:57
          E qui ti sbagli mio caro le riprese televisive la telecronaca la cura dei dettagli del campo le trattenute per la maglia i falli di mano fuori dentro l area e a centrocampo le animazioni e l illuminazone dei campi le finte col corpo la telecamera televisiva i no look ne vogliamo parlare se stavi zitto facevi più bella figura.Cambia la tua politica questa politica e da bimbominkia a livello di gameplay vatti a guardare i trailer di Fifa 17 e mettili a confronto con pes 2017 ed avrai la risposta.

          Rispondi
          Stefano 04/08/2016 at 15:00
          Perdona la domanda.
          Rigori fischiati a favore ce ne sono stati? Contro la console penso me ne sia stato fischiato uno a favore in 2 anni di Match!!!! Spero tu possa rispondere.
          Grazie.

          Rispondi
          Alessandro_v1983 05/08/2016 at 18:18
          Appunto! Voglio dirti una cosa salvo che ti scaldi tanto solo perché ti ho fatto notare che il tuo amato pes ha delle lacune enormi informati e prova a giocare a Fifa prima di parlare la bomboletta spray esiste come la goal line technologie nel calcio reale in Pes manco quello la Konami vi da un gameplay inguardabile col pallone che sembra una saponetta e i calciatori che pattinano sul campo e voi chiudete gli occhi e vi illudete che pes sia migliore di Fifa ma dove? L’anno scorso anche Fifa ha avuto tanti problemi ma mai quello di nn essere aggiornato prima dell’uscita quella è stata una cosa vergognosa da parte di Konami e tu eri convinto come tanti che quest’anno Pes avrebbe dominato le vendite distruggendo Fifa in ogni aspetto e poi devi sorbirti le critiche nel forum di gente che fortunatamente sa riconoscere se vale la pena giocare con un gioco arcade oppure passare ad un gioco simulativo che cerca di simulare al meglio quello che è il calcio reale e sottolineo reale!

          Rispondi
          AlexStorm 05/08/2016 at 18:42
          L’anno scorso è stato una vergogna ed è vero… Però smettetela di dire che fifa è più simulativo di pes perché gioco ad entrambe ogni anno e vi assicuro che fifa è molto lontano dalla simulazione…pes è tutt’altro che un gioco perfetto, ma fifa come gameplay è molto molto dietro a pes… E voglio ribadire che le varie minchiate di contorno, anche se sono piacevoli, non bastano x fare un gioco decente… E poi andate a lamentarvi dei difetti di fifa con EA se pes vi fa schifo come fa schifo a noi fifa…non perdete tempo qui

          “Quelle che definisci minchiate di contorno esistono nel calcio reale e Fifa cerca di riportare al meglio queste cose Konami manco quello fa,lo spray che senso ha solo la striscia senza l animazione dell arbitro a sto punto potevano anche non metterla invece in tanti avevano richiesto sta cosa ma almeno fatela bene altrimenti in game manco si nota.”

          TI SEMBRA PORRE UNA CRITICA COSTRUTTIVA? RILEGGITI IL POST DI BLACKNFRIAR E PARAGONA LE FRASI: UGUALI PROPRIO

          Se poi pensi che coi tuoi post riesci a convincere qualcuno a passare a fifa amen continua, che ti devo dire?

          Ma a quanto pare voi fifaioli vi divertite di più a postare nel forum a pes dedicati piuttosto che a giocare alla vostra grande simulazione (e ti assicuro che non sei il solo). Cmq scusa se ho interrotto il tuo divetimento. Continua pure. Buon proseguimento.

  3. pippita83 prima te l’ho scritto velatamente e son sicuro che non lo hai capito, ora te lo dico papale papale: non ti piace pes, ti piace fifa ok
    ma allora perchè vieni a scrivere qua? pensi di convincere qualcuno? ma vai a bagnare il biscotto……

    • Salvo ancora con sta storia guarda che io il biscotto lo bagno tutti i giorni non so te… tornando al discorso del quale sia migliore dei due non è certo questo il mio obbiettivo leggi cosa ha scritto l utente blacknfriar e forse capirai

  4. ma smettetela di portare acqua al mulino ogni anno dite sempre le stesse cose che pes e migliorato che è il gioco dell’anno poi appena esce il gioco i fanboy iniziano a bestemmiare e lo ridanno dietro per prendersi un altro gioco siate onesti anziché raccontare balle pes nn è una simulazione sportiva e un genere arcade che può piacere solo a chi preferisce giocare così x intrattenimento videoludico il paragone con Fifa nn si può fare perché in pes mancano tanti aspetti che in Fifa sn sempre stati presenti,quindi va bn dare un giudizio ma cm mai nn elencate le pecche di pes che ci sn e sn tante? a mio avviso sarebbe più corretto per chi deve fare una scelta tra i due titoli calcistici esagerare pompando di voti e giudizi ben lontani dalla realtà fate lo stesso gioco della Konami che incassa e ringrazia rifilando alla gente un gioco che nn vale il prezzo che costa.

    • a) Non sei su fifateam
      b) per quanto mi riguarda son 4 anni che, nonostante pes abbia i suoi difetti, é nettamente superiore a fifa: in fifa ritmi indiavolati, tanti tricks a partita che non li vedi nemmeno in un intero campionato brasiliano, volti nettamente inferiori, messi e m.gomez che corrono uguali, giocatori come bale letali sempre e comunque, momentum che permette all’Oldham di rimontare 4 gol in un tempo al bayern, editor osceno manco fosse C64, modalitá fut per circonvenzionare gli incapaci, infine piuttosto di provare a tirare fuori qualcosa di decente se ne escono con le esclusive nella speranza di indebolire i competitor, le cazzatine della bomboletta o della gol tecnology, il calcio femminile: sai cosa invidio di fifa? La modalitá carriera e gli stadi generici, ma purtroppo da soli non valgono nemmeno 10 minuti del mio tempo.
      c) sei libero di non provare la demo, nessuno ti costringe
      d) a me fifa non piace, ma non vado a rompere le balle nei forum e esso dedicati, evidentemente non hai nient’altro di bello, interessante e costruttivo da fare.

    • a) Non sei su fifateam
      b) per quanto mi riguarda son 4 anni che, nonostante pes abbia i suoi difetti, é nettamente superiore a fifa: in fifa ritmi indiavolati, tanti tricks a partita che non li vedi nemmeno in un intero campionato brasiliano, volti nettamente inferiori, messi e m.gomez che corrono uguali, giocatori come bale letali sempre e comunque, momentum che permette all’Oldham di rimontare 4 gol in un tempo al bayern, editor osceno manco fosse C64, modalitá fut per circonvenzionare gli incapaci, infine piuttosto di provare a tirare fuori qualcosa di decente se ne escono con le esclusive nella speranza di indebolire i competitor, o cose inutili come la bomboletta o la gol tecnology, o il calcio femminile. sai cosa invidio di fifa? La modalitá carriera e gli stadi generici, ma purtroppo da soli non valgono nemmeno 10 minuti del mio tempo.
      c) sei libero di non provare la demo, nessuno ti costringe
      d) a me fifa non piace, ma non vado a rompere le scatole nei forum e esso dedicati, evidentemente non hai nient’altro di bello, interessante e costruttivo da fare.

      • Concordo… Ma purtroppo ci sono molte persone che come il pipita ragionando come bambini guardano solo le licenze ed altre minchiate e credono che quello sia la vera simulazione… E da qui si capisce che che di simulazione non ne capiscono un tubo visto che fifa è così arcade da fare schifo… Come dici tu salvo, l’unica cosa che invidio a fifa sono gli stadi ma solo quello non basta x fare un gioco decente

        • E qui ti sbagli mio caro le riprese televisive la telecronaca la cura dei dettagli del campo le trattenute per la maglia i falli di mano fuori dentro l area e a centrocampo le animazioni e l illuminazone dei campi le finte col corpo la telecamera televisiva i no look ne vogliamo parlare se stavi zitto facevi più bella figura.Cambia la tua politica questa politica e da bimbominkia a livello di gameplay vatti a guardare i trailer di Fifa 17 e mettili a confronto con pes 2017 ed avrai la risposta.

  5. Perdona la domanda.
    Rigori fischiati a favore ce ne sono stati? Contro la console penso me ne sia stato fischiato uno a favore in 2 anni di Match!!!! Spero tu possa rispondere.
    Grazie.

    • Appunto! Voglio dirti una cosa salvo che ti scaldi tanto solo perché ti ho fatto notare che il tuo amato pes ha delle lacune enormi informati e prova a giocare a Fifa prima di parlare la bomboletta spray esiste come la goal line technologie nel calcio reale in Pes manco quello la Konami vi da un gameplay inguardabile col pallone che sembra una saponetta e i calciatori che pattinano sul campo e voi chiudete gli occhi e vi illudete che pes sia migliore di Fifa ma dove? L’anno scorso anche Fifa ha avuto tanti problemi ma mai quello di nn essere aggiornato prima dell’uscita quella è stata una cosa vergognosa da parte di Konami e tu eri convinto come tanti che quest’anno Pes avrebbe dominato le vendite distruggendo Fifa in ogni aspetto e poi devi sorbirti le critiche nel forum di gente che fortunatamente sa riconoscere se vale la pena giocare con un gioco arcade oppure passare ad un gioco simulativo che cerca di simulare al meglio quello che è il calcio reale e sottolineo reale!

      • L’anno scorso è stato una vergogna ed è vero… Però smettetela di dire che fifa è più simulativo di pes perché gioco ad entrambe ogni anno e vi assicuro che fifa è molto lontano dalla simulazione…pes è tutt’altro che un gioco perfetto, ma fifa come gameplay è molto molto dietro a pes… E voglio ribadire che le varie minchiate di contorno, anche se sono piacevoli, non bastano x fare un gioco decente… E poi andate a lamentarvi dei difetti di fifa con EA se pes vi fa schifo come fa schifo a noi fifa…non perdete tempo qui

        • Ognuno ha la sua opinione siamo in un paese democratico dopotutto e cmq apprezzo il fatto che hai ammesso che l anno scorso la Konami meritava le legnate sui denti per come ha trattato la sua utenza e non mi riferisco solo al mancato aggiornamento delle rose al day one ma anche con Uefa euro 2016.Quelle che definisci minchiate di contorno esistono nel calcio reale e Fifa cerca di riportare al meglio queste cose Konami manco quello fa,lo spray che senso ha solo la striscia senza l animazione dell arbitro a sto punto potevano anche non metterla invece in tanti avevano richiesto sta cosa ma almeno fatela bene altrimenti in game manco si nota.Il ftt su chi sia più simulativo per te resta pes per me resta fifa perché è più completo sia tecnicamente che tatticamente ma ogni volta si finisce sempre x scannarsi su chi deve essere x forza il migliore tra i due poi se uno dice x me è Fifa subito a dire e un fanboy e un bimbominkia che non capisce niente e invidioso di cosa… Io penso che qui ognuno abbia diritto di replica e di parola invece avviene il contrario mah.

      • Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah l’importante è esserne convinti…dopo questa, le ho sentite tutte su quella merda di Fifa! Ahahahahahahahahahahahahah…ti prego continua, superati, vogliamo ancora tante ca**ate, ci fate divertire!!!

Comments are closed.