PES League – Now or never: proiettati in finale

221
0
CONDIVIDI

I primi ad acchiappare la finale attraverso le competizioni mensili di pesleague.com erano stati Marco Baglioni del PES Torino e Francesco Bartolozzi del Team Supremacy. Pescivendoli era stato il migliore d’Italia in rete nel mese di novembre, mentre il vicecampione d’Italia in carica si era piazzato davanti a tutti in dicembre. Un risultato fondamentale e prezioso per Baglioni e per Bartoz, rispettivamente al trentacinquesimo e quarantasettesimo posto della classifica Master. A gennaio, invece, il player che ha totalizzato il punteggio più alto nelle sfide online è stato il romano Nicolò Proietti, alias “Il Grande Milan”, tesserato PES League all’ultimo Master di Ciampino in cui per pochissimo non ha superato il primo turno, e sostanzialmente un nome inedito per il circuito che si presenterà alla prossima finale nazionale da vero outsider. Dietro di lui un player che incarna la locuzione latina “Omen Nomen”: per Daniele Adesso del clan Bobby’s Friends, adesso o mai più era il momento di entrare a far parte dei più forti dall’accesso secondario. Non dev’essergli proprio andato giù il secondo posto di gennaio a MisterNow, tanto che l’adepto di Trasatti si è rimboccato le maniche ed è andato a prendersi il primo posto di febbraio davanti a un player importante come Gabriele Lelinho Barberini. Attualmente cinquantaquattresimo nel ranking in virtù delle presenze a Pesaro, Fidenza e Napoli, Daniele completa gli slot online per la partecipazione alla prossima Finale Nazionale. Una missione quella della rete che può considerarsi pienamente riuscita. Baglioni, Bartolozzi, Proietti e l’uomo-avverbio sono il giusto mix tra il giocatore famoso e la sorpresa assoluta, che forse non sarebbero riusciti a strappare il ticket attraverso i Master (o forse sì per carità), ma approfittando di questa opportunità hanno potuto conquistare l’evento definivo di PES mettendo in mostra il loro talento…

perché senza quello…

…non si va da nessuna parte!