World Tour Master Totale: NAPOLI 2023/24 - PAUSA NAZIONALI VERSO EURO 2024

Depress

Juniores
6 Settembre 2019
1,921
4,143
113
PSN ID
Depress
Troppo forte il Real per la Dea. È dura ma con almeno un rulisultato a sorpresa nelle prossime, dando per scontato che con i tedeschi è obbligatorio vincere, si può tentare il colpaccio
 
  • Like
Reactions: PedroTelmo

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
Troppo forte il Real per la Dea. È dura ma con almeno un rulisultato a sorpresa nelle prossime, dando per scontato che con i tedeschi è obbligatorio vincere, si può tentare il colpaccio
Eh sì sapevamo di dover vincere almeno con il Borussia, e averlo fatto per 3-0 per ora ci sistema la differenza reti. Ma ora non possiamo perderne altre due col Psg
 
  • Like
Reactions: Depress

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
UEFA CHAMPIONS LEAGUE 2023-24 | 2ª GIORNATA

INTER, CHE FATICA! LA JUVE PAREGGIA A SALISBURGO​

Sofferto successo per 1-0 dei nerazzurri contro il Panathinaikos, prezioso pareggio esterno per i bianconeri

1674046528109.png


MILANO - Una faticaccia, ma alla fine arrivano i tre punti: l'Inter riesce ad abbattere il fortino Panathinaikos soltanto all'87' con un colpo di testa di Lukaku, agganciando così in classifica il Borussia Dortmund caduto a sorpresa a Zagabria, sul campo della Dinamo nuova capolista del Gruppo A. Il C vede invece la Juventus davanti a tutti grazie al buon punto strappato a Salisburgo e al contemporaneo successo del Benfica sulla Real Sociedad, mentre sugli altri campi della serata si segnalano il successo del Chelsea a Marsiglia e quello, rotondo, del Manchester City sul campo di un Porto mestamente ultimo nel Gruppo D a zero punti e zero gol fatti.

1674046155897.png
1674046161296.png

Le classifiche​

1674046204368.png

1674046378853.png

1674046427186.png

1674046451298.png
 

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
1674121072649.png

Il giovedì di coppa inizia con le partite del tardo pomeriggio. Buonasera a tutti da Porto, Estádio do Bessa, dove Boavista e Napoli stanno per scendere in campo nel match valido per la seconda giornata di Europa League!

1674121117613.png

Dopo anni di oblìo nei quali erano precipitati addirittura in terza serie, già lo scorso anno gli Axadrezados erano tornati ad affacciarsi ai palcoscenici europei, spingendosi fino agli ottavi di finale di Conference League, dove vennero eliminati proprio da Gasperini, allora ancora alla guida dell'Atalanta. Da notare, tra le loro fila, la presenza dell'ex Roma Antunes e soprattutto dell'ultraquarantenne Bruno Alves, che nella sua lunghissima carriera ha giocato a sua volta in Italia, indossando le maglie di Cagliari e Parma:

1674121153508.png

Il Napoli deve vincere per scacciare le scorie lasciate dalla prima sconfitta in campionato contro il Torino e, soprattutto, perché dopo il ko interno contro lo Sturm Graz non sono ammessi altri passi falsi per non compromettere le chanches di qualificazione. In panchina si rivede finalmente Zielinski, di ritorno dall'infortunio rimediato in nazionale a inizio settembre:

1674121281116.png

Tutto pronto per il fischio d'inizio, a tra poco!

1674121325721.png
 

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
UEFA EUROPA LEAGUE 2023-24 | 2ª GIORNATA

IL NAPOLI SI RIMETTE IN CARREGGIATA, 3-1 AL BOAVISTA

Gli azzurri rimontano il gol di Ntep con Elmas, Anguissa e il rientrante Zielinski

1674121479206.png


2ª giornata Gruppo C
BOAVISTA-NAPOLI 1-3
MARCATORI:
10' Ntep (B), 45' Elmas (N), 48' Zambo Anguissa (N), 90+1' Zielinski (N).
BOAVISTA (5-2-3): Beiranvand; Antunes (90+3' Abascal), Bruno Alves (c), Porozo, Tiago Ilori, Cannon; Filipe Augusto, Ismael; Ntep, Banza, Vierinha (85' Gorré). All. Teixeira.
NAPOLI (4-3-3): Meret; Mário Rui (c), Rrahmani, Juan Jesus, Zanoli; Ndombèlé, Zambo Anguissa, Elmas (61' Zielinski); Kvaratskheila, Simeone (64' Osimhen), Politano (76' Raspadori). All. Gasperini.
PORTO (Portogallo) - Dopo la sconfitta in campionato con il Toro ed il ko nel primo match di Europa League contro lo Sturm Graz, il Napoli torna in sella andando a vincere per 3-1, in rimonta, in casa del Boavista, e ritrovando Zielinski, autore dell'ultimo gol, dopo quasi un mese di stop per l'infortunio patito con la nazionale. Un successo importante e arrivato in rimonta, perché dopo 10 minuti la partita è già in salita: Mário Rui esce palla al piede ma viene bloccato sulla trequarti avversaria, lasciando la fascia sinistra scoperta e proprio da lì riparte il contropiede che porta in gol Ntep (foto).

1674121548499.png

Gli uomini di Gasperini accusano il colpo e rischiano di cadere ancora al 23', quando Meret salva a mano aperta su Banza (foto).

1674121567277.png

Con il passare dei minuti il Napoli riesce comunque a riordinare le idee e la costante pressione della seconda parte di tempo è premiata, proprio al 45', dal gol del pareggio: suggerimento in profondità di Simeone per Elmas, che colpisce il pallone tra punta ed esterno destro prendendo in controtempo Beiranvand sul suo stesso palo per l'1-1 (foto).

1674121605834.png

E al ritorno in campo il Napoli trova subito il vantaggio: minuto 48, corner teso di Politano che trova Zambo Anguissa all'altezza dell'area di porta, e girata mancina del camerunense che al volo la spinge dentro senza problemi (foto).

1674121649615.png

Brivido pazzesco al 61' quando Rrahmani e Juan Jesus litigano con il pallone e lasciano via libera a Ntep, ma la sua conclusione, solo davanti a Meret, non inquadra la porta per un soffio (foto).

1674121680732.png

Gasperini butta dentro anche Zielinski ed Osimhen nel tentavio di dilatare il vantaggio e al 66' è proprio il Napoli a recriminare, perché Politano mette sulla testa di Kvaratskheila il pallone dell'1-3, ma il georgiano non inquadra lo specchio (foto).

1674121709420.png

Entra anche Raspadori che all'88', imbeccato da Osimhen, colpisce in pieno il palo (foto).

1674121727088.png

La chiude comunque Zielinski al 90', servito con un pregevolissimo tocco di prima ancora da Osimhen, che mette il polacco in condizione di superare da due passi Beiranvand (foto).

1674121745722.png

E ora linea a Mostar per la cronaca diretta del match di Conference League tra Zrinjski e Torino, che sta per cominciare!
 

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
1674121860914.png

Buonasera da Mostar, per un match nel suo piccolo storico per la squadra di casa, lo Zrinjski, che ha portato la Bosnia a disputare la fase a gironi di una coppa europea e, dopo lo 0-0 di Salonicco contro il Paok, è pronto a debuttare davanti al proprio pubblico in uno stadio che fa segnare il tutto esaurito! Visti i tanti giocatori di origine balcanica presenti tra le fila granata, e lo stesso Juric - croato - in panchina, quello di stasera per il Toro somiglia quasi ad un derby e l'atmosfera è davvero incandescente!

1674121971880.png

Stella dei padroni di casa è senza dubbio il veterano Senad Lulic, tornato in patria dopo una vita in Italia con i colori della Lazio e, lo scorso anno, in B a Frosinone:

1674121998374.png

Il Torino continua a proporsi nel suo inedito modulo con quattro trequartisti, che le grafiche televisive continuano a sbagliare:

1674122057998.png

Andiamo dunque a vedere nel dettaglio l'esatta disposizione scelta da Juric, che rinuncia anche a Sanabria schierando Ilicic come falso 9 davanti ad altri quattro rifinitori come Radonijc, Vlasici, Miranchuk e Lazaro, con Lukic e Ricci a completare la cintura di centrocampo.

1674122103286.png

Via, si comincia!
 
  • Like
Reactions: Principe SM

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
UEFA CONFERENCE LEAGUE 2023-24 | 2ª GIORNATA

IL TORINO SBANCA MOSTAR E DIMENTICA IL CASA PIA​

Dopo lo scivolone per 0-3 contro i portoghesi, i granata si impongono 4-1 in Bosnia

1674122479368.png

2ª giornata Gruppo A
ZRINJSKI MOSTAR-TORINO 1-4
MARCATORI:
4' Vlašić (T), 39' Miranchuk (T), 71' Seck D. (T), 80' Sanabria (T), 90+2' Kvržić (M).
NOTE: ammonito Djidji (T).
ZRINJSKI MOSTAR (4-2-3-1): Zlomislić; Nastić, Ahmedhozić, Memišević, Todorović; Vrančić (c) (90' Brkić), Čovilo; Lulić, Hajradinović (77' Hajrović), Kvržić; Mešanović (71' Hodžić). All. Rendulić.
TORINO (3-2-4-1-): Milinković-Savić V.; Buongiorno, Manolas, Djidji; Lukić, Ricci (c); Ranonjić (72' Aina), Vlašić, Miranchuk, Lazaro (77' Sanabria); Iličić (63' Seck D.). All. Jurić
MOSTAR (Bosnia e Erzegovina) - Galvanizzato dalla vittoria di Napoli e dal secondo posto in campionato, il Torino lava l'onta dello 0-3 interno contro il Casa Pia nel primo incontro di Conference League andando a vincere di goleada a domicilio dello Zrinjski Mostar, battuto per 4-1 sfoggiando ancora una volta la propria batteria di trequartisti, con il solito Vlašić sugli scudi.

Al Toro bastano 4 minuti per correre un brivido e trovare subito il gol sul successivo ribaltamento di fronte: Kvržić si presenta infatti a tu per tu con Milinković-Savić ma viene fermato in extremis da Bongiorno, ripartenza di Miranchuk che serve per Lazaro e da questi proprio a Vlašić che, con un inserimento dei suoi, penetra centralmente in area e fa secco Zlomislić con un destro a giro (foto).

1674122356530.png

Alla mezz'ora arriva il raddoppio, che inizia a cucinare Iličić sceso sulla linea dei centrocampisti a rifinire per Vlašić, il cui pallone in profondità è perfetto per l'inserimento vincente di Miranchuk (foto).

1674122382088.png

Al 71' c'è gloria anche per il giovane Demba Seck, da poco entrato, che taglia il campo convergendo dal cerchio mediano verso il limite dell'area di rigore, da dove lascia partire un sinistro velenoso che rimane basso e non lascia scampo a Zlomislić per la rete dello 0-3 (foto).

1674122403725.png

E altri due nuovi entrati confenzionano, all'80', il gol dello 0-4: Aina scende sulla sinistra, si accentra e scarica su Sanabria, che segna letteralmente al primo pallone toccato (foto).

1674122421244.png

Tutti vogliono partecipare alla festa, anche il portiere Milinković-Savić che, sebbene non ce ne sia alcun bisogno, al 92' si spinge in attacco per approfittare di un corner, ma la difesa bosniaca libera e Kvržić, da centrocampo, può segnare il gol della bandiera (foto sotto) buono solo a fare infuriare Jurić, dato che ogni marcatura potrebbe contare ai fini della differenza reti.

1674122447176.png
 

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
EUROPA E CONFERENCE LEAGUE 2023-24 | 2ª GIORNATA

RILANCIO NAPOLI E TORO, CADE ANCORA IL BOLOGNA​

Mentre azzurri e granata rimediano al ko del primo turno andando a vincere in casa di Boavista e Zrinjski, i rossoblù vengono travolti al Dall'Ara dall'Olympiakos dopo avere già perso contro il Molde

1674123209613.png

BOLOGNA - Dopo il ko in Norvegia, il Bologna perde malamente anche davanti al proprio pubblico, venendo superato per 4-2 dall'Olympiakos e vedendo già compromesse le sue speranze di qualificazione alla fase successiva di Europa League, anche se i rossoblù devono rimanere concentrati per puntare, quantomeno, a quella terza piazza che permetterebbe loro di proseguire il cammino europeo in Conference League. I polacchi del Raków, infatti, a loro volta sono ancora fermi a zero dopo i primi 180', e saranno ora i prossimi avversari sulla strada di Arnautovic e compagni. Come abbiamo visto, invece, rilanciano le loro ambizioni con importanti successi esterni sia il Napoli, andato a vincere 3-1 in casa del Boavista, che il Torino, dilagante a Mostar.

Il punto sull'Europa League​

Sturm Graz e Feyenoord pareggiano 0-0 continuando quindi a guidre a braccetto il Gruppo C, ma ora il Napoli insegue ad appena un punto essendo quindi tornato in piena corsa dopo lo scivolone del primo turno proprio contro gli austriaci. Oltre ad Olympiakos e Molde, entrambe nel girone del Bologna, fanno due su due anche Bayer Leverkusen, Genk, Aston Villa e Newcastle.

1674123313424.png
1674123358943.png
1674123373550.png

I gironi delle italiane​

1674123403517.png

1674123422911.png

Il punto sulla Conference League​

L'altro match del Gruppo A, quello del Torino, vede il PAOK Salonicco andare a vincere di misura a Lisbona ed isolarsi al comando, mentre i granata agganciano al secondo posto proprio il Casa Pia sconfitto dai greci, lasciando in coda lo Zrinjski Mostar. Come per i granata, si può dire che sia iniziata stasera anche la Conference del Lilla, capolista a punteggio pieno in Ligue 1 ma umiliato dal Servette nel primo match di coppa, che aveva visto i modesti svizzeri imporsi per 4-0 al Pierre Mauroy. Andando ad imporsi per 3-0 sul campo dello Slovácko, Weah junior e compagni mettono a referto i primi punti e rispondono al Betis, a sua volta vittorioso in casa dello stesso Servette. Eclatanti anche il 4-0 del Pafos contro lo Slovan Bratislava e lo 0-3 del Club Brugge sul terreno dell'Antalyaspor.

1674123323616.png
1674123459988.png
1674123476714.png

Il girone del Torino​

1674123504700.png
 
Ultima modifica:

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
1674467657452.png

1674467693948.png

Torna il campionato ed il Napoli fa visita all'Empoli di Totò Di Natale, autore di un grande inizio di stagione.

1674467765223.png

I toscani si presentano infatti alla sfida con gli azzurri a pari punti e intenzionati a vendere cara la pelle:

1674467788874.png

Nel Napoli rientrano anche Ostigard e Demme, restano out solo Lozano e Olivera. Non al meglio, però, Osimhen, che parte dalla panchina al pari di Zielinski:

1674467818059.png

Ancora uno sguardo agli schieramenti e poi via con la partita!

1674467844516.png
 

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
SERIE A 2024-25 | 5ª GIORNATA

UN SUPER-EMPOLI FERMA IL NAPOLI

Gli azzurri pareggiano 1-1 contro la squadra di Di Natale ottimamente organizzata e trascinata da Lammers

1674468058661.png


5ª giornata Serie A
EMPOLI-NAPOLI 1-1
MARCATORI:
36' Lammers (E), 70' Raspadori (N).
EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Reca (83' Parisi), Ismajli, Tonelli, Fiamozzi; Grassi, Marin, Haas; Verre (65' Baldanzi); Lammers, Destro (c). All. Di Natale.
NAPOLI (4-3-3): Meret; Mário Rui, Rrahmani, Kim Min-Jae, Di Lorenzo (c); Ndombélé (79' Zambo Anguissa), Lobotka, Elmas (46' Osimhen); Kvaratskheila, Raspadori (73' Simeone), Politano. All. Gasperini.
EMPOLI (FI) - Il Napoli pareggia una partita che avrebbe dovuto vincere dopo lo stop interno contro il Torino della settimana scorsa, ma che ha seriamente rischiato di perdere al cospetto di un Empoli ottimamente messo in campo da Di Natale, passato per primo in vantaggio con Lammers e più volte vicino al nuovo e decisivo vantaggio nei minuti finali, dimostrando che il parimerito in classifica con gli uomini di Gasperini, per quanto visto finora, non è affatto casuale. Il Napoli, comunque, ha dominato per ampi tratti la partita e costruito occasioni su occasioni, scontando la giornata di scarsa vena di Raspadori che, comunque, alla fine ha ugualmente scritto il proprio nome nel tabellino dei marcatori. E alla fine, il pareggio sa più di punto guadagnato che di due persi. La prima grande occasione del match è del Napoli e arriva al 21': azione avvolgente sulla corsia di destra, Politano mette al centro dell'area un pallone rasoterra che trova Raspadori, il cui tiro ravvicinato viene però intercettato in maniera provvidenziale da Tonelli (foto sotto), consentendo il recupero a Vicario.

1674468098992.png

L'Empoli risponde al 24' con una sassata di Lammersa respinta in angolo a mano aperta da Meret (foto).

1674468125248.png

25', gran palla in profondità di Kvaratskheila per Raspadori, che salta Fiamozzi e punta Vicario, ma apre troppo il compasso con il piatto destro, e mette fuori (foto).

1674468147685.png

La partita è vibrante e i padroni di casa rispondono colpo su colpo: alla mezz'ora Verre, con un geniale colpo di tacco, libera ancora al tiro Lammers e tocca di nuovo a Meret metterci i guantoni (foto).

1674468169253.png

E al 36' è proprio l'Empoli a passare in vantaggio: tutto nasce da una palla persa malamente dal Napoli nella trequarti avversaria, anche se la squadra di Gasperini recrimina per l'intervento a gamba tesa di Tonelli su Raspadori (foto)...

1674468209820.png

... da cui nasce il contropiede rapidissimo dei toscani, che vede Destro servire nuovamente nello spazio Lammers, e l'attaccante ex Atalanta e Eintracht superare Meret con un destro chirurgico (foto).

1674468235508.png

La prima occasione per pareggiare arriva al 43': Verre stende al limite dell'area Ndombèlé, autore di una partita sontuosa in fase di interdizione e ripartenza, ma la punizione di Politano si alza sopra la traversa (foto).

1674468266850.png

Al 46' Raspadori ha spazio per avanzare centralmente e tirare, ma spreca malamente calciando debolmente e a lato da ottima posizione (foto).

1674468284606.png

(continua...)
 

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
Al ritorno in campo dopo l'intervallo c'è Osimhen al posto di Elmas, con Gasperini che passa dunque ad uno spregiudicato 4-2-4 nel tentativo di ribaltare la situazione e l'inizio ripresa dei partenopei è tambureggiante: ancora grande protagonista Ndombèlé che ci prova in prima persona al 47' e due minuti dopo serve di prima intenzione un assist al bacio per Raspadori, ma l'ex Sassuolo oggi ha le polveri bagnate e grazia ancora una volta Vicario, comunque bravo a distendersi in presa bassa (foto).

1674468363803.png

Continua ad insistere in Napoli e al 53', dopo una fitta rete di passaggi, Osimhen mette Lobotka a tu per tu con Vicario, che si esalta ancora una volta (foto).

1674468381536.png

La pressione azzurra, finalmente, dà i suoi frutti al 70': Rrahmani esce palla al piede dalla difesa e serve direttamente Raspadori, che si libera agevolmente di Grassi e, lasciato rimbalzare il pallone, calcia di controbasso mantenendo la palla bassa e a fil di palo, imparabile anche per l'ottimo Vicario (foto).

1674468411553.png

Ora il Napoli va a caccia addirittura dei tre punti, ma deve stare attento a non concedere contropiedi come quello che, al 76', vede Grassi colpire il palo interno a Meret battuto, con la palla che rimbalza poi sulla linea di porta prima di venire messa in calcio d'angolo da Di Lorenzo (foto).

1674468436485.png

Ma non è finita qui perché sul corner successivo Lammers, ancora lui, stacca più in alto di tutti e colpisce una traversa altrettanto clamorosa (foto).

1674468455821.png

La doppia occasione galvanizza i padroni di casa, che nell'ultimo quarto d'ora schiacciano il Napoli nella propria metà campo sfoggiando un ottimo palleggio e andando a più riprese vicini al nuovo vantaggio. L'ultima palla gol però ce l'ha il Napoli, e non a caso in contropiede, quando al 91' Zambo Anguissa si invola per vie centrali e calcia dal limite dell'area, senza tuttavia inquadrare la porta (foto).

1674468483159.png

Finisce così 1-1 una partita nella quale, alla luce soprattutto dell'arrembante finale dell'Empoli, il pareggio è il risultato più giusto.
 

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
SERIE A 2023-24 | 5ª GIORNATA

LA JUVE FATICA MA PASSA A VERONA​

I bianconeri continuano a guidare la classifica tallonati da Milan e Lazio, mentre il Torino crolla in casa contro il Monza e la Fiorentina strappa il primo punto contro l'Inter

1674468743322.png


VERONA - Sia pure faticando più del previsto contro il Verona fanalino di coda e ancora a zero, la Juventus continua la propria marcia al comando della classifica, tallonata comunque da vicino da Milan e Lazio vittoriose, rispettivamente, sui campi di Atalanta e Sampdoria. Brusco risveglio del Torino capace di vincere, nel giro di pochi giorni, a Napoli e poi in goleada a Mostar in Conference League, che oggi viene travolto 4-1 in casa dal Monza, consentendo ai brianzoli di agganciare un quartetto di squadre a quota otto nella posizione medio-alta della classifica, del quale fanno parte anche il Sassuolo, vittorioso sul Perugia, e le stesse Napoli ed Empoli. Primo punto per la Fiorentina, che strappa un preziossissimo pareggio a San Siro contro l'Inter nel giorno del ritorno in panchina di Italiano dopo la fallimentare gestione Inzaghi.

1674468704857.png

1674468711162.png
 

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
EURO 2024 QUALIFIERS | ITALIA

I CONVOCATI DI MANCINI PER FAR OER E GRECIA​

Prima chiamata per Udogie, Ricci e Baldanzi, torna Pessina e resta a casa Jorginho

1674468881931.png

COVERCIANO (FI) - Due partite da vincere per chiudere la pratica qualificazione in anticipo sugli ultimi match di novembre: sono quelle contro le Far Oer, in casa, e contro la Grecia, ad Atene, questa soprattutto decisiva, perché contro quella che attualmente è la prima inseguitrice degli azzurri, a cinque punti di distanza. L'Italia di Mancini si prepara al primo match point con la dichiarata intenzione del tecnico di sperimentare il modulo del Torino, squadra del momento con il 3-6-1 infarcito di trequartisti ideato da Juric che ha sorpreso l'Europa e tanto bene sta facendo anche in Italia. Per fare questo il ct rispolvera Pessina e convoca per la prima volta il capitano granata Ricci, l'udinese Udogie e l'empolese Baldanzi, facendo fuori Gatti, Sernicola e soprattutto Jorginho.

Ecco la lista dei selezionati tra cui spiccano i giocatori della capitale - con quattro convocati a testa per Lazio e Roma -, i tre a testa per Inter, Milan e Napoli, i due dell'Udinese ed il solo Chiesa a rappresentare la Juventus, mai così pochi per la Vecchia Signora.

Portieri: Donnarumma (Psg), Silvestri (Udinese), Meret (Napoli).
Difensori: Romagnoli A. (Lazio), Bastoni A. (Inter), Mancini (Roma), Spinazzola (Roma), Di Lorenzo (Napoli), Lazzari (Lazio).
Centrocampisti: Tonali (Milan), Barella (Inter), Frattesi (Sassuolo), Ricci (Torino), Verratti (Psg), Pellegrini Lo. (Roma), Udogie (Udinese), Dimarco (Inter), Pessina (Monza), Baldanzi (Empoli).
Attaccanti: Zaccagni (Lazio), Chiesa (Juventus), Zaniolo (Roma), Berardi (Milan), Immobile (Lazio), Raspadori (Napoli).
 
  • Like
Reactions: gabs

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
1674637135415.png

Riprende il cammino della nazionale verso Euro 2024, con una partita, quella di oggi contro le Far Oer, da vincere e da sfruttare anche per qualche esperimento. Un saluto a tutti da Roma!

1674637186348.png

Gli azzurri sono al secondo posto del loro girone, comunque utile a garantirsi la qualificazione diretta, e possono amministrare un vantaggio di 5 punti sulla Grecia che sfideranno nella prossima partita, fra quattro giorni.

1674637234989.png

Si diceva degli esperimenti: Mancini prova un'Italia in stile Toro, con una batteria di trequartisti ad ispirare l'unica punta, Raspadori, per quanto in grafica venga indicato al suo fianco Berardi.

1674637250493.png

Uno sguardo anche all'abbottonatissimo schieramento delle Far Oer, a caccia di un pareggio che sarebbe storico:

1674637301860.png

Ed ecco l'effettiva disposizione degli azzurri, con Dimarco e Berardi ali con licenza di accentrarsi, e Frattesi e Zaccagni dietro a Raspadori. Sulla linea mediana anche Ricci, che del Torino è capitano e unico rappresentante in nazionale:

1674637330926.png

Si gioca!
 

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
EURO 2024 QUALIFIERS | 7ª GIORNATA

L'ITAL-TORO SCHIANTA LE FAR OER​

Schierati con il modulo dei granata a quattro trequartisti, gli azzurri segnano cinque gol agli scandinavi e vedono la qualificazione agli Europei tedeschi: ora la sfida decisiva contro la Grecia

1674637517936.png


7ª giornata Gruppo H
ITALIA-FAR OER 5-0
MARCATORI:
42' Zaccagni (I), 44' Zaccagni (I), 58' Frattesi (I), 75' Immobile (I), 90+2' Immobile (I).
ITALIA (3-2-4-1): Donnarumma (c); Bastoni A., Romagnoli A., Mancini G.; Ricci, Barella; Dimarco (59' Udogie), Frattesi, Zaccagni (59' Baldanzi), Berardi; Raspadori (59' Immobile). Ct Mancini R.
FAR OER (4-3-2-1): Joensen; Davidsen, Faero, Nattestad, Danielsen; Hendriksson, Vatnsdal, Hansson (c); Bjartalíd, Rólantsson; Edmundsson (77' Olsen). Ct Ericson.
ROMA - Tutto fin troppo facile, contro le modeste Far Oer, per trarre un giudizio attendibile dall'esperimento dei quattro trequartisti in stile Torino: l'Italia vince infatti 5-0, pur dopo una prima fase di adattamento al modulo, con i laziali Zaccagni ed Immobile, quest'ultimo entrato nella ripresa, autori di una doppietta a testa. Si diceva di una fase di rodaggio, lunga quasi quanto l'intero primo tempo: e non è un caso che l'azione del gol che sblocca la partita sia propiziata dall'unico torinista in campo, Ricci, che converge dalla sinistra verso il centro, vede l'inserimento di Zaccagni e mette il laziale a tu per tu con Joensen, per l'1-0 (foto).

1674637594352.png

Al 44' ancora Zaccagni segna il raddoppio, soffiando palla a Faero per risolvere da pochi passi una prolungata azione nell'area scandinava (foto).

1674637612401.png

Il 3-0 lo segna, al 58', l'uomo che più viene esaltato da un modulo incentrato sugli inserimenti dei centrocampisti, vale a dire Frattesi, che insacca a porta sguarnita su suggerimento dell'ex compagno di squadra Berardi (foto).

1674637652066.png

Al 75' c'è spazio anche per Immobile, da poco entrato al posto di Raspadori, su assist proprio di Frattesi (foto sotto). Ancora il bomber biancoceleste protagonista nel finale, con un palo a portiere battuto all'83' e con la doppietta personale al 92'.

1674637675011.png

Il punto sul Gruppo H​

Martedì ad Atene per chiudere il discorso​

1674637869301.pngLiquidate le Far Oer, l'Italia mantiene i cinque punti di vantaggio sulla Grecia, a sua volta vittoriosa con ampio margine sul Kazakistan, e si prepara alla decisiva sfida di Atene di martedì prossimo nella quale, in caso di successo, arriverebbe il pass matematico per Germania 2024. Ma anche un pareggio, che manterrebbe gli azzurri a +5 con ancora 6 punti a disposizione, ed i greci attesi da Romania e Inghilterra negli ultimi due turni, sarebbe risultao preziossimo per ipotecare la qualificazione. Qualificazione che per l'Inghilterra, andata a vincere 4-0 a Bucarest (foto), dista ora un punto soltanto.

1674637767975.png

1674637783748.png
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Principe SM e gabs

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
EURO 2024 QUALIFIERS | 7ª GIORNATA

NORVEGIA E SPAGNA LE PRIME A VOLARE IN GERMANIA​

Arrivano dal Gruppo B i primi verdetti matematici, che riguardano gli scandinavi e gli iberici

1674638235284.png


MADRID (Spagna) - La matematica consacra le prime qualificazioni sicure alla fase finale della prossima estate: non ancora nel Gruppo A, dove comunque Olanda e Ucraina appaiono decisamente in pole position, bensì nel Gruppo B dove Norvegia e Spagna risultano ormai irraggiungibili per la Slovenia che, al massimo, potrebbe raggiungere gli iberici, contro cui però è in svantaggio negli scontri diretti. Il ko interno contro Israele impedisce al Belgio di festeggiare nel Gruppo C, ma già martedì potrebbe essere la volta buona, nello scontro diretto contro un'Albania a sua volta con un piede e mezzo in Germania, dopo il successo esterno nel derby contro il vicino Montenegro. Nel Gruppo D la Scozia riprende la sua marcia in Bulgaria ed il Portogallo supera di misura l'Azerbaigian, ma entrambe devono ancora guardarsi dal possibile ritorno svedese. Nel Gruppo E, infine, la Georgia vittoriosa in Armenia insidia ancora Danimarca e Ungheria.

1674638028672.png
1674638044973.png

1674638057425.png
1674638066330.png

1674638080791.png
1674638090659.png

1674638105838.png
1674638116866.png

1674638176578.png
 
  • Like
Reactions: Principe SM

PedroTelmo

Primavera
1 Marzo 2017
2,422
4,115
113
PSN ID
PedroTelmo85
EURO 2024 QUALIFIERS | 7ª GIORNATA

ANCHE LA FRANCIA È GIÀ AD EURO 2024, POLONIA E CROAZIA QUASI​

I transalpini seguono Norvegia e Spagna, giochi praticamente fatti nel Gruppo I

1674638429525.png


PARIGI (Francia) - Con la quinta vittoria in altrettanti match disputati, la Francia è la terza squadra a strappare il pass per la Germania, ventiquattro ore dopo Norvegia e Spagna. Alle spalle dei transalpini, invece, è ancora tutto aperto per la seconda qualificazione tra Kosovo e Turchia, appaiate ad 8 puni, e lo stesso Galles che insegue a due lunghezze di distanza, ma con una partita in più da giocare da qui alla fine. Nel Gruppo G l'Austria è ad un passo dal traguardo, Repubblica Ceca, Islanda e Macedonia, quest'ultima sconfitta dagli scandinavi nello scontro diretto, si contendono tra loro il secondo posto utile. Già analizzato il Gruppo H dell'Italia, nell'I solo la matematica consente ancora all'Irlanda del Nord, fermata sull'1-1 in casa da Gibilterra, di rovinare la festa ad una tra Polonia e Croazia. Nel Gruppo J, infine, manca davvero poco alla Svizzera per festeggiare, mentre sarà volata tra Serbia, Slovacchia e Finlandia per accompagnare gli elvetici in Germania.

1674638467005.png

1674638511632.png

1674638556534.png

1674638590171.png
 
  • Like
Reactions: Principe SM

Statistiche forum

Discussioni
36,967
Messaggi
1,926,788
Utenti registrati
62,621
Ultimo utente registrato
Milkosssa96

Utenti online