PES League – Napoli secondo atto!

157
0
CONDIVIDI

Archiviato tra le grandi pagine di storia il primo appuntamento stagionale firmato Amedeo, appena prima di capodanno, subito dopo aver stappato lo spumante e addentato il cotechino è già tempo di tornare alla corte del principe degli arbitri. 3 gennaio, Zelig Cafè di Acerra, è l’eclusiva location del primo torneo PES League del 2015, organizzato ancora una volta dal carismatico arbitro napoletano. Ricordando di tenere sempre d’occhio la sezione TORNEI del sito, dove è possibile consultare il calendario degli eventi in programma in tutta Italia, andiamo adesso ad analizzare i temi sportivi del torneo emersi fino a questo momento: la primissima parte di stagione è stata caratterizzata dal dominio del PES Torino, con Baglioni e Capurso bravissimi ad aggiudicarsi i primi due eventi, in un tripudio granata che ha visto Alloa gongolare quasi come nell’estate post-Klima, e Augusto Spedo tornare a brillare di una luce da campione. A Napoli, però, in alto si è levato lo spadone dei nuovi Cavalieri: presenti in massa, dominatori con Nicaldan e Moreno, il nuovo clan ha subito fatto la voce grossa in chiave titolo. E se Venom ci ha messo lo zampino per far capire a tutti che l’Elminster c’è, e ci sarà sempre, colpisce il passo falso iniziale dei due player probabilmente più attesi di tutta Italia. Renzo Lodeserto, campione nazionale in carica, e Ettore Giannuzzi, il player più titolato in tutta la storia del PES Italiano, tornano infatti a Bari con un magro bottino da Pozzuoli, ma con la ferma volontà di rifarsi già da subito. Attendendo la zampata dei Supremacy dunque, sulla strada per Acerra pregustiamo una stagione combattuta, incerta, piena di protagonisti.

Amedeo è l’uomo ideale con cui ricominciare l’anno pessistico, così come la PES League è il vero palcoscenico con il quale misurarsi per diventare dei veri campioni.

Allo Zelig Cafè di Acerra la battaglia sta per ricominciare…

UNA GRANDE ANNATA CI ASPETTA!