Ancora i più forti!

304
0
CONDIVIDI

I DVDLandia conquistano il secondo scudetto consecutivo

Si dice che vincere sia difficile, ma che lo sia ancora di più confermarsi: essere i numeri uno, tagliare il traguardo di nuovo primi davanti a tutto un esercito di avversari. Quando poi la vittoria arriva dopo un inizio travagliato e pieno difficoltà, ecco che l’impresa diventa leggenda, il successo ha il gusto dolce del mito, termine che si sposa con il dna di campioni come Kerobba, e con l’astuzia di colui che pessisticamente tutto pote: Gravedigger.
La fusione con gli Inferno a inizio stagione appariva come il colpo di grazia alla competizione da parte del fine stratega di Angera, ma già qualcuno storceva il naso al pensiero di un sodalizio troppo importante per non dare complicazioni. Le prime frizioni, problemi e incomprensioni che hanno portato inevitabilmente alla scissione, lasciando una cicatrice sulle scudettate maglie gialloblù, e un futuro tutto da organizzare. A quel punto della stagione, con una partenza ad handicap sulle spalle e la perdita di pedine importanti, in pochi avrebbero scommesso su una riconferma Dvdlandia sul tetto d’Italia. Ma è lì che la molla è scattata, che la fenice ha iniziato la sua risalita grazie alla linfa di vecchi leoni e nuovi, impressionanti condottieri. Dolce Perugia il primo cantico, Kerobba, e chi se non lui, l’eletto apripista verso la risalita dei campioni. Il re lancia il grido di battaglia, poi si fa da parte, e lascia che siano i nuovi prìncipi a combattere in prima linea. Barticchia il magnificente, il cavaliere bianco, è lui l’uomo chiave della stagione Dvdlandia, il propulsore atomico che con due successi uno in fila all’altro ha segnato la svolta, e il ritorno ai massimi livelli. Una staffetta splendida quella dei campioni in carica, che hanno parzializzato al meglio le forze, regalando a turno un contributo fondamentale. I podi di Close Bracket sono stati come cemento armato tra le vittorie dei compagni, alfiere di lusso l’ex Virtual, uno che arriva sempre in fondo, uno tosto davvero, capace di battere l’anno scorso in finale gente come Achtung Baby e Fear, piazzandosi terzo assoluto dietro due semidei come Kerobba e Legend. Chiusa parentesi. Tutto questo però non era ancora sufficiente, perchè mai come quest’anno la concorrenza è stata agguerrita e numerosa. Il Cigno, campione anche lui in maglia gialloblù nella passata stagione, ci stava riuscendo a fare lo scherzetto al suo ex socio, i Devils stavano rispedendo Gravedigger all’inferno, ma non avevano fatto i conti con l’uomo del meriggio, Fabien Dentist, che si piazza secondo nel torneo più grande dell’anno e regala punti al clan come gocce d’acqua nel deserto. Credeva in lui il presidente, un’ altra grande intuizione. Dulcis in fundo, l’ultima pallonata, l’ultimo tassello poggiato con stile dall’altro nuovo acquisto stagionale: Tonypello. L’ex enfant prodige, diventato ormai uomo, esplode a fine stagione in tutta la sua classe, conquista un dodicesimo posto tra i singoli ma, soprattutto, regala ai Dvdlandia la certezza del secondo titolo italiano consecutivo.
Null’altro da aggiungere… Giù il cappello davanti a questa squadra straordinaria…Onore a voi ragazzi!!!

DON’T LOOK BACK IN ANGERA Vincere, rivincere, sbagliare, imparare dai propri errori e trarne insegnamenti per il futuro. Gravedigger non sarà un fenomeno con il pad tra le mani, ma le sue doti di presidente sono ormai innegabili da chiunque. Archiviata la difficile parentesi Inferno, comunque un’esperienza importante, il clan campione d’Italia ha già trovato un nuovo partner per crescere ancora di più già dal prossimo futuro. Attiva, infatti, da circa due mesi la collaborazione con il multigaming, già ASD, egamers. Linfa vitale e prezioso supporto tecnico per un gruppo che, partito dal nulla, in tre anni di vita ha messo insieme due titoli italiani a squadre e, per il momento, uno di singolo. Premesse importanti per il futuro, che Gravedigger vuole ancora più radioso e ricco di soddisfazioni. Grandi progetti che si sposano bene con il gruppo più vincente del momento, il cui regno dorato sembra, giorno dopo giorno, sempre più inossidabile…

PROVATE A FERMARLI!!!