Zdenek Zeman all'Inter

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Nona giornata di campionato:

ATALANTA - INTER 3-3

Decima giornata di campionato (ultima partita del mese):

INTER - MILAN 1-1

Il boemo si dice soddisfatto per il pari in entrambe le partite, ottenuto sempre in rimonta negli ultimi minuti. Lautaro Martinez in grande spolvero, capocannoniere del mese con 4 reti. Gol del Milan subito al decimo della ripresa, dopo un primo tempo spigolosissimo, con una combinazione stile flipper in area, lancione per Piatek, sponda per Bonaventura e sassata di prima all'incrocio. Nel derby molto bene i centrali che si sono ripresi dopo le 3 le sbandate contro l'Atalanta.

Quarta giornata girone Champions:

MIDTJYLLAND - INTER 1-1

Partita quasi da dentro o fuori, che viene in un momento delicatissimo del campionato, con Lautaro indisponibile. Zeman vuole vincere e dall'inizio chiede un pressing alto ai suoi, col metodo Klopp. Primo tempo che vede l'Inter padrona del campo, ma occasioni poche. Handanovic inoperoso. Bisogna aspettare il ventesimo della ripresa e una leggerezza dei danesi, per far gioire i nerazzurri: Lo Celso intercetta un passaggio tra i centrali avversari, lanciato a rete difende palla splendidamente e batte il portiere in uscita con uno splendido pallonetto, 1-0. Ora non resta che difendere, con le poche energie rimaste. Dentro addirittura D'Ambrosio come esterno di centrocampo in un 4-4-1-1, visto che c'è paura delle azioni in fascia nel 3-4-3 del Midtjylland. Pessima scelta. Infatti l'ex Toro poco dopo si rende protagonista di un fallo folle che costringe per il resto della partita l'Inter in 10, nella zona di campo dove i danesi attaccano di più, pareggio inevitabile, così sarà. 1-1 con cross dalla destra di Kurzawa e gran stacco del gigante Onuachu.

115483

Girone sempre più incerto, già la prossima in Olanda contro l'Ajax potrebbe essere decisiva.

Decima giornata di campionato:

TORINO - INTER 1-1

Undicesima giornata di campionato:

SPAL - INTER 1-2

Ciclo di trasferte infinite, ci pensa De Vrij a salvare Zeman contro il Torino al 93'. In piena zona cesarini. Mazzarri intanto batte il record di orologio mostrato con l'indice, 123 volte in 6 minuti. Freddissimo l'olandese a battere Sirigu dalla destra, splendidamente imbeccato da Nainggolan.

Contro la SPAL invece brilla la stella di Lo Celso. Succede tutto nella ripresa, vantaggio di testa del neoentrato Petagna al 55', risponde l'argentino con una pennellata su punizione dal limite 7 minuti dopo e ancora al 72' l'ex Betis, ispirato come non mai, con uno splendido tocco d'esterno manda a rete Keita che da pochi passi trafigge di piatto Viviano e regala all'Inter 3 punti fondamentali per la corsa ai posti Champions. Pareggite passata?

115484
 
Ultima modifica:

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Fallo da rosso di D'Ambrosio che inguaia l'Inter contro il Midtjylland


Lo Celshow contro la SPAL: gol assist



Colpo per gennaio: venduto Berni arriva il vice Handanovic, che a breve potrebbe diventare il primo, cifre dell'affare ancora ignote

115488
 
  • Like
Reactions: Johan_14

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
419
495
63
32
Non si riesce ad andare oltre il pareggio in Champions (girone stranissimo e apertissimo comunque!), in campionato Juve e Napoli sembrano decisamente fuori competizione, ma se l'obiettivo è il terzo posto si può fare.
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

giuliosr

Primavera
21 Settembre 2017
3.572
2.567
113
......
Decima giornata di campionato:

TORINO - INTER 1-1

Undicesima giornata di campionato:

SPAL - INTER 1-2

Ciclo di trasferte infinite, ci pensa De Vrij a salvare Zeman contro il Torino al 93'. In piena zona cesarini. Mazzarri intanto batte il record di orologio mostrato con l'indice, 123 volte in 6 minuti. Freddissimo l'olandese a battere Sirigu dalla destra, splendidamente imbeccato da Nainggolan.
aahahha mi sono immaginato la scena....forza pazza inter
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.077
8.281
113
Ormai quando gioca l'Inter la gente si gioca il segno X. A parte gli scherzi. In Champions non possiamo uscire in un girone del genere. È ora di fare sul serio
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Ormai quando gioca l'Inter la gente si gioca il segno X. A parte gli scherzi. In Champions non possiamo uscire in un girone del genere. È ora di fare sul serio
Contro l'Ajax proverò a giocare come il Midtjylland... primo tempo da spettatore e ripresa a buttare cross in mezzo dalle fasce per i vari Vecino, Gagliardini e Perisic. Con il Lokomotiv invece abbiamo qualità superiore e bisogna cercare di fare 1 gol in più.
 
  • Like
Reactions: alexhubner e Ronin

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Dodicesima giornata di campionato:

INTER - SAMPDORIA 4-1 (Keita, Politano, Keita, Quagliarella (S), Rodrigo)

XI iniziale: Padelli; Vrsaljko, Ranocchia, Mancini, D'Ambrosio; Gagliardini, Borja Valero, Vecino; Politano, Pellegri, Keita.

L'Inter torna finalmente al Meazza e lo fa con la "squadra B", in campo praticamente solo seconde linee in vista della fondamentale partita di Champions ad Amsterdam contro l'Ajax. Keita si prende la scena, doppietta e assist; seconda rete del senegalese spettacolare, sassata di destro all'incrocio dai 20m, defilato sulla sinistra. Molto bene anche la difesa, infatti il primo tiro in porta della Samp arriva al 75' e trafigge Padelli, con il solito Quagliarella. Nota di merito anche per Pellegri, molto importante il suo lavoro di sponda spalle alla porta, spesso in zone di campo che a un centravanti non dovrebbero competere. Zeman si dice estremamente soddisfatto per questa risposta dei giocatori meno impiegati, anche la classifica sorride, terzo posto a pari punti con l'Atalanta.

Quinta giornata girone Champions:

AJAX - INTER 3-2 (Ziyech (A), Labyad (A), Lautaro, Keita, Lautaro)

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Skriniar, De Vrij, Biraghi; Gagliardini, Brozovic, Nainggolan; Perisic, Lo Celso, Lautaro.

Zeman "rivoluziona" i nerazzurri. Lo Celso di punta, Lautaro largo a sinistra, Gagliardini avanzanto a centrocampo a prendersi le palle vaganti nell'area avversaria. Il primo tempo però porta solo sconforto, pur avendo giocato alla pari, 0-2 Ajax ed eliminazione quasi certa. Nella ripresa il boemo decide di tornare alla normalità, Lautaro si accentra, entra Keita apparso in forma smagliante contro la Samp e viene sacrificato l'impalpabile Cedric per un ulteriore giocatore d'attacco, Vecino; con Perisic che si abbassa. Il risultato è una splendida rimonta, un 3-2 in Olanda che fa sognare. L'Inter ora è prima nel girone.

Highlights primi 80 minuti:

https://streamable.com/za569

Ultimi 10 minuti + recupero registrati mentre giocavo:

https://streamable.com/9515c
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Ronin e Johan_14

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
419
495
63
32
Complimenti per la rimonta, bellissimo l'ultimo spezzone con l'edit audio e tutto, ottima scelta.

l'Ajax che tiene Neres in panca da cintate nella schiena, però.
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
419
495
63
32
La vittoria con l'Ajax cambia le prospettive nel girone , perlomeno rompe la catena di pareggi europei , dovresti riuscire a chiudere al primo posto comunque, e anche così non è detto che eviterai sorprese spiacevoli agli ottavi (ne so qualcosa avendo preso il Liverpool dopo un girone dominato) .
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
INTER, QUINTERO NEL MIRINO.

Dopo Cragno, svelate le cifre dell'affare: 15mln al Cagliari, Zeman ha messo nel mirino un altro giocatore. Si tratta del fantasista colombiano Juan Fernando Quintero. Giocatore che a causa di comportamenti sopra le righe e discontinuità cronica non ha avuto la fortuna che meritava, ma il boemo vorrebbe recuperarlo. Non ancora iniziate le trattative.
 
  • Like
Reactions: Ronin e Johan_14

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Tredicesima giornata di campionato:

JUVENTUS-INTER 0-0

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Skriniar, De Vrij, Biraghi; Lo Celso, Brozovic, Nainggolan; Balde, Lautaro, Dalbert.

A Torino contro la capolista serve massima concentrazione per fare bene, i nerazzurri addirittura riescono a imporre il proprio gioco e a procurarsi 3 chiare occasione da gol con Lautaro, 2 volte, e Dalbert ma Perin risponde sempre presente. Bianconeri annullati nei primi 45 minuti, ribaltano la situazione nella ripresa, prima tocca a Cedric superarsi con un salvataggio in estirada su una conclusione a botta sicura di Dybala, poi è il turno di Handanovic che para un rigore, dubbio, a Cristiano Ronaldo. Pareggio che inguaia la Juventus raggiunta in vetta dal Napoli (prossimi avversari dell'Inter a Milano) a 33 punti; nerazzurri quarti con 24 punti, a +1 dal Milan e a - 2 dall'Atalanta. Contando anche il probabilissimo passaggio del girone di Champions, e 1 sola sconfitta fin qui, tutto sommato una prima parte di stagione più che sufficiente.

CONTINUA...
 
  • Like
Reactions: Johan_14 e Ronin

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.077
8.281
113
Buon pari a Torino. Primo tempo meglio noi ma sciupiamo troppo. Nella ripresa invece un super Handanovic ci consegna un punto parando un rigore
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Quattordicesima giornata di campionato:

INTER-NAPOLI 3-2 / Lo Celso, Lo Celso, Allan (N), Lautaro, Mertens (N)

XI iniziale: Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, Mancini, Biraghi; Vecino, Nainggolan, Lo Celso; Politano, Lautaro, Keita.

Il Napoli arriva al Meazza da imbattuto, ma sulla sua strada trova un Inter gasata dai recenti risultati positivi e soprattutto fresca di rimodellamento tattico, ovvero Zeman ha chiesto ai suoi di giocatore in maniera più aggressiva. I 2 centrali passano quindi a pressare gli attaccanti direttamente a centrocampo, con i terzini stretti il più possibile e pronti a coprirli con le diagonali. Sembra che tutto funzioni; 2-0 Inter dopo appena 25 minuti, doppietta di Lo Celso: prima con un destro chirurgico su splendido filtrante di Politano, poi con la solita punizione imprendibile dai 25m. La riapre Allan al 28'; cerca di chiuderla 3 minuti dopo Lautaro Martinez con una clamorosa rovesciata dalla sinistra su cross di Lo Celso: https://streamable.com/f1fns

La partita sembrerebbe chiusa, ma non è così; al 50' il Napoli accorcia con Mertens e all'78' avrebbe addirittura la palla del pari dal dischetto, Handanovic però si conferma para-rigori e ipnotizza il belga.

Quindicesima giornata di campionato:

INTER-CAGLIARI 0-0

XI iniziale: Padelli; Cedric, De Vrij, Mancini; D'Ambrosio; Gagliardini, Nainggolan, Dalbert; Rodrigo, Lautaro, Keita.

Zeman fa turnover, e propone qualche novità tattica come Dalbert mezzala sinistra. Forse esagera coi cambi e l'Inter non sfonda con il Cagliari, partita davvero brutta, pari a occhiali inevitabile.

Sesta giornata girone Champions:

INTER-LOKOMOTIV MOSKVA 2-2 / Perisic, Smolov (L), Miranchuk (L), Vecino

XI iniziale: Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, De Vrij, Biraghi; Vecino, Brozovic, Lo Celso; Politano, Lautaro, Perisic.

Classifica identica per entrambe le squadre nel girone di Champions, imbattute e con 7 punti, 1 vittoria appena. I danesi del Midtjylland possono sperare solo con una goleada ai danni dell'Ajax e un risultato in questa partita che non sia il pari. Ma la pareggite non si sconfigge facilmente, ed è più bella se non guasta: apre le marcature l'Inter con un preciso colpo di testa di Perisic da pochi passi su cross di Vrsaljko, palla che sbatte sulla parte bassa della traversa e Guilherme battuto. L'Inter però non riesce ad avere il pallino del gioco e si fa rimontare prima dell'intervallo. I russi non si fermano e al 55' raddoppiano sfruttando l'organizzazione non proprio perfetta della "nuova" difesa di Zeman, ma Vecino non fa attendere il pari, e porta il punteggio definitivamente sul 2-2 appena 2 minuti dopo con un preciso diagonale dalla destra.

Missione compiuta per l'Inter, girone passato. Il sorteggio degli ottavi sarà però durissimo: nonostante i punti con il Lokomotiv siano gli stessi, 8, la differenza reti sorride ai russi con un +4 contro il +1 degli uomini di Zeman, il secondo posto non è una bella cosa.

CONTINUA...
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.077
8.281
113
Anche se finiamo secondi l'importante è aver passato il turno. In campionato invece bene con il Napoli (molto bello il gol di Martinez), poi però ci areniamo con il Cagliari
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Sedicesima giornata di campionato:

EMPOLI-INTER 1-3 / Perisic, Perisic, Vecino, Farias (E)

XI iniziale: Handanovic; Vrsaljko, Mancini, De Vrij, Biraghi; Lo Celso, Nainggolan, Vecino; Perisic, Lautaro, Keita.

L'Inter si presenta al Castellani con tutta la voglia di vincere per non perdere terreno dalle prime posizioni, è 3-0 dopo appena 23 minuti. Perisic sugli scudi. Cerca di riaprirla il brasiliano Farias, ma non c'è storia.

Diciassettesima giornata di campionato:

GENOA-INTER 1-0 / Pandev

XI iniziale: Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, De Vrij, Biraghi; Vecino, Brozovic, Gagliardini; Keita, Lo Celso, Rodrigo.

Si ferma la striscia di imbattibilità dei nerazzurri, l'ultima sconfitta risaliva alla terza giornata contro la Roma all'Olimpico. Identico risultato, 0-1. Decide l'ex Pandev nella ripresa. Partita davvero brutta, delude soprattutto Lo Celso sostituito dopo appena 50 minuti. Il Boemo si dice sereno, crede sia stato un comprensibile calo fisico.

Diciottesima giornata di campionato:

LAZIO-INTER 1-4 / Nainggolan, Parolo (L), Perisic, Perisic, Perisic

XI iniziale: Handanovic; Vrsaljko, De Vrij, Mancini, Biraghi; Nainggolan, Brozovic, Vecino; Perisic, Keita, Lo Celso.

Reagire dopo una sconfitta, si può fare solo vincendo e segnando tanti gol. Zeman viene accontentato. Apre Nainggolan allo scadere del primo tempo, dopo aver vinto un rimpallo, con una cannonata nel sette dalla destra di Strakosha. Risponde Parolo al 15esimo del secondo tempo, ma tocca a Perisic lasciar tutti senza parole, tripletta e pallone portato a casa. Funziona il tridente senza punti di riferimento. Ci sarebbe spazio per un paio di gol in più ma il neo entrato Rodrigo è disastroso.



Diciannovesima giornata di campionato:

INTER-UDINESE 2-1 / Brozovic, Gagliardini, Lasagna (U)

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Skriniar, De Vrij, Dalbert; Nainggolan, Brozovic, Gagliardini; Lautaro, Perisic, Lo Celso.

Queste partite vanno vinte anche senza incantare. E' un monologo Inter ma l'Udinese regge bene e il risultato si sblocca solo al 40esimo con una conclusione a pelo d'erba dai 25m di Brozovic. Il raddoppio, nella ripresa, porta la firma di Gagliardini, che non sciupa a tu per tu con Perisan lo splendido assist di Lo Celso. Il gol dei friulani arriva solo al 90'.

Si chiude un mese tutto sommato positivo con 4 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta. Top scorer Ivan Perisic, soprannominato "IL COBRA", con 6 reti.