PES League – A Napoli comanda il Distruttore!

Luca Tubelli si aggiudica la seconda tappa dell'European PES Championship

678
0
CONDIVIDI

Una bella vittoria era ciò che serviva a Luca Tubelli, per cominciare a smaltire la delusione “mondiale” che inevitabilmente, di tanto in tanto lo attanaglierà. Ancora meglio se la vittoria è arrivata “a casa propria”, in un evento da quasi 150 partecipanti, insieme agli amici e ai compagni di sempre; una vera e propria panacea rigenerante per riprendere coscienza dei propri mezzi e dell’impresa che si è compiuta soltanto due mesi fa. Il Distruttore è il campione d’Italia in carica, e mentre studia per provare a salire sul tetto del mondo il suo “dovere” è anche quello di guidare la grande community che in lui vede la realizzazione di un sogno. Luca in questo senso c’è, eccome, consapevole che per restare al top del movimento bisogna essere anche un po’ cannibali, e non lasciare agli avversari nemmeno un torneo ufficiale PES League. Dopo il fortunato esordio barese, dunque, la seconda tappa dell’European PES Championship trova a Napoli una firma d’eccezione nel decorato cavaliere d’Oro Tubelli che appone il suo marchio sul weekend. Al centro commerciale Auchan di via Argine va così in scena il primo capitolo del dominio aperto il 10 aprile al The Hub. Dopo la prima giornata di qualificazione chiusa con un morbido quarto posto (120 gol in 17 partite giocate), dietro al leader Vincenzo Di Vaio, è di domenica che Il Distruttore indossa la sua armatura da combattimento. Simbolica la prima vittoria nel tabellone eliminatorio proprio sullo Squalo dei Prodigius; della serie “facciamo subito fuori quello più grosso e poi vediamo”, con il distruttore che avanza insieme a Pierpaolo Marrandino (5-1 a Silvestri) e a Di Giacomo e Perrone, che battono rispettivamente Macchia e Genny Tubelli. Nelle semifinali si respira dunque aria di grande PES League. I nuovi player fanno strada a livello massimo della competizione che il campione della penisola deve toccare per battere il fantastico Marrandino (una prestazione davvero notevole). Dall’altra parte Balboa sogna una suggestiva finale contro il suo illustre figlioccio (lo stallone campano finirà terzo), ma a contendere il primo posto al distrutture ci va Sasinhodigiac! dell’universo Megagame. Una volta arrivato così vicino al bersaglio, però, Tubelli è implacabile nell’andarsi a conquistare una vittoria che come tutte la vittorie non può essere mai scontata… anche se sei il numero uno.

Un successo che vuol essere benaugurante anche per la spedizione azzurra in Francia, nel secondo appuntamento della Kermesse che unirà l’adrenalina di PES (nella sua ultima incarnazione) all’atmosfera magica degli Europei di Calcio.

Restate sintonizzati…. siamo appena all’inizio!

pesleague-napolidue