L'aquila tornerà a volare.

Attila

Giovanissimi A
20 Settembre 2013
489
338
63
Fantastico mercato. Peccato per l'infortunio di Paulinho, ma la rosa è ampia. Andiamo a vincere la Champions!
 
  • Like
Reactions: Johan_14

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.313
8.646
113
Che colpaccio Kane. Quest’anno la Champions non ci deve sfuggire con questa rosa. Intanto in campionato arriva una vittoria e un pari nel big match risultati buoni
 
  • Like
Reactions: Johan_14

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
508
599
93
32
Una bella squadra con una difesa molto calibrata, una domanda volevo farti con Asensio ala ti ci trovi? Io lo presi in una carriera e da Ala non mi rese molto invece sulla trequarti riuscivo a fargli fare il vero fantasista.
Ci ho messo abbastanza a calibrare una difesa che non prendesse troppi gol, spero di esserci riuscito, poi i momenti di follia capitano sempre, gran parte dei passaggi sbagliati sono in realtà palloni spazzati il più lontano possibile in quelle fasi della partita dove è impossibile uscire palla al piede.

Su Asensio:
A destra è molto valido, ma io uso le ali alla spagnola, più che all'olandese.
Rientrano per creare superiorità al limite dell'area e provare il tiro o il killing-pass dietro la difesa, quindi Asensio-Guedes in fase di possesso sono praticamente attaccanti puri, poi dipende, contro le difese a 3 per dire preferisco mettere Moura a destra e arrivare sul fondo, mantenendo guedes come ala d'attacco a prendere i cross che arrivano sul secondo palo.
A volte gioco con il 4-1-4-1 e in quel setup rientra Moura/Paulinho al posto di Rodri e in quel caso Asensio va come TRQ a fianco a Luis.
Sulla trequarti è fortissimo, però come Ala ha un dribbling assurdamente ottimo, è praticamente imprendibile e mi trovo con meno avversari addosso quando riceve palla.
Una cosa è saltarne 1/2 , un'altra è trovarsi a difendere palla o dribblare tra 3/4 per vie centrali.

Ti seguo, mi Interessa molto il cammino in champions... ormai è una fobia ...
Ciao Luca.
Dillo a me, due finali di EL perse contro Chelsea e Liverpool, poi anche in CL uscito sempre contro le inglesi, Chelsea, L'pool e poi City.
 
  • Like
Reactions: Mauri1883

Mauri1883

Pulcini
11 Ottobre 2018
82
51
18
32
Ci ho messo abbastanza a calibrare una difesa che non prendesse troppi gol, spero di esserci riuscito, poi i momenti di follia capitano sempre, gran parte dei passaggi sbagliati sono in realtà palloni spazzati il più lontano possibile in quelle fasi della partita dove è impossibile uscire palla al piede.

Su Asensio:
A destra è molto valido, ma io uso le ali alla spagnola, più che all'olandese.
Rientrano per creare superiorità al limite dell'area e provare il tiro o il killing-pass dietro la difesa, quindi Asensio-Guedes in fase di possesso sono praticamente attaccanti puri, poi dipende, contro le difese a 3 per dire preferisco mettere Moura a destra e arrivare sul fondo, mantenendo guedes come ala d'attacco a prendere i cross che arrivano sul secondo palo.
A volte gioco con il 4-1-4-1 e in quel setup rientra Moura/Paulinho al posto di Rodri e in quel caso Asensio va come TRQ a fianco a Luis.
Sulla trequarti è fortissimo, però come Ala ha un dribbling assurdamente ottimo, è praticamente imprendibile e mi trovo con meno avversari addosso quando riceve palla.
Una cosa è saltarne 1/2 , un'altra è trovarsi a difendere palla o dribblare tra 3/4 per vie centrali.



Ciao Luca.
Dillo a me, due finali di EL perse contro Chelsea e Liverpool, poi anche in CL uscito sempre contro le inglesi, Chelsea, L'pool e poi City.
Più chiaro di così non potevi essere, in effetti giocando con le ali alla spagnola sicuramente ha un certo peso in fase di costruzione nel dribbling e nel mandare la punta davanti alla porta! Sei stato davvero esaustivo!
 
  • Like
Reactions: Johan_14

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
508
599
93
32
Antwerp - Lazio 1-4 (29' Immobile, 49' Immobile, 55' Bolingi, 68' Immobile, 86' Correa)

20190421_020818.jpg
Le formazioni di Antwerp-Lazio.

La Lazio chiamata all'esordio in Champions League contro i Belgi dell'Antwerp.
Gara sulla carta agevole, con la Lazio in pressione offensiva sin dai primissimi minuti, in particolare con Immobile alla caccia del suo primo gol in Champions League con la maglia della Lazio.
Il gol, tanto atteso, arriva al 29esimo grazie a Luis Alberto che protegge palla a centro area e appoggia all'accorrente Immobile che di prima intenzione calcia di potenza e trafigge finalmente il portiere belga.
La grande mole di gioco della Lazio si infrange contro il catenaccio vecchio stampo dei belgi, che continuano a rimanere chiusi anche dopo lo svantaggio, prima Tousart, poi Luis Alberto, ci proveranno da fuori ma senza successo.
All'inizio della ripresa l'Antwerp sembra finalmente concedere qualche spazio, cercando di riaprire la gara e ancora Immobile li punisce finalizzando un'azione di contropiede avviata da Moura ed Henrichs sulla corsia di destra.
Bolingi devia a rete dopo una mischia in area e riapre potenzialmente la gara, fino al 68', dove finalmente Immobile controlla un pallone servitogli da Correa in profondità e solo di fronte a Teunckens firma la sua tripletta personale.
Sul finire della gara c'è spazio anche per Correa, servito altruisticamente da Immobile in una ennesima azione di contropiede.
Sull'altro campo il Chelsea batte il PSV per 1-0 , in vista del prossimo turno all'Olimpico che vedrà sfidarsi Lazio e Chelsea.

Inter - Lazio 1-1 (34' Guedes, 89' Kimmich)

20190421_225106.jpg
Le formazioni di Inter-Lazio, Kane parte dall'inizio supportato da Luis Alberto, Correa e Guedes, nell'Inter Martinez preferito a Icardi.

La Lazio parte subito forte, creando una serie di occasioni , prima una punizione di Luis Alberto costringe Fabio a compiere un miracolo per togliere il pallone destinato all'incrocio dei pali, poi ancora il portiere brasiliano, preferito a Burki, su supera su un colpo di testa Kane dal limite dell'area piccola.
Il portiere nerazzurro deve però arrendersi quando , al 34, un'iniziativa di Correa trova libero Luis Alberto al limite dell'area, lo spagnolo appoggia alla sua sinistra dove arriva Guedes che calcia di potenza e trova l'angolo alla destra del portiere nerazzurro.
Ottenuto il vantaggio la Lazio cerca di gestire il match e le energie a sua disposizione , cercando di approfittarsi degli spazi che inevitabilmente l'Inter sarà costretta a lasciare.
Prima della fine del primo tempo Martinez manca clamorosamente la porta da distanza favorevole.
Nella ripresa è ancora la Lazio a sfiorare il gol del raddoppio che permetterebbe di chiudere virtualmente la gara , angolo di Luis Alberto e prima Milinkovic centra il palo, poi la ribattuta di Kane viene murata dall'improvviso rientro di Vrsaljko.
Nell'Inter entrano Icardi e Muller al posto di Martinez e Pereiro, nella Lazio Asensio e Kurzawa al posto di Luis Alberto e Gaya, e proprio Icardi , nei minuti finali, fornirà a Kimmich la palla con cui battere Guerrieri e ristabilire la parità che si trascinerà fino al triplice fischio.

20190421_234343.jpg
Il tabellino di Inter-Lazio.

Lazio - Napoli 4-2 (47' Cerutti, 58' Laporte, 66' Younes, 74' Laporte, 78' Gomèz, 83' Milinkovic-Savic)

Il Napoli arriva all'Olimpico imbattuto e caricato da una sorprendente vittoria contro la Juve per 2-0.
La Lazio è costretta, per via della fatica e del calendario estremamente impegnativo, ad operare un minimo di turnover soprattutto a centrocampo, mentre davanti ritorna Gomèz dal primo minuto, ma in campo nei primi 45 minuti sembra esserci solo la Lazio, con i pali e Ospina che riusciranno a portare la gara al 45' sullo 0-0.
Nella ripresa sembra concretizzarsi la beffa e il Napoli passa addirittura in vantaggio alla prima vera palla che gravita nella metà campo laziale , Cerutti raccoglie un appoggio di Milik e trafigge Strakosha.
La Lazio reagisce e prima centra un palo, il terzo della gara per i ragazzi di Koeman, con un gran sinistro di Maxi Gomèz, poi trova il meritato pareggio con un colpo di testa di Laporte su angolo di Luis Alberto.
Il Napoli però sembra più deciso rispetto alla prima frazione e torna in vantaggio con Younes, subentrato a Zielinski.
Mister Koeman corre ai ripari, entrano Milinkovic, Guedes e Zakaria nel giro di dieci minuti e la Lazio la riagguanta, prima con Laporte, che raccoglie da Gomèz e trafigge nuovamente Ospina, poi la ribalta definitivamente con una conclusione al volo di Gomèz, abile a ribadire a rete dopo che Ospina aveva respinto su una punizione di Luis Alberto.
A chiuderla è Milinkovic-Savic, raccoglie palla a centrocampo, e dopo una progressione di 20 metri lascia partire un destro imparabile che batte sul palo e termina in fondo alla rete di Ospina.

20190422_000853.jpg
Il tabellino di Lazio-Napoli.

20190422_001257.jpg
La classifica dopo 4 giornate.
 
  • Like
Reactions: Ronin e Mauri1883

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.313
8.646
113
Il calendario ci mette tutte le big una dietro l’altra. Con l’Inter ci dobbiamo mangiare le mani per aver subito il gol del pari proprio all'ultimo. Molto bene in Champions dove asfaltiamo l'Antewerp. Nonostante i tanti gol sorprende non vedere nei marcatori Kane
 

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
508
599
93
32
Kane mi ha finora giocato solo contro l'Inter dove è stato sfortunatissimo, un legno e due miracoli di Fabio.
Nelle altre la sua condizione era sempre rossa-arancione, quindi l'ho tenuto fuori avendo Gomèz/Immobile con la freccia azzurra.

Comunque ho beccato un calendario ASSURDO che mi obbliga a sfruttare al massimo la rosa per evitare infortuni e risultati negativi.

Udinese-Juve-Antwerp-Inter-Napoli-Milan-Chelsea-Roma.
 
  • Like
Reactions: Mauri1883

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
508
599
93
32
Benissimo, è un modulo che mi mette in condizione di coprire tutto il campo sia in larghezza che in profondità, mi permette di riconquistare un altissimo numero di seconde palle, avere quell'alieno di Milinkovic mi aiuta parecchio.

In fase di attacco uso o contropiede o possesso palla, dipende dagli avversari e dalle caratteristiche che hanno, fare possesso contro l'Inter ad esempio è impossibile, mi spezzano sempre il gioco con falli continui e ripartono a duemila, passaggi corti sempre tranne in determinate fasi della partita dove sono schiacciato e attacca il centro, questo mi serve per creare il meccanismo dell'ala che si stringe sul lato forte.

Come difensive, invece:
- pressing alto
- contenimento centrocampo
- pressing aggressivo

Avanzate:
- tiki taka
- Ampiezza di gioco
- linea difensiva bassa (la tolgo solo se giocano Mensah-Rugani, con Laporte la voglio bassa perchè non è proprio un fulmine).
- gegenpressing / difesa area di rigore (anche questa, dipende dall'avversario, se non sono fortissimi tecnicamente vai di gegenpressing e riconquisti palla nella loro trequarti, altrimenti ti fan correre a vuoto e scoppi a fine primo tempo).
 

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
508
599
93
32
Lazio - Milan 2-1 (24' Milinkovic-Savic, 34' Cutrone, 42' Gayà)

20190422_165757.jpg
Formazioni di Lazio-Milan, leggero turnover in difesa e a cenrocampo, con Paulinho e Correa sulle ali al posto di Guedes e Asensio.

La Lazio ospita il Milan in quella che a tuti gli effetti è la gara clou della giornata.
I rossoneri, memori dell'ultimo confronto terminato 5-0 per i ragazzi di Koeman entrano i campo determinati e aggressivi e creano due occasioni nitidissime nei primi 10 minuti, prima di testa con Cutrone, colpevolmente dimenticato da Luiz Felipe alle sue spalle, poi con un destro di Castillejo che Strakosha para a terra.
La Lazio reagisce e Luis Alberto mette Immobile solo di fronte a Donnarumma, il primo tiro del centravanti è respinto, e anche se il rimpallo favorirebbe il numero 17 laziale, questo perde l'attimo e si allarga troppo, guadagnando solo un corner.
Dalla bandierina Luis Alberto trova l'incornata decisiva di Milinkovic-Savic, secondo il più classico degli schemi biancocelesti.
Il Milan non si da per vinto, e prima impegna Strakosha da lontano con Rodriguez, poi una combinazione tra Bakayoko e Castillejo mette Cutrone di fronte a Strakosha, piatto destro, palo sinistro e gol del pari.
La Lazio accusa il colpo e il Milan spinge ancora, sfiorando addirittura il vantaggio ancora con Curone, servito da Borini, Mensah mura l'attaccante rossonero e salva il risultato.
La Lazio passa in vantaggio sfruttando la pressione rossonera a proprio favore, da un palleggio insistito a centrocampo di Bakayoko e Josè Mauri se ne approfitta Milinkovic-Savic che riconquista palla e allarga a sinistra per Paulinho, che salta Karsdorp e favorisce l'inserimento di Gaya, l'ex Valencia entra in area e batte Donnarumma sul palo alla sua sinistra.
Nella ripresa il risultato non cambierà più nonostante i tentativi di ambo le squadre.

20190422_175007.jpg

Lazio - Chelsea 3-2 (45' Asensio, 56' Kane, 64' Asensio, 73' Willian, 82' Giroud)

20190422_190841.jpg
Lazio-Chelsea, ambo le formazioni al completo per la seconda giornata di Champions League, Harry Kane ritorna al centro dell'attacco laziale.

La Lazio ospita il Chelsea in una gara fondamentale per lo sviluppo del gruppo A e per le motivazioni dettate dai precedenti confronti tra le due formazioni.
La lazio impone subito il proprio ritmo alla gara, e la prima occasione arriva al 5' con una punizione a due di Guedes che lambisce il palo e scivola sul fondo.
Il Chelsea risponde con una combinazione tra Hazard e Morata, ma il tiro dello spagnolo viene murato da Luiz Felipe.
Ancora Lazio che prima dello scadere della prima frazione trova il gol con Asensio, destro violentissimo di Milinkovic, liberato al tiro da Guedes, sulla respinta si avventa Asensio che ribadisce in fondo al sacco.
Nella ripresa la formazione di Koeman aumenta i giri e prima sfiora il raddoppio con un colpo di testa di Rodri su una punizione battuta da Luis Alberto, poi è Milinkovic a liberare Kane solo di fronte a Kepa, botta di collo destro e risultato fissato sul 2-0.
La Lazio insiste con l'obiettivo di chiudere la pratica e trova il terzo gol con una magia di Asensio, che triangola con Luis Alberto, entra in area e batte Kepa dopo un tunnel ai danni di Kimpembe.
A risultato acquisito la Lazio si rilassa eccessivamente e il Chelsea rientra in partita, la difesa laziale fatica a respingere un pallone fuori dalla propria area , Kantè rimette in area e Willian di prima intenzione batte Strakosha.
E' il momento più complesso della gara, con il Chelsea che preme e la Lazio all'angolo a causa dei cambi offensivi e dell'uscita di Milinkovic-Savic in vista del derby, e a 10 dalla fine Giroud, subentrato a Morata, trova il secondo gol per gli inglesi con un gran colpo di testa su cross Hazard, che costringerà i laziali tutti a vivere gli ultimi minuti interminabili con il fiato sospeso, prima di poter festeggiare una vittoria meritata ma messa in pericolo dall'ennesimo crollo di concentrazione.

20190422_193953.jpg

20190422_194237.jpg
La formazione del mese di settembre, Milinkovic-Savic e Guedes rappresentano la Lazio.

20190422_194206.jpg
Riepilogo del mese di settembre.
 

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
508
599
93
32
Speciale derby: Milinkovic, Asensio e Kane ribaltano la Roma, la Lazio conquista il primato solitario.

20190422_212419.jpg
Formazioni pre-derby, le sorprese nella Lazio sono sulla fascia sinistra, dove la condizione di Gaya e Guedes porta mister Koeman a preferirgli i brasiliani Felipe Jonatan e Paulinho.

Roma - Lazio 1-3 (10' Schick , 28' Milinkovic-Savic, 56' Kane, 63' Asensio)
L'ultimo derby capitolino ha visto un'inaspettata vittoria dei giallorossi, e questo precedente rimane ancora vivo nelle mente dei giocatori della Lazio che partono male, rischiano di passare sotto dopo pochi minuti con una punizione di Kluivert che batte sul palo, poi lo stesso Kluivert vede e serve l'inserimento di Schick che solo contro Strakosha non sbaglia, portando la Roma in vantaggio.
I biancocelesti tengono il campo e il pallone, ma stentano a trovare gli spazi, il pari arriva in modo classico, quindi, Paulinho scappa a Florenzi e cerca il cross, conquistando un'angolo.
Dalla bandierina Luis Alberto trova alla perfezione l'inserimento di Milinkovic-Savic che sovrasta Pellegrini e segna il gol del pareggio.
Dopo l'1-1 la gara cambia, la Lazio avrebbe almeno due occasioni per passare in vantaggio, e solo il fischio dell'arbitro impedisce al forcing Laziale di concretizzarsi già nei primi 45' minuti.
Tuttavia al rientro in campo è evidente che la Roma sia in affanno, e soprattutto incapace di ostacolare Paulinho, che prima fa ammonire Florenzi, poi conquista un calcio di rigore che Luis Alberto si farà parare.
Al 56' la Lazio passa finalmente in vantaggio, ancora Paulinho prende velocità, semina Florenzi e taglia un pallone perfetto all'altezza del dischetto, Kane irrompe e con l'esterno destro trafigge Sosa, è il primo gol di un inglese nel derby di Roma dai tempi di Gascoigne.
Ancora Lazio che pochi minuti dopo assesta il colpo del KO, mentre anche Pellegrini e Kluivert si aggiungono alla lista degli ammoniti, l'azione si sviluppa ancora sulla sinistra Paulinho premia l'inserimento di Asensio sul secondo palo, facile tap-in per il terzo gol biancoceleste e gara in ghiaccio.
La Roma perde la testa nel finale, scatenando una caccia all'uomo ai danni di Kane e Paulinho, proprio il centravanti inglese sarà costretto ad uscire al 77esimo per un contrasto durissimo di Marcano, da dietro.
La punizione, calciata da Moura, subentrato a Luis Alberto, colpirà la traversa.
Lazio in dieci per gli ultimi minuti, a causa dei cambi terminati pochi minuti prima, ma il risultato non cambierà più.

20190422_214822.jpg
Il tabellino del derby, una gara a senso unico.

20190422_214915.jpg
La gara di Harry Kane.

20190422_215006.jpg
...e quella di Paulinho.

20190422_215145.jpg
2 settimane out per Harry Kane.

20190422_215047.jpg
La vittoria nel derby dona alla Lazio il primato solitario in classifica ed infligge alla Roma la seconda sconfitta stagionale.
 

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.313
8.646
113
Vittoria nel derby in rimonta e primato solitario, meglio non poteva andare. Peccato solo per l'infortunio di Kane, il migliore contro la Roma, ma per fortuna il suo stop non è lungo
 

Johan_14

Giovanissimi A
28 Dicembre 2018
508
599
93
32
Nel primo tempo ho faticato tantissimo a giocare, poi nella ripresa per fortuna mia sono scoppiati e Paulinho ha devastato Florenzi.

Kane si, temevo peggio, mi salta il secondo turno di coppa italia, il PSV in trasferta e due partite di campionato, certo, stava iniziando a prendere il ritmo di gol e scoccia.
Anche se comunque in difesa avevano Aurier-Marcano come coppia difensiva centrale.
 

giuliosr

Primavera
21 Settembre 2017
3.669
2.656
113
Nel primo tempo ho faticato tantissimo a giocare, poi nella ripresa per fortuna mia sono scoppiati e Paulinho ha devastato Florenzi.

Kane si, temevo peggio, mi salta il secondo turno di coppa italia, il PSV in trasferta e due partite di campionato, certo, stava iniziando a prendere il ritmo di gol e scoccia.
Anche se comunque in difesa avevano Aurier-Marcano come coppia difensiva centrale.
mamma mia coppia da horror:)
 
  • Like
Reactions: Johan_14

Ronin

Prima squadra
7 Gennaio 2011
6.313
8.646
113
Nel primo tempo ho faticato tantissimo a giocare, poi nella ripresa per fortuna mia sono scoppiati e Paulinho ha devastato Florenzi.

Kane si, temevo peggio, mi salta il secondo turno di coppa italia, il PSV in trasferta e due partite di campionato, certo, stava iniziando a prendere il ritmo di gol e scoccia.
Anche se comunque in difesa avevano Aurier-Marcano come coppia difensiva centrale.
Nella ripresa scoppiano sempre. Infatti io i derby spesso li ho vinti proprio nei finali, perché a furia di correre e triplicare alla fine rimangono senza fiato :D