PES League – Andria sceglie Ettorito!

Il barese conquista la sua prima vittoria stagionale nel Master, Fabio Allegretti si aggiudica l'Open del sabato

1162
0
CONDIVIDI

Arriva nella sua regione, la Puglia, il primo successo in questo campionato per il pluridecorato Ettore Giannuzzi. Una vittoria, quella di Andria presso il centro commerciale Mongolfiera, che rilancia prepotentemente le quotazioni del Figlio di Cesare, primo adesso anche nel ranking davanti a Germano Millarte e a Renzo Lodeserto: proprio i player classificatisi secondo e terzo domenica scorsa.

pes-league-andriadue.png

Un trionfo non facile quello di Ettore perché tanti erano i campioni arrivati per l’occasione da diverse parti d’Italia. Una cavalcata che restituisce un fuoriclasse maturo che sa di dover vincere ancora e ancora per non vedere la luce del suo astro affievolirsi. Ettore però ha la testa per reggere ed arrivare in fondo ancora una volta, lui che c’è sempre lì, a giocarsi mondiali, fino a che PES deciderà la sua sorte. E ad Andria il calcio di Konami sorride al suo miglior interprete italiano degli ultimi anni accompagnandone le gesta. Dopo un girone chiuso al primo posto nonostante la presenza di Renzo (secondo), il leader del Team Supremacy comincia il tabellone senza fare sconti segnando diciotto gol e incassandone soltanto due nelle prime tre sfide contro Forlano, Raone e Basile. Decisamente più tirata la semifinale giocata contro Fabio Allegretti ma comunque vinta per tre a due, fino ad arrivare all’ultima sfida contro un Millarte in grandissima forma, ma che non riesce a prevalere sulla sete di Ettore.

pes-league-andriatre.png

Germano arrivava alla finalissima dopo aver battuto Renzo (6-1 su Allegretti nella finalina), ma prima di approdare nelle zona più nobili del tabellone il fratello di Moreno si era fatto strada grazie alle affermazioni su Di Giacomo, Marrandino e Vernice. Il tutto, per un secondo posto che onora la fratellanza dell’Ordine dei Cavalieri, decisi più che mai a confermarsi come i numeri uno del PES a squadre. Cavalierato che il 10 aprile a Milano godrà anche delle prestazioni del due volte campione d’Italia Renzo Lodeserto, terzo ad Andria, ma come sempre pronto ad esplodere quando più conta. Dal Mongolfiera segnaliamo il piazzamento nei primi otto del torneo anche per Nicola Lillo, e Fabio Caruso due dei giocatori più titolati che hanno preso parte al master del 21 febbraio.

pes-league-andriaquattro.png

Il week end pessistico, però, iniziava già da sabato 20 al Centro Mongolfiera, con l’Open dedicato a tutti i partecipanti non iscritti ai clan. Un vero e proprio quartetto finisce per primeggiare davanti a tutti. Fattosi strada il giorno successivo anche nel Master, uno specialista come Fabio Allegretti (che già in passato si era conquistato una qualificazione a una Finale Nazionale) fa un boccone dell’evento conquistando la prima posizione. Dietro di lui un altro Allegretti, Francesco, prima della super coppia formata da Mario e Giuseppe Vernice. Loro i primi quattro al sabato, per un ranking di categoria che vede Fabio Allegretti balzare al quarto posto dietro a Nicolò Bullo, Ciro Lucheo e Alessio Sesto.

pes-league-andriacinque.png

Nel Master, invece, come dicevamo è ora Ettore a comandare: dietro di lui i due Millarte, Germano e Moreno, con in mezzo Lo Scandalo a completare il trittico di cavalieri inseguitori.

Nella corsa verso la finale Andria ha certamente rappresentato uno snodo importante, ma da qui a Milano c’è ancora spazio e tempo per altri eventi decisivi, oltre che per conoscere l’ultimo finalista che arriverà al The Hub dal canale dell’Online. Continuate a tenere d’occhio la sezione TORNEI del sito pesteam.it, per non perdervi nulla del campionato nazionale di Pro Evolution Soccer, e degli eventi che porteranno fino all’atto conclusivo PES League 2016!

10 APRILE, MILANO, IL CAMMINO E’ ANCORA LUNGO!