DUM L'Oriali d'Oriente

blubasso

Esordienti
11 Marzo 2016
108
41
28
54
Comincia qui il Report della carriera di Kim Soo Yun, un coreano di 1,85 metri per 83 chili.
Campionato orientale (sospetto indiano dai nomi...) in forza a una squadra di Seconda Divisione, il Bhara... Bhvana... Ok: si chiamerà Carlino altrimenti non ci salto più fuori.

17 anni, piede preferito destro e difensore centrale ma nel Carlino gioca da mediano in un 4-2-1-2-1 votato all'attacco.

Nell'amichevole di esordio l'allenatore è stato categorico: non. andare. in. attacco. Kim allora ha giocato sul cerchio del centrocampo, rompendo (almeno provandoci) il gioco avversario e cercando di far ripartire la squadra verticalmente con passaggi lunghi ed assist. Ma nessuno gli passava la palla. Ha litigato con il Terzino Destro e il suo compagno di reparto a sinistra e si è preso un cartellino giallo per avere "leggermente" fatto volare un avversario (la metà di lui) con una spallata...

Fine della partita (vinta) e 6.5 di voto. Poi due partite senza entrare in campo e titolare nella prima partita di Coppa Indiana (o quello che è): due assist e vittoria per 2-1.
L'ultima partita l'ha giocata da titolare, sempre da mediano. Ormai immagino che quel posto sia suo. Voto complessivo dopo 5 partite: 6.7 e fiducia dell'allenatore in salita.

Lo voglio allenare nei tiri da lontano e sto anche cercando di allenare me sul movimento senza palla: queste serie minori sono ottime perché spesso lasciano dei buchi sia in centrocampo che in difesa e mi serve per sviluppare la mia personale visione di gioco.
 
Ultima modifica:

blubasso

Esordienti
11 Marzo 2016
108
41
28
54
Secondo blocco di partite: Kim si allena esclusivamente nelle caratteristiche fisiche e diventa più resistente.

L'allenatore lo sposta nel suo ruolo naturale (difensore centrale destro) e l'avversario diretto gli va via solo un paio di volte senza peraltro segnare. Kim viaggia alla media del 7 a partita. Il suo segreto? Gioca molto semplice e profondo, come un difensore deve fare: non ha piedi eccelsi e quindi sfrutta la visione di gioco, guardandosi attorno e collaborando con il suo triangolo personale, cioè il compagno di reparto a sinistra, il terzino destro e il mediano immediatamente davanti a lui, facendo elastico con loro. Il terzino si sgancia spesso e quindi va a chiudere il buco, giocando a zona in orizzontale e a uomo sull'attaccante diretto avversario.

In questa infima serie gli avversari fanno spesso errori tattici, lasciando zone di campo scoperte e Kim cerca di sfruttare quegli spazi.
È di una caratura superiore e il suo allenatore se n'è accorto presto...
 
  • Like
Reactions: Italianbull23