Zdenek Zeman all'Inter

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Dopo essermi allenato con le amichevoli ho deciso di tentare una Master League full manual livello campione.

Ma non ho potuto perché mi hanno chiamato Antonello e un cinese per dirmi, testuali parole, "senti, lo so che ti annoioli a vedere solo le partitole, vorresti partecipare più dall'interno; e in quanto super esperto del mondo del calciolo ti vogliamo offrire una cians, sarai DS dell'Inter per invero, non per ischerzo!"

Io ho detto "ok", poi ho aggiunto "pigliate Zeman come allenatore che mi sta simpa e merita 'na squadra importante prima dell'ospizio, poi ai tifosi dell'Inter è sempre piaciuto per le sue battaglie", "vero!" ha aggiunto Antonello, "bene", ho chiuso io.



Ed ecco Zdenek Zeman all'Inter!!!

Poi ascolterò la conferenza stampa integrale di presentazione su youtube e vi dirò che ha detto, capirete che non si tratta di un'operazione facilissima...

"Dai dimmi chi devo dire di comprare ai cinesi per rafforzare la squadra!" Antonello inizia a occuparsi del mercato.

"dunque, prenderei G.Mancini dall'Atalanta perché è giovine, segna parecchi gol ed è fan di Materazzi; Biraghi per la fascia sx, sicuramente meglio di Asa e Dalbert, interista sfegatato. E cosi sistemo per il primo anno la difesa". "A centrocampo, voglio Lo Celso del Betis visto che mi pare un gran bel talento, in attacco per sostituire Icardi mi andrebbe bene Rodrigo del Valencia per il momento, e Pellegri dal Monaco per avere centimetri e potenzialmente un ottimo centravanti, non è molto ma confido in Lautaro e gli esterni già presenti in rosa".

"Tutto qui?" Antonello, deluso. "Sì, non voglio rivoluzionare troppo la rosa, altrimenti giocavo veramente a PES e compravo 30 giocatori col mercato sballato in modalità classica" io, piccato. "Senti, abbassa i toni sul prodotto Konami visto che siamo Partner, scapisci?" Antonello mi ammonisce. "Scapisco" faccio mea culpa.

"Ok, e chi non vorresti più vedere in rosa?" Chiede Antonello. "Icardi sicuramente, poi Candreva, Joao Mario, Asamoah e Miranda". "Sisi pelfetto e glazie pe aiuto, FOZZA INDA" chiude la telefonata il main cinese, in maniera sgarbata, ha paura di spendere troppo in telefonate. CONTINUA...
 
Ultima modifica:

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Era quello che serviva per una difesa ermetica
E qui ti frego. Infatti la ICC si è conclusa con tutti 0-0. E...

Prima partita di campionato:

INTER - FROSINONE 0-0

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Skriniar, Mancini, Biraghi; Lo Celso, Brozovic, Nainggolan, Perisic, Lautaro, Politano.

Sfortuna , mista a giornata no del debuttante Lo Celso. Palo nel finale del neo entrato Rodrigo. A sorpresa titolare Mancini, partita ottima.

Seconda giornata di campionato:

INTER - SASSUOLO 3-1

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Skriniar, Mancini, Biraghi; Lo Celso, Brozovic, Nainggolan, Perisic, Lautaro, Politano.



questo screen mostra come sia cambiata in modo incredibile la partita, e forse la storia di Sdengo sulla panca nerazzura, in pochissimi minuti. Pazza Inter, ah sì.

Bignola, in versione Maradona , sfrutta il buco difensivo di Mancini e insacca a tu per tu con Handa con un tocco sotto sul finale di primo tempo, noioso e da 0-0.
Nella ripresa Perisic passa a sx in attacco e si scatena, due sassate dai 15m portano l'Inter in vantaggio, la seconda grazie anche a un clamoroso errore del difensore del Sassuolo, che si addormenta e regala palla mentre caricava il lancio. Poi espulso Locatelli e il neoentrato Keita ha campo aperto per creare il panico e chiuderla sul 3-1 nel finale. Stavolta positivo Lo Celso, gran palo su punizione. Nainggolan una piovra. CONTINUA...
 

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
CALCIOMERCATO CONCLUSO

Acquisti: Lo Celso (31,5 mln); Mancini (scambio con Joao Mario); Biraghi (scambio con Asamoah); Rodrigo (0,1mln + Miranda); Pellegri (3,1mln prestito con diritto).

Cessioni: Candreva (21,3mln); Icardi (31,5mln); Salcedo (0,3mln prestito); Adorante (0,5mln prestito); Schirò (0,4mln prestito).

Bilancio: + 19,2 mln

Retroscena: Immobile e Verratti erano 2 idee, il primo però è andato al Barcellona, il secondo è stato "dimenticato" vista la presenza di Brozovic nel ruolo di playmaker. Il grande obiettivo in attacco era Assalé dello Young Boys, cercavo una punta mancina in grado di giocare come esterno sx, gli svizzeri però hanno subito chiuso ogni trattativa, Rodrigo e Abel Hernandez le alternative. Icardi è stato ceduto solo negli ultimi giorni, dopo un tentato scambio non andato a buon fine con Dybala della Juve.


ROSA STAGIONE 18/19:

Portieri: Handanovic, Padelli, Berni;
Difensori: De Vrij, Skriniar, MANCINI, Ranocchia, Nolan, BIRAGHI, Dalbert, Vrsaljko, Cedric, D'Ambrosio;
Centrocampisti: Nainggolan, LO CELSO, Brozovic, Vecino, Borja Valero, Gagliardini, Roric;
Attaccanti: Perisic, Keita Balde, Politano, RODRIGO, Lautaro, PELLEGRI.

MISSIONI

Serie A - 1o posto
Champions League - finale

Zazzà messo alle corde da Suning :confused:

SORTEGGIATO IL GIRONE DI CHAMPIONS

Inter nel Gruppo A con Ajax, Lokomotiv Moskva e Midtylland. Va di lusso.

CONTINUA...
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Johan_14

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
419
495
63
32
Con Immobile al Barca salutiamo una concorrente alla qualificazione in CL.

In mezzo ottimo Lo Celso, con un po' di fortuna e qualche boost nel momento adeguato ti esploderà con statistiche assurde.
Difesa fortissima.
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
419
495
63
32
Immagino sia tifoso dell'Inter e dati i recenti sviluppi non gli stia più così simpatico... :D
 

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Come mai hai ceduto Icardi?
A me non piacciono gli attaccanti "ombra", salvo qualche rara eccezione, e trovo che in questi giochi il loro modo di giocare non è neanche riprodotto bene. Poi come dice @Johan_14 i recenti sviluppi, non che non fosse noto il fetentonismo di Icardi, hanno moltiplicato la mia avversione nei suoi confronti.
 
  • Like
Reactions: Ronin

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Prima giornata girone Champions:

INTER - AJAX 0-0

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Skriniar, De Vrij, Biraghi; Lo Celso, Brozovic, Nainggolan; Perisic, Lautaro, Politano.

Nonostante l'ennesimo pari a reti bianche di questo inizio stagione stavolta si è vista qualche trama offensiva davvero interessante, partita combattuta e per niente noiosa, entrambi i portieri protagonisti. Zeman soddisfatto di essersela giocata alla pari contro una delle squadre rivelazione della scorsa stagione; partita sontuosa di De Vrij, al debutto. A sorpresa buon impatto di Dalbert schierato esterno alto di sinistra nel secondo tempo.

Terza giornata di campionato:

ROMA - INTER 1-0

XI iniziale: Handanovic; Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Lo Celso, Brozovic, Nainggolan; Keita, Lautaro, Politano.

Sconfitta terribile, che mette sulla graticola l'allenatore boemo e il DS, di cui ora non si ricorda il nome, che ha consigliato le varie operazioni di mercato, su tutte la cessione di Icardi e l'acquisto di Lo Celso. Quest'ultimo pare un pesce fuor d'acqua nel ruolo di mezzala destra a ridosso degli attaccanti, non ispira e non prova giocate individuali, molle in fase di copertura. Handanovic, l'unico a meritare la sufficienza, nel corso dell'incontro ha più volte salvato il risultato, non riuscendoci solo al 90' su una conclusione di Schick dal dischetto del rigore.

Quarta giornata di campionato:

INTER - PARMA 1-0

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Mancini, Skriniar, Dalbert; Lo Celso, Brozovic, Nainggolan; Perisic, Lautaro, Politano

Partita più che fondamentale, bella risposta della squadra ai rumors che volevano parte dello spogliatoio contro Zeman; Parma annientato, anche se dal risultato non si direbbe, ma le conclusioni degli emiliani in tutto il match sono state zero. Qui il gran gol di testa di Perisic che ha sbloccato l'incontro al 50' minuto.

https://streamable.com/psrwg

Neanche il tempo di gioire per i 3 punti ed ecco che Nainggolan è costretto a restare fermo ai box per almeno 1 settimana.

CONTINUA...
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: giuliosr

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.077
8.281
113
Debutto così così in Champions, mentre in campionato perdiamo il big match con la Roma ma non falliamo i tre punti con il Parma. Ancora si deve vedere il gioco del boemo
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Quinta giornata di campionato:

INTER - BOLOGNA 2-2

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Skriniar, De Vrij, Biraghi; Gagliardini, Brozovic, Vecino; Keita, Pellegri, Politano.

Un po' di turnover in vista dell'impegno infrasettimanale di Champions; Bologna all'apparenza abbordabilissimo e invece... Inter sotto 2-0 dopo appena 8 minuti, gelo a San Siro, colossali dormite dei centrali in entrambi i gol. Però la squadra di Zeman è brava a ricompattarsi e a rispondere appena 7 minuti dopo il raddoppio, con Keita. Secondo tempo tutto nerazzurro, ma il pareggio si fa attendere e arriva solo al 93' con il giovanissimo Pellegri che insacca dal centro dell'area dopo un'azione insistita in fascia di Perisic, imbeccato di tacco da Lo Celso.

Seconda giornata girone Champions:

LOKOMOTIV MOSKVA - INTER 1-1


XI iniziale: Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, Mancini, Biraghi; Lo Celso, Brozovic, Gagliardini; Perisic, Lautaro, Rodrigo.

Trasferta ostica contro il Lokomotiv imbattuto all'esordio, Inter in fiducia dopo il pari all'ultimo di Pellegri. Vantaggio al decimo con Rodrigo che finalmente si sblocca, con una staffilata di sinistro. Parziale di 0-1 che dura appena 30 minuti, visto che al 40' Smolov sfrutta un contropiede nato da un fallo abbastanza evidente non fischiato ai danni di Brozovic. Secondo tempo equilibrato, entrambe le squadre con la paura di perdere si "accontentano" del punto.

Sesta giornata di campionato:

CHIEVO - INTER 1-2

XI iniziale: Handanovic, Vrsaljko, Skriniar, De Vrij, Biraghi; Lo Celso, Brozovic, Vecino; Keita, Rodrigo, Perisic.

Primo tempo da dimenticare col Chievo che chiude meritatamente in vantaggio contro un Inter evidentemente provata dagli sforzi di Champions e da un'altra partita senza il belga Nainggolan. Nella ripresa però Zeman chiede ai suoi di dare tutto, e l'ingresso dell'argentino Lautaro, fin qui a secco, si rivelerà un toccasana; infatti è proprio lui al 79' a portare l'Inter sul 2-1 con un gran gol, dopo il pareggio pochi minuti prima, in mischia, del solito Perisic.

La rete di Lautaro Martinez

https://streamable.com/8f5zx

Classifica Serie A dopo 6 giornate: Torino 15, Juventus 14, Atalanta 13, Roma 12, Napoli 12, INTER 11, Milan 10, Lazio 10, Fiorentina 9, Sampdoria 9.

Girone Champions dopo 2 giornate: Midtjylland 4, INTER 2, Lokomotiv Moskva 2, Ajax 1.

CONTINUA...
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.077
8.281
113
Se in campionato si va abbastanza bene, preoccupano le prestazioni in Champions League. Nonostante un girone facile abbiamo raccolto solo due punti nelle prime due giornate. Ora però nel doppio confronto con i danesi servono assolutamente 6 punti
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

utentedelsito

Giovanissimi A
28 Settembre 2017
540
315
63
Coppa Italia, andata quarti di finale:

INTER - CHIEVO 1-1

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Ranocchia, De Vrij, Biraghi; Lo Celso, Borja Valero, Gagliardini; Keita, Pellegri, Perisic.

L'Inter si butta via, letteralmente. Incapacità di chiudere una partita aperta al 36' con la perla su punizione di Lo Celso.

https://streamable.com/j59m4

Finalmente l'argentino brilla, cosa che non riescono a fare i compagni del reparto avanzato, in particolare Pellegri; un fantasma. Nonostante un secondo tempo giocato in maniera disinvolta sempre nella metacampo clivense il pareggio arriva nel finale con Pellissier, lancione del Chievo che coglie impreparata la retroguardia nerazzurra, freddo il veterano ex Toro a battere Handanovic. La qualificazione si decide al ritorno.

Coppa Italia, ritorno quarti di finale:

CHIEVO - INTER 2-3 dts

XI iniziale: Padelli; Vrsaljko, Mancini, De Vrij, Dalbert; Lo Celso, Brozovic, Vecino; Rodrigo, Lautaro, Politano.

Gli uomini di Zeman vorrebbero avere la testa all'imminente sfida di Champions in casa contro i danesi, e invece non possono; devono dare tutto per passare il turno, visto che i padroni di casa si sono rivelati più ostici del previsto. Primo tempo dunque di gran livello, ma è incredibile la prestazione che Semper, riserva di Sorrentino, sforna. Almeno 6 parate clamorose e l'Inter, in totale dominio, non passa. Troppo brutto per essere vero, Di Carlo può provare addirittura a vincerla togliendo un giovane per Piazon, ma Rodrigo finalmente sblocca il risultato al 68'. Troppo bello per essere vero, il pari dei clivensi arriva all'86' con Schelotto; si va dunque ai supplementari. La panchina lunga, e di gran lunga migliore, di Zeman farà la differenza, Perisic spacca la partita ed ecco al 95' la rete di Gagliardini, dopo una splendida azione corale. Finita? Macché, Djordjevic al 114' entra nel tabellino dei marcatori sfruttando una respinta di Padelli non impeccabile. Il Chievo che ha dato tutto però è stanco e Perisic dalla fascia destra serve un cioccolatino da mandare in rete da pochi passi a Lautaro, passa l'Inter con il 3-2 definitivo al 118'. Zeman rifletterà su queste reti subite di troppo in vista del prossimo fondamentale appuntamento, chissà che non sia un bene...

Terza giornata girone Champions:

INTER - MIDTJYLLAND 0-0

XI iniziale: Handanovic; Cedric, Skriniar, De Vrij, Biraghi; Brozovic, Nainggolan, Lo Celso; Perisic, Lautaro, Dalbert.

L'Inter, ancora in fase di assestamento, ha deciso che vuol tornare a non prendere gol e soprattutto che non vuole perdere. Tifosi un po'scettici sulla scelta di Dalbert esterno sinistro ma contro un 3-4-3 come quello danese è una mossa che andava fatta, per dare equilibrio. Non molte emozione, tranne Perisic che si fa ipnotizzare dal portiere danese dopo essere stato lanciato dal recuperato, e ora fondamentale, Lo Celso. Negli ultimi minuti Zeman prova anche a vincerla schierando tutto il lotto offensivo seduto in panchina, ma nulla da fare, ci si accontenta del pari, chiudendo il girone d'andata al secondo posto con 3 punti, 1 gol segnato e 1 subito.

Settima giornata di campionato:

FIORENTINA - INTER 2-3

XI iniziale: Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, De Vrij, Biraghi; Brozovic, Nainggolan, Lo Celso; Keita, Rodrigo, Dalbert.

Dopo la prova fin troppo poco zemaniana in Champions c'è voglia di mostrare che è possibile regalare buon calcio con uno schieramento equilibrato. Solito 3-4-3, quello viola, e tanta tanta attenzione sulle fasce da parte dei nerazzurri, i vari Chiesa, Muriel e Mirallas fanno paura. Partono bene entrambe le squadre ma sono i padroni di casa a portarsi in vantaggio al 7' con il colombiano Muriel, incursione a tagliare verso il centro e botta che non lascia scampo ad Handanovic. L'Inter però non si scompone e pareggia all'11', grazie anche alla complicità di Lafont che non trattiene una palla calciata in mezzo da punizione; bravo Keita ad approfittare dell'incertezza. Partita bellissima, più occasioni per gli ospiti, ma sono ancora i Viola a riportarsi in vantaggio al 27', con Gerson, gol quasi fotocopia del primo. Passano 3 minuti e Brozovic si inventa una prodezza da calcio piazzato da circa 25m, di nuovo pari. Zemanlandia tornata? Forse solo per una notte, chissà, ma il 3-2 definitivo dell'Inter è da stropicciarsi gli occhi; strepitosa azione sulla trequarti a 10 dal termine: Perisic - Lautaro - Perisic - Nainggolan, tocco sotto e rete... giudicate voi:

https://streamable.com/7c97l
 
Ultima modifica:

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.077
8.281
113
Il Chievo ci fa sudare la qualificazione, ma alla fine la spuntiamo prima dei rigori. In Champions invece siamo abbonati al pareggio
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

Statistiche del Sito

Discussioni
25.812
Messaggi
1.279.816
Membri
35.626
Ultimo iscritto
domicue90