la carriera di Alex Hubner

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.698
9.497
113
Avevo ragione che giocavi l’Europa League. Il doppio impegno comunque si sta facendo sentire. Senza una rosa adeguata è dura giocare su più fronti
 
  • Like
Reactions: alexhubner

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
li hai abituati bene...anche troppo...quest anno che obbiettivo ti han dato??
Allora per rispondere un po' a tutti..
Obiettivi entrare nelle first six e qualificarsi in Champions League, semifinali di Europa League .. robetta! :D
Si giocare anche in Europa è dura .. ma almeno arriverà qualche soldo alla società che ne ha bisogno!
Menga è un jolly d'attacco vero, ma ignorante come un cavallo... da punta centrale rende il giusto spreca molto da esterno sfrutti perlomeno la corsa e gli inserimenti, la cosa buona è che si puo' adattare volendo anche terzino e in emergenza puo' fare comodo.
 

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
StMirren - Livingston 0-5 (Clark McCormack Byrne Menga DeVita)
StJohnstone - Livingston 1-4 (Watt - Byrne Dyakov Agbonlahor Menga)
EUROPA LEAGUE: LOKOMOTIV MOSCA - LIVINGSTON 1-2 (Edere - Burns Agbonlahor)
Livingston - Dundee 2-0 (Menga Burns)
Aberdeen - Livingston 0-3 (Abgonlahor Menga autogoal)
EUROPA LEAGUE: LIVINGSTON - MIDYTILLAND 1-0 (Hardie)
Livingston - Celtic 1-2 (Hardie - Tiernei Rogic)
Kilmarnock - Livingston 1-2 (J.Jones - Gallagher Hardie)
Motherwell - Livingston 2-5 (Turnbull autogoal - Agbonlahor McCormack Callegari Hardie2)
Livingston - Hamilton 2-0 (Agbonlahor Wilson)
Rangers - Livingston 1-1 (Morelos - Menga)
COPPA SCOZIA: LIVINGSTONE - HAMILTON 1-3 (McCormack - Miller 2 Hayland)
Livingston - Hearts 1-0 (Hardie)
Hibernian - Livingston 3-2 (Allan Horgan Shaw - Hardie McCormack)

Non si sa bene cosa ci fosse nella bottiglietta magica della partita contro l'Hibernian ultima d'andata, fatto sta che da quel momento la squadra è completamente girata, inanellando vittorie su vittorie, passando il turno in Europa League e risalendo velocemente la classifica che ora sorride eccome.
Le poche battute d'arresto sono state contro i terribili Celtic, capaci di giocare una partita orribile ma di finalizzare due occasioni e portare i tre punti a casa, o gli altrettanto temibili Rangers che rischiano piu' volte di andare sotto 2-0 ma trovano nel finale con Morelos il punto del pareggio, e infine l'Hibernian che approfitta di una prima frazione in cui il Livingston pare svagato che nel secondo tempo arriva anche a sfiorare l'incredibile pareggio.
In Coppa il Lokomotiv le prova tutte ma dopo essere passato in vantaggio con Eder subisce quasi subito il pareggio di Burns (quest'anno veramente un grande rendimento per questo giocatore) e nel finale Agbonlahor punisce in contropiede la squadra russa, mentre con il Midytilland basta un guizzo di Hardie in una gara tirata dove i danesi falliscono anche un calcio di rigore, e che fino al sospirato fischio finale tiene in apprensione i tifosi, che alla fine festeggiano l'incredibile e storico passaggio del turno.
Purtroppo da segnalare anche l'eliminazione ai quarti di finale di Coppa di Scozia contro l'Hamilton, scesa in campo piu' convinta e battagliera dei ragazzi in arancione, che solo dopo essere sotto di 3 goal hanno provato a rimontare invani.
Confermato mister Alex Hubner, e confermato il fatto che sul mercato non si potrà fare granche' visti gli scarsi mezzi a disposizione, ci attende l'ultimo girone e di vedere chi avremo di fronte in Europa League per cercare di continuare il cammino.

20190409_140948.jpg20190409_111224.jpg
 

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
Dal mercato degli svincolati arrivano i portieri Di Gennaro (69) e McRorie (68), il terzino Miller (72) e il mediano Mazzitelli (75) per rimpolpare la rosa e fornire un turnover piu' ampio a mister Alex Hubner.

Livingston - StMirren 2-1 (DeVita McCormack - Kellermann)
Livingston - StJohnstone 3-1 (Menga Wilson Falletti - Hendry)
Hamilton - Livingston 0-2 (McCormack - Byrne)
Livingston - Aberdeen 2-1 (Hardie Falletti - Wilson)

Continua intanto il momento magico con cui il Livingston inanella ancora vittorie su vittorie e consolida un insperato momentaneo terzo posto dietro le corazzate Rangers e Celtic.
Le partite in ogni caso sono state tutt'altro che semplici, con gli arancioni che sembrano aver perso un po' di brillantezza e lucidità che per fortuna non ha pregiudicato i risultati finali.
Gare sbloccate soprattutto nella ripresa con Falletti oramai talismano quando parte dalla panchina e porta scompiglio nelle retroguardie avversarie fiaccate nella ripresa, memorabile la rimonta contro l'Aberdeen, sotto di 1-0 fino al minuto 76 quando Hardie (altro subentrato di gara) riesce a trovare il varco per pareggiare, e in pieno recupero lo stesso Hardie porge a Falletti il pallone del successo, che permettono di arrivare molto carichi e motivati al big match contro il Celtic.
Buoni gli esordi per entrambi i portieri schierati già da mister Alex Hubner, autori di buone uscite e di alcuni interventi pregevoli, e dei due elementi di ruolo con Miller chiamato a spingere molto sulla fascia sinistra, e Mazzitelli a dare sostanza e filtro alla mediana in un ruolo fondamentale nello scacchiere tattico del Livingston.
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.698
9.497
113
Un Livingston completamente diverso da quello di inizio stagione. Stiamo andando alla grande, specialmente in Europa League dove ci qualifichiamo ai sedicesimi (contro chi giocheremo?)
 
  • Like
Reactions: alexhubner

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
Livingston - Celtic 0-2 (Weah Christie)
EUROPA LEAGUE: LIVINGSTON - B. DORTMUND 3-2 (McCormack autogoal Akanji Agbonlahor - Reus Sancho)
Livingston - Hibernian 2-1 (Agbonlahor Menga - Ayepong)
EUROPA LEAGUE: B. DORTMUND - LIVINGSTON 3-3 (Sancho Pulisic Alcacer - Hardie2 Menga)

Lo scontro con il Celtic purtroppo ha la solita storia: i biancoverdi che si dimostrano piu' forti e vincono in una gara molto combattuta e maschia con diverse ammonizioni, sfruttando la verve di Weah molto ispirato ma anche molto impreciso, e la scarsa vena realizzativa degli attaccanti del Livingston che quando trovano la mira giusta incappano in un Dorus deVries insuperabile.
In Europa League è il Borussia Dortmund l'avversario del Livingston!
In un incontro che pare insormontabile i padroni di casa mettono sotto i piu' quotati tedeschi forse sorpresi dall'atteggiamento spavaldo con cui gli scozzesi interpretano il match che capitalizzano le occasioni e la superiorita' in campo con il goal di McCormack liberatosi sulla fascia destra e freddo davanti a Burki.
I guai non sono finiti per gli ospiti, Agbonlahor riesce a recuperare un pallone dalla"spazzatura" prima che varchi la linea di fondo e piu' che un cross mette al centro una "preghiera", con Burki già proteso per bloccare comodamente la palla e anticipare Menga è Akanji a raccogliere il "messaggio" e goffamente ad infilare la propria porta anticipando il suo portiere.
Ovviamente l'atteggiamento del Borussia cambia nella ripresa, e appena accelera fa subito male al Livingston: Reus riesce a liberarsi della marcatura e con un tiro di prima accorcia, poi su un pasticcio difensivo e un miracolo di Kelly su Reus la palla sembra finire in posizione defilata ma Sancho è chirurgico a trovare il pertugio per pareggiare l'incontro.
Ora sono i tedeschi che hanno il controllo del match ma al minuto 82 Miller si invola sulla fascia sinistra dopo uno scambio con McCormack e crossa forte rasoterra, tra i due difensori in giallonero sbuca Agbonlahor che riesce di piatto a prendere in contropiede Burki con la palla che bacia il palo e finisce in rete per il tripudio dell'Almondvale Stadium..vittoria storica in attesa del ritorno in terra teutonica.
La partita contro l'Hibernian potrebbe essere sottovalutata ma gli arancioni non lasciano nulla di intentato e trovano quasi subito la rete con lo scatenato Agbonlahor, autore di un bel destro a giro. Partita che viene giocata piacevolmente e senza troppe alchimie tattiche con occasioni da un lato e dall'altro, è Menga nel secondo tempo a trovare la via del raddoppio dopo una difettosa respinta del portiere ospite, prima che Agyepong fissi il risultato sul 2-1.
Al Signal Iduna Park la marea giallonera si fa sentire e non poco, il clima è infuocato e il Livingston sembra la vittima sacrificale nonostante il minimo vantaggio ottenuto all'andata, e in effetti l'inizio dei tedeschi è devastante con Stewart che deve respingere i tentativi di Alcacer e compagni, entrati in maniera molto determinata in campo.
Sancho e Pulisic sembran o imprendibili e immarcabili e sono proprio loro in rapida successione a timbrare il cartellino, il primo superando con un morbido pallonetto l'estremo difensore scozzese lanciato da Witsel ed eludendo la trappola del fuorigioco, il secondo approfittando di una dormita generale della retroguardia avversaria che se lo dimentica e l'americano appostato sul secondo palo non si fa pregare.
Qui gli arancioni potrebbero capitolare, ma alcune chiusure difensive miracolose e la buona vena di Stewart permettono al Livingston di non capitolare definitivamente, e addirittura accorciano le distanze: la linea difensiva del Borussia sbaglia a salire su Hardie lanciato a rete, che controlla male la palla, la recupera allargandosi verso sinistra, Zagadou e Burki cercano di intervenire ma si ostacolano a vicenda e il tiro di sinistro del bomber ospite si insacca ravvivando le speranze.
Nella ripresa il Dortmund furioso cerca di attaccare e di rinsaldare il vantaggio, ma ha una difesa veramente inguardabile, su un contropiede Falletti recupera palla, guarda il posizionamento dei compagni e lancia Menga defilato a destra, incredibilmente libero con i gialloneri tutti a chiudere soprattutto Hardie, l'attaccante incredulo si invola verso Burki e lo fredda con un preciso diagonale gelando lo stadio.
Witsel e compagni sbandano totalmente e non riescono a reagire, e anzi è ancora "Die" Hard..ie (Bruce Willis mode) il killer perfetto, a raccogliere l'assist dell'appena subentrato Agbonlahor per depositare il 3-2 ospite che fa saltare il banco in anticipo!
A nulla vale la rete di Paco Alcacer nel finale che con un gran tiro al volo scuote il quasi insuperabile Stewart per poi insaccare sulla sua respinta, è la squadra di Alex Hubner a staccare il pass per il turno successivo e a compiere una grande impresa!
 

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
EUROPA LEAGUE:
LIVINGSTON - VALENCIA 1-2 (Callegari - Guedes 2)
VALENCIA - LIVINGSTON 3-2 (Mina 2 Sobrino - Pittman Menga)

Finisce il sogno europeo per la matricola scozzese contro gli spagnoli del Valencia.
Gli spagnoli non hanno mai dominato i pur inferiori avversari, tuttavia grazie a maggior esperienza ed alcune giocate dei singoli ha avuto la meglio, giocando prevalentemente in contropiede.
All'andata Guedes apre subito le danze, Callegari la equilibra ma dopo tante occasioni non concretizzate da parte dei padroni di casa lo stesso Guedes nel finale riesce a finalizzare un contropiede e battere Kelly in uscita per l'1-2 finale.
Al ritorno Pittman fa capire subito che il Livingston fa sul serio per cercare di ribaltare il punteggio dell'andata, Mina risponde quasi subito raccogliendo un rimpallo e pareggiando con un bel tiro all'incrocio.
La superiorità degli arancioni ospiti è cmq evidente nel gioco e nel palleggio, e Menga riesce a riportare avanti i suoi,
Mina pero' non ci sta e in apertura di ripresa riporta in parità il risultato, il solito forcing generoso degli scozzesi si esaurisce con tanti cross tanti tiri ma soprattutto nel palo sfortunato di Agbonlahor, e il punto finale di Mina serve solo a fissare il risultato e la qualificazione verso gli spagnoli.

CAMPIONATO:

Motherwell - Livingston 1-3 (Eremenko - Agbonlahor Mazzitelli Menga)
Livingston - Dundee 4-1 (Menga3 Mackie - Nelson)
Rangers - Livingston 0-3 (Callegari2 Mackie)
Hearts - Livingston 1-5 (Mulraney - Callegari Agbonlahor2 McCormack autogoal)
Kilmarnock - Livingston 1-2 (Jones - Pittman Sibbald)

Marcia dirompente in campionato per i ragazzi di Alex Hubner in un filotto di successi dove spicca la prestigiosa vittoria contro i Rangers perdipiu' a domicilio.
Tanti goal e tanto gioco per una formazione che ha trovato la sua identità e fino all'ultimo lotterà per vincere tutte le partite che rimangono e magari agguantare la seconda posizione dei Rangers non piu' cosi distante.
Ora inizia la fase FIRST SIX.

20190412_182538.jpg
 

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
Livingston - Hearts 3-1 (Agbonlahor DeVita Hardie - Wighton)
Livingston - Motherwell 3-2 (Burns Menga2 - Scott Tanner)

Le prime due partite in First Six denotano un Livingston un po' stanco, che riesce in ogni caso a portare a casa due vittorie ma con grande fatica e recuperando sempre da svantaggi.
In ogni caso buono lo spirito di reazione e la capacità di creare occasioni da goal, rivedibile la difesa che ultimamente subisce un po' troppo.
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.698
9.497
113
Usciamo a testa alta dall'Europa League giocando alla pari con una squadra molto più forte di noi come il Valencia. In campionato invece possiamo puntare al secondo posto che vorrebbe dire preliminari di Champions
 
  • Like
Reactions: utentedelsito

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
Rangers - Livingston 2-1 (Grezda Kent - McCormack)
Aberdeen - Livingston 0-0
Livingston - Celtic 1-2 (Wilson - Burke Edouard)
20190503_074058.jpg
Pur con buona volontà il Livingston apparso stanco dopo la lunga stagione, esprime buone prestazioni ma raccoglie poco da questa fase finale, piazzandosi terzo alla fine della stagione prestazione cmq da incorniciare e abbastanza impensabile alla vigilia del campionato.
Mister Alex Hubner annuncia il suo addio al termine del campionato, e valuta offerte che puntualmente arrivano da Rangers Randers Motherwell New York Red Bulls e Guanghzou, ma l'allenatore vorrebbe andare in Belgio e dopo alcune trattative non andate a buon fine arriva la proposta dell'Anderlecht che soddisfa le ambizioni del tecnico italiano, e che diventerà la sua futura nuova squadra.
 
  • Like
Reactions: giuliosr

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
Come detto Alex Hubner approda ad Anderlecht, piazza molto ambiziosa, che vuole cercare di interrompere l'egemonia del Genk neocampione di Belgio e dello Standard sua diretta rivale, nonchè di tante altre squadre competitive in campionato come le due di Bruges (Cercle e Club) lo Zulte il Gent ecc.ecc.
Si preannuncia insomma un bel campionato e il mister mette subito una forte mano alla squadra intervenendo sul mercato soprattutto in uscita, dove sono tanti i giocatori a fare le valigie.
In entrata si segnala soprattutto il grande colpo Mirallas che se pur avanti con l'età dotato di abilità superiori e i pupilli del tecnico Verde dal Valladolid e Callegari dall'ex squadra Livingston.

LA ROSA:

PORTIERI: DIDILLON - DE JONG - DI GENNARO (LIVINGSTON)

DIFENSOR CENTRALI: SANNEH - DELCROIX - BORNAW - BOYATA (CELTIC)

TERZINI: COBBAUT - OBRADOVIC - NAJAR - SAELEMAEKERS

CENTROCAMPISTI: KUMS - MAKARENKO - CALLEGARI (LIVINGSTON) - TREBEL

TREQUARTISTI: KAYEMBE - VERSCHAEREN - GERKENS

ALI: BAKKALI - DOKU - VERDE (VALLADOLID) - MIRALLAS (FIORENTINA)

ATTACCANTI: DIMATA - SANTINI - DHAUHOULOU
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Johan_14

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
Anderlecht - Charleroi 3-0 (Mirallas 3)
Anderlecht - Sint Truiden 0-0
Coppa: Mouscron - Anderlecht 2-4 (Pierrot2 - Gerkens DiMata2 Verschaeren)
Anderlecht - Mouscron 1-3 (Mirallas - Pierrot Amallah Galitsios)
Europa League: Anderlecht - Bordeaux 1-1 (DiMata - DePreville)
Anderlecht - Genk 2-1 (Mirallas Santini - Troussard rig.)
Gent - Anderlecht 1-0 (Azango)
Zulte Waregem - Anderlecht 1-4 (Solanke - DiMata3 Santini)
Europa League: Everton - Anderlecht 0-0
Anderlecht - Beveren 2-1 (Mirallas2 - Andrisjasevic)
Coppa: Antwerp - Anderlecht 1-3 (Bolingi - DiMata2 Bakkali)
Anderlecht - Antwerp 2-0 (Santini Dhuaoulou)
Europa League: Anderlecht - Motherwell 2-1 (Kums Santini - D.Johnson)
Anderlecht - Oostende 1-0 (Verde)
Kortrijk - Anderlecht 1-0 (Ezekiel)
Anderlecht - Mouscron 3-1 (Santini2 Verde - Pierrot)
Europa League: Motherwell - Anderlecht 2-4 (Tanner Eremenko - Mirallas3 Gerkens)
Club Bruges - Anderlecht 2-5 (Wesley Cools - DiMata3 Trebel Santini)
Anderlecht - Standard Liegi 1-0 (DiMata)
Antwerp - Anderlecht 1-2 (Bolingi - DiMata Verde)


Inizio folgorante per Alex Hubner alla guida della sua nuova squadra, che è in corsa su tutti i fronti e guida la classifica nel campionato belga.
Nonostante le due sconfitte abbastanza inattese contro Gent e il modesto Kortrijk l'Anderlecht si è dimostrata una macchina da guerra, soprattutto negli scontri diretti con le rivali al titolo.
In Coppa del Belgio superati gli ostacoli Mouscron (con qualche difficoltà inattesa nella partita di ritorno) e Antwerp, si aspettano ora le semifinali.
In Europa League due ottimi pareggi contro Bordeaux (partita equilibrata) ed Everton (con recriminazioni per tante occasioni sprecate) e due vittorie contro il fanalino di coda del girone Motherwell che in ogni caso ha venduto cara la pelle nei due scontri dimostrandosi valido davanti quanto molto fragile dietro.
In questo inizio di stagione sicuramente Mirallas è stato un acquisto azzeccatissimo, ma anche Verde sta ingranando e venendo fuori con le sue giocate, Di Gennaro ha già disputato diverse partite e Callegari sta fornendo il suo contributo al centrocampo.
Il tecnico italiano sta già valutando eventuali innesti da effettuare nel mercato invernale per completare la rosa a sua disposizione, diversi i nomi sul taccuino, di sicuro questo Anderlecht al momento sogna e fa sognare i proprio tifosi.
 

Johan_14

Allievi B
28 Dicembre 2018
583
657
93
32
Peccato per la conclusione dell'avventura al Livingstone , dove mister Hubner compie l'impresa eliminando il Dortmund.
In campionato il terzo posto è un risultato comunque dignitoso.

l'Anderlecht è di una categoria superiore, possibile la conquista di qualche trofeo, almeno in ambito nazionale!
 
  • Like
Reactions: alexhubner

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.698
9.497
113
A Livingston abbiamo fatto grandi cose per i pochi mezzi che avevamo a disposizione. Ora c’è l'Anderlecht, una big del calcio belga, e per il momento stiamo mantenendo le attese. Alla grande in patria, ma anche in Europa League stiamo facendo molto bene, in un gruppo tutt’altro che facile
 
  • Like
Reactions: alexhubner

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
Europa League: Bordeaux - Anderlecht 1-2 (Cornelius - Verde Santini)
Anderlecht - Cercle Bruges 3-1 (Bakkali DiMata Mirallas - Lusamba)
Lokeren - Anderlecht 0-1 (Gerkens)
Europa League: Anderlecht - Everton 2-2 (Obradovic Verde - Calvert-Lewin2)


Che dire, un Anderlecht quasi infallibile chiude il girone di andata alla grande, impattando solo con l'Everton (dopo essere stati sopra 2-0) e qualificandosi alla seconda fase di Europa League come seconda solo per la differenza reti.

20190514_211437.jpg20190515_201533.jpg20190515_201533.jpg
 
  • Like
Reactions: Johan_14

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
Sporting Charleroi - Anderlecht 1-2 (Morioka - Verde Mirallas)
Sint-Truiden - Anderlecht 0-1 (Verde)
Genk - Anderlecht 2-4 (Musa Samatta - Mirallas2 Santini Bakkali)
Anderlecht - Gent 3-1 (DiMata2 Kums - Guerrero)
Anderlecht - Zulte 3-0 (DiMata2 Santini)
Semifinali Coppa di Belgio andata: Genk - Anderlecht 0-0
Semifinali Coppa di Belgio ritorno: Anderlecht - Genk 1-2 (Kayembe - Trossard2)
Wasland-Beveren - Anderlecht 2-1 (Vellios Sula - Gerkens)
Oostende - Anderlecht 1-0 (Monnet-Paquet)
Anderlecht - Kortrijk 1-2 (Delcroix - Hosha Koita)
Mouscron - Anderlecht 0-5 (Gerkens DiMata3 Santini)
Anderlecht - Club Brugge 2-1 (Santini DiMata - Vanaken)
St.Liegi - Anderlecht 0-3 (Mirallas Santini2)

Ed eccola dopo un inizio di ritorno folgorante la battuta di arresto che non ti aspetti, quel granello di sabbia in un meccanismo che sembrava perfetto e si manifesta dopo le semifinali di Coppa di Belgio: due gare assolutamente dominate in lungo e in largo, in cui all'andata si è sprecato l'impossibile e al ritorno dopo pochi minuti Kayembe sembrava avere spianato la strada, ma su una disattenzione difensiva e un disimpegno sbagliato Sanneh era costretto a fermare Trossard lanciato a rete con le cattive, e lo stesso attaccante realizzava il rigore del pareggio, per poi chiudere il match nel finire di gara durante l'assalto inutile dei padroni di casa.
Questa gara porta diversi strascichi psicologici che costano 3 sconfitte consecutive in campionato contro tre squadre modeste che hanno sfruttato il momento, lasciando sfogare i malva, inconcludenti e spreconi per poi colpirli.
In soccorso di Alex Hubner e compagni si è materializzata la difesa horror del Mouscron e stavolta i suoi ragazzi non si sono potuti esimere di passeggiare sui malcapitati in rosso, sommersi di goal.
Poi è stata la volta del Club Brugge che va subito sotto per merito di Santini lesto a concludere in area dopo un batti e ribatti, il pareggio nel secondo tempo di Vanaken poteva far presagire il peggio, ma DiMata poco dopo regolava il conto e dava i 3 punti alla sua squadra.
Infine a Liegi contro uno Standard imbarazzante in stato di non pervenuto, l'Anderlecht passeggia siglando tre reti (ma potevano essere molte di più) e si conferma prima in classifica, con il Genk alle calcagne ora distante 5 punti dopo i disastri accaduti nelle semifinali di Coppa e tre partite successive.
Mister Alex Hubner declina le varie offerte di panchine ricevute a gennaio soprattutto quella del Psg molto allettante, continua alla guida dell'Anderlecht fiducioso di portare alla vittoria finale i blu malva, e conducendo una campagna acquisti volta a completare la rosa, arrivano il giovane difensore Adewoye il terzino LoCigno e il centrocampista Emmers dagli svincolati, saluta il portiere De Jong che si accasa in Turchia.
 
  • Like
Reactions: Johan_14

giuliosr

Primavera
21 Settembre 2017
3.812
2.773
113
Sporting Charleroi - Anderlecht 1-2 (Morioka - Verde Mirallas)
Sint-Truiden - Anderlecht 0-1 (Verde)
Genk - Anderlecht 2-4 (Musa Samatta - Mirallas2 Santini Bakkali)
Anderlecht - Gent 3-1 (DiMata2 Kums - Guerrero)
Anderlecht - Zulte 3-0 (DiMata2 Santini)
Semifinali Coppa di Belgio andata: Genk - Anderlecht 0-0
Semifinali Coppa di Belgio ritorno: Anderlecht - Genk 1-2 (Kayembe - Trossard2)
Wasland-Beveren - Anderlecht 2-1 (Vellios Sula - Gerkens)
Oostende - Anderlecht 1-0 (Monnet-Paquet)
Anderlecht - Kortrijk 1-2 (Delcroix - Hosha Koita)
Mouscron - Anderlecht 0-5 (Gerkens DiMata3 Santini)
Anderlecht - Club Brugge 2-1 (Santini DiMata - Vanaken)
St.Liegi - Anderlecht 0-3 (Mirallas Santini2)

Ed eccola dopo un inizio di ritorno folgorante la battuta di arresto che non ti aspetti, quel granello di sabbia in un meccanismo che sembrava perfetto e si manifesta dopo le semifinali di Coppa di Belgio: due gare assolutamente dominate in lungo e in largo, in cui all'andata si è sprecato l'impossibile e al ritorno dopo pochi minuti Kayembe sembrava avere spianato la strada, ma su una disattenzione difensiva e un disimpegno sbagliato Sanneh era costretto a fermare Trossard lanciato a rete con le cattive, e lo stesso attaccante realizzava il rigore del pareggio, per poi chiudere il match nel finire di gara durante l'assalto inutile dei padroni di casa.
Questa gara porta diversi strascichi psicologici che costano 3 sconfitte consecutive in campionato contro tre squadre modeste che hanno sfruttato il momento, lasciando sfogare i malva, inconcludenti e spreconi per poi colpirli.
In soccorso di Alex Hubner e compagni si è materializzata la difesa horror del Mouscron e stavolta i suoi ragazzi non si sono potuti esimere di passeggiare sui malcapitati in rosso, sommersi di goal.
Poi è stata la volta del Club Brugge che va subito sotto per merito di Santini lesto a concludere in area dopo un batti e ribatti, il pareggio nel secondo tempo di Vanaken poteva far presagire il peggio, ma DiMata poco dopo regolava il conto e dava i 3 punti alla sua squadra.
Infine a Liegi contro uno Standard imbarazzante in stato di non pervenuto, l'Anderlecht passeggia siglando tre reti (ma potevano essere molte di più) e si conferma prima in classifica, con il Genk alle calcagne ora distante 5 punti dopo i disastri accaduti nelle semifinali di Coppa e tre partite successive.
Mister Alex Hubner declina le varie offerte di panchine ricevute a gennaio soprattutto quella del Psg molto allettante, continua alla guida dell'Anderlecht fiducioso di portare alla vittoria finale i blu malva, e conducendo una campagna acquisti volta a completare la rosa, arrivano il giovane difensore Adewoye il terzino LoCigno e il centrocampista Emmers dagli svincolati, saluta il portiere De Jong che si accasa in Turchia.
ancora un piccolo sforzo e il campionato sarà nostro...peccato per quel periodo no che ci è costato la possibilità di poter fare un double nazionale
 
  • Like
Reactions: alexhubner

alexhubner

Allievi A
12 Agosto 2014
1.141
1.119
113
Anderlecht - Anttwerp 1-0 (Santini)
Europa League: Anderlecht - Tottenham 3-1 (Santini2 Gerkens - Kane)
Cercle Bruges - Anderlecht 2-1 (Alioui Cardona - Santini)
Europa League: Tottenham - Anderlecht 0-2 (Verschaeren2)
Anderlecht - Lokeren 2-1 (Bakkali2 - Saroka)
Anderlecht - Kas Eupen 2-1 (Verde Trebel - Essende)
Europa League: Anderlecht - Everton 3-3 (Dimata3 - Richarlison2 Tosun)
Europa League: Everton - Anderlecht 3-0 (Lookman Paquetà2)


Finisce la stagione regolare e l'Anderlecht si conferma al primo posto della classifica commettendo un passo falso solo a Bruges con il Cercle, nonostante subentri un po' di stanchezza che preoccupa in vista dei playoff dove nella formula belga i punti vengono dimezzati e quindi il distacco di 8 punti dal Genk che diventano 4 non può lasciare di certo tranquilla la formazione di Alex Hubner.
In Europa invece termina il cammino dei blu malva, a cui il sorteggio ha riservato nuovamente due formazioni inglesi: contro un irriconoscibile Tottenham i belgi dominano all'andata e al ritorno contengono senza problemi gli Spurs colpendo in contropiede, contro il piu' coriaceo Everton invece all'andata si spreca la giornata di grazia del bomber DiMata autore di una tripletta soffrendo troppo in difesa, al ritorno invece a Goodison Park i Toffees non lasciano scampo agli avversari meritando il passaggio del turno.
Di seguito le classifiche, la finale della stagione regolare e quella di inizio playoff.
Di certo fa scalpore la stagione dello Standard Liegi accreditato come possibile vincitore e fino all'anno scorso diretto antagonista del Genk, quest'anno sprofondato al decimo posto e fuori nettamente dai playoff.

20190517_155157.jpg


20190517_155220.jpg
 
  • Like
Reactions: Ronin