Io sono leggenda!

575
0
CONDIVIDI

A Bologna Andrea Parisi dà a tutti una dimostrazione di potenza.

pes-league-2008-parisi-legendDicevano che era bollito, finito, che non era più il mostro di qualche anno fa, che non reggeva più la pressione. Dicevano che per i traguardi importanti ormai fosse una cosa tra romani e le tante finali perse con Pes 2008, in effetti, avevano minato qualche certezza anche in lui stesso. Evidentemente, però,Andrea Parisi da Brescia, il giocatore di Pes più famoso in Italia, aspettava un evento da 200 persone e un livello da panico per tornare a scrivere un’altra pagina della sua personale, infinita…LEGGENDA.

STASERA PAGO IO! Doveva essere un’abbuffata di Pes, e abbuffata è stata. Dopo tante amarezze Legend era il più affamato di tutti e lo si è notato fin dalle prime partite. Come un novello Bud Spencer si è mangiato gli avversari uno dopo l’altro con una sicurezza e una quadratura d’altri tempi. E dopo lo squisito dessert Angelini, Legend è rimasto l’ultimo alla tavola di Bologna, satollo e un filo ebbro come una volta. E’ stato allora che il rigenerato campione ha alzato il braccio e con un ghigno di soddisfazione ha esclamato: SAGI, PORTAMI IL CONTO!
Una mangiata che invece si è trasformata in indigestione per i big più attesi come Tigermask o Kerobba. Il campione d’Italia si è arreso alla bravura di Angelini e ad un pizzico di sfortuna, dopo aver sconfitto alla sua maniera JuzaSP ai sedicesimi. Kerobba si è fermato a sorpresa nei 32esimi contro Snakkio, degno rappresentante dei players online.
Un evento spettacolare perfettamente gestito dalla Pes League in collaborazione con un grandissimo Sagiptar, catalizzatore di players da tutta Italia (Abruzzo, Campania, Calabria, Lombardia, Veneto, Sicilia, Puglia, Lazio, Emilia, Friuli, Liguria, Toscana, Marche) e che qualche brivido a Legend l’ha procurato in una partita a dir poco emozionante. Software di gestione assolutamente perfetto, un’atmosfera soffusa illuminata dal verde degli schermi, musica per tutto il tempo e quasi 200 players a condividere una passione immensa. Sarà difficile battere in fastosità un evento come quello del Kindergarten, che ha segnato anche la prima partecipazione femminile alla Pes League 2008, una studentessa siciliana residente a Bologna.
Conferme e delusioni si registrano una volta chiusa la kermesse. Fenomenali i Devils che piazzano 3 players nella prime quattro posizioni con Legend, Angelini, e il quarto posto di un grande Auron che sta piano piano ritrovando la condizione di un tempo. Terzo gradino del podio per Brunaldo10 che si conferma player di assoluto valore, unico della giornata, insieme a Sagiptar, a metter in difficoltà The Legend. Tra i match più significativi c’è proprio la vittoria di Brunaldo su Demasan, ex compagni nell’Elminster, conclusosi con il successo del capitano neroarancio. Era anche la prima uscita in massa dei Dvdlandia ma, detto di Kerobba, solo il neo acquisto Trinità riesce a qualificarsi per gli ottavi di finale.
Giornata di traverso per i gialloblù, con Gravedigger che promette fiera battaglia già dalla prossima tappa genovese. Sottotono anche gli Zena, che aspettano la tappa in casa per dare il meglio, mentre si mettono in grande evidenza FEAR (farà parlare di sè il ragazzo) e Milanista, che elimina Ice Cube e si ferma solo ai quarti di finale.
Raggiungono i quarti anche le due sorprese alla loro prima vera esperienza di competizione ad alto livello: l’abruzzese Marco “Rentboy” Rosa del clan T.L.M. e il marchigiano Alessio Agostinelli. Da tenere d’occhio.

CHE BAGARRE! Kerobba a Taranto, Legend a Bologna e il bizzarro filo conduttore sta nel pad. Legend, infatti, dopo l’uscita di Stefano ha utilizzato proprio il controller del romano. Le prime due tappe hanno avuto firme illustri autografate con lo stesso strumento, ma si è visto come la nuova formula Pes League garantisca sempre emozioni e lotte al cardiopalma. La battaglia verso San Siro è iniziata nel migliore dei modi, sono davvero tantissimi i player che possono ambire al prestigioso evento e ci sono i presupposti per un’escalation che terminerà solo il 28 giugno!

San Siro vi aspetta!

Ci si vede tutti a Genova sabato 15 marzo!!!