Rubrica #7: Intervista a Matteo Regoli

288
0
CONDIVIDI

Oggi per la Rubrica intervistiamo il campione Italiano Matteo Regoli, che sabato parteciperà al Champions League Festival organizzato da Konami per guadagnare la Gloria ma anche (e non li sottovalutiamo) due biglietti per la Finale di Wembley!
Il ragazzo è molto carico e noi crediamo in lui e nel raggiungimento del traguardo: in quest’intervista lo conosciamo un po’ meglio e gli chiediamo le sue impressioni su alcuni aspetti del mondo Pessaro.

1) Qual’è stato l’avversario più difficile da battere per arrivare a raggiungere questo traguardo?
– Sicuramente la sfida più difficile è stata la semifinale contro DemaSan, sia all’andata che al ritorno sono state partite combattute ed equilibrate, infatti sono finite 3-2 per me all’andata e 3-3 al ritorno. Ovviamente anche la finale è stata una partita importante, ma l’emozione ha fatto un brutto effetto al mio avversario e mi ha fatto vincere più facilmente.

2)Conosci qualcuno dei tuoi avversari? Quali temi di più?
– Di nome conosco qualcuno, anche se non ci ho mai giocato contro, però so che gli avversari più temibili dovrebbero essere il francese e l’inglese, anche se a questi livelli chiunque potrebbe risultare ostico.

3) La tua esperienza in PES è ormai risaputa e conosciuta. Quale titolo preferisci tra tutti quelli plasmati dalla Konami? E quale squadra preferisci utilizzare nei match?
– Anche se ho vinto diversi tornei, penso che il risultato che mi ha soddisfatto di più è stato il 2° posto nel 2011 alle finali nazionali.
La squadra che utilizzo nei tornei è il Real Madrid, come la maggior parte dei partecipanti quest’anno.4) Quali sono i migliori amici nell’ambito del mondo Pessaro, quelli con cui sei battagliero in campo ma scherzoso e disponibile a console spenta?

4) Quali sono i migliori amici nell’ambito del mondo Pessaro, quelli con cui sei battagliero in campo ma scherzoso e disponibile a console spenta?
– Di sicuro il migliore amico è Emiliano “S-Venom”, ho iniziato la mia prima trasferta pessistica proprio con lui nel 2009, e da quel giorno abbiamo passato tante avventure/disavventure insieme, pur restando rivali sul campo! Oltre a lui però ne ho conosciuti tanti altri in giro per l’italia con cui ho legato molto, come ad esempio Danel “Balboa” che sento praticamente tutti i giorni, così come Ettore “Ettorito” e molti altri ancora!

5) C’è un contender particolare con il quale vorresti avere un rematch? Ed eventualmente, per quale motivo?
– Uno degli avversari che vorrei poter risfidare per una, anzi, per diverse rivincite è Ettore, è L’avversario per eccellenza, quindi poter battere uno del suo livello è sempre una bella sensazione.

6) Quali sono le tue aspettative per la tua sfida a Wembley? Sarà difficile vincere ma tu credi in un’affermazione?
– Purtroppo non conosco molto bene il livello dei miei avversari, ma conosco le mie possibilità, so che se resto concentrato e non mi farò prendere dall’emozione,potrò dare del filo da torcere a chiunque!

7) Hai già deciso con quale squadra/modulo giocherai alle finali? Puoi dircelo?
– Da diversi mesi ormai sto utilizzando un 5-1-2-2, non so se resterà così fino alle finali, ma di sicuro la difesa a 5 resterà invariata. Mentre per la squadra non ci sono dubbi, sarà sicuramente il Real Madrid!

8) Qual è il punto forte del tuo gioco?
– Come in tutti i Pes, mi sono sempre distinto per la fantasia con cui invento le azioni con finte e tiri particolari che mi permettono di segnare spesso spiazzando i miei avversari.

9) In ottica Pes League Italia, qual è il giocatore italiano che temi di più?
– Penso che la risposta sia scontata: il più temuto, non soltanto da me, ma penso dal mondo, è senza dubbio Ettorito. I suoi titoli spiegano da soli il motivo.

10) Preferiresti vincere il campionato clan o singolo?
– Non me ne voglia la mia squadra, ma un titolo individuale da molta più soddisfazione! Inoltre ho già vinto un titolo clan, quindi adesso preferirei di gran lunga vincere le finali nazionali di singolo!