⚽️ [CALCIO ITALIANO ED ESTERO] Topic Ufficiale

5 Luglio 2018
3,555
3,503
113
Prestito biennale a 2 milioni + 16 per il diritto di riscatto + 2 di bonus (Percassi lo riscatta sicuro perché se poi lo mette in vendita raddoppia tranquillamente il valore)
Essendoci diritto e non obbligo di riscatto la juventus ed il calciatore possono anche rifiutare un’eventuale offerta, giusto? O sbaglio?
 

Magic_Of_Immortality

Prima squadra
22 Luglio 2017
5,723
6,793
113
Davvero sono stati così fessi da regalargli Romero per quella cifra? Roba da matti..
Alla fine è un classico del calcio italiano, ma diciamo pure del calcio in generale, di aver per le mani un'ottima risorsa e darla via a "poco".. spero non faccia la stessa fine Rovella che mi sembra un gran bel giocatorino (chiaramente deve crescere)
 

Proxy

Primavera
2 Aprile 2019
3,747
2,273
113
La cosa strana su Romero è che la Juve l'ha preso dal Genoa per circa 26 milioni, poi dopo un anno in prestito sempre al Genoa lo sbologna via per un totale di 20 (praticamente oltre a perdere un bel prospetto per poco non fanno pure minusvalenza:rotfl:)
 

the elder

Prima squadra
Senior Mod
31 Luglio 2010
20,449
20,324
113
sinceramente vedere piccoli club come (faccio qualche esempio) Carpi, Frosinone, Crotone o Spal, che hanno bacini d'utenza ridicoli, stadi e rose imbarazzanti, che fanno qualche comparsata in A per poi retrocedere di nuovo l'anno dopo e prendersi quei milioni di € che fanno molto comodo mi sembra una pagliacciata, addirittura venne varato il "paracadute" per le squadre retrocesse....magari e dico magari, visto che sono anni e anni e anni che il livello del campionato italiano è di livello infimo....forse con meno squadre, ci sarebbero partite più spettacolari.
Ad esempio con un calendario più snello, con i playout e 4 retrocessioni pensi che ci sarebbero squadre che a fine campionato come accade da anni si farebbero le passeggiate in campo sapendo di essere gia salve? Non credi che all'estero queste cose non le notano (così come gli scandali arbitrali) e questo influisce sulla visibilità all'estero e quindi sui soldi dei diritti tv?
Vedi, io ti ho chiesto i nomi apposta i nomi di 4 squadre dell'attuale serie A. E tu me ne hai fatto uno solo.
Io non stesso non saprei fartene quattro.
E se pensi che mancano in serie A squadre di città (e regioni) come Bari (Puglia) e Palermo (Sicilia), capisci ancora di più come un certo tipo di ragionamento sia problematico.
Senza contare che non si vede perchè il Crotone e i suoi tifosi non possano meritarsi di fare anche un solo campionato di serie A, visto che se lo sono guadagnati sul campo.

Ma ti prendo ancora una volta l'esempio della Premier, visto che è il campionato a cui tutti guardano
L'Inghilterra (non tutto il Regno Unito) ha 56 milioni scarsi di abitanti (l'Italia 60,5).
Su una superficie che è meno della metà dell'Italia.
Ha squadre di città molto piccole,
Burnley 87.000
Brighton 270.000
Leicester 350.000
Newcastle 300.000
Wolverhmapton 260,000
La stessa Liverpool ha meno di 600.000 abitanti, con anche l'Everton, ha meno di 600.000 abitanti, proprio come Genova, per fare un paragone.

Anche sui risultati "strani di fine stagione basta che guardi all'Inghilterra, e vedi che li non succede.
Eppure 20 squadre e niente playoff e playout.
L'Italia e gli italiani da questo punto di vista sono fra i peggiori, però in realtà sono situazioni che capitano un po' ovunque.

Chiaro che se facciamo un discorso di "livello", meno squadre corrispondono ad una qualità migliore.
Ma questo non deve avvenire ne per diritto divino (o privilegi di vario tipo) e non deve essere legato ad un possibile vantaggio per le coppe europee.

Il livello del campionato italiano non è certo il massimo come era negli anni '90, ma alla fine è pur sempre il terzo o il quarto al mondo.
Vuoi renderlo più interessante, in modo di attirare investitori e pubblico (televisivo) straniero?
Devi renderlo più equilibrato.
Quindi il primo passo deve essere la distribuzione dei diritti televisivi modello Premier.

Stagione 2018/19, Inghilterra e Italia.
In Inghilterra quella che prende meno soldi ne ha comunque circa il 62% di quella che ne prende di più.
In Italia circa il 42%.


 
  • Like
Reactions: Karlo Marxiano

the elder

Prima squadra
Senior Mod
31 Luglio 2010
20,449
20,324
113
Alla fine è un classico del calcio italiano, ma diciamo pure del calcio in generale, di aver per le mani un'ottima risorsa e darla via a "poco".. spero non faccia la stessa fine Rovella che mi sembra un gran bel giocatorino (chiaramente deve crescere)
Rovella ipervalutato.
Ancora tutto da vedere il suo valore, anche perchè ha giocato poco (non so se abbia mai fatto tutti i 90 minuti).
Sono principalmente operazioni fatte per il bilancio e fanno comodo a tutti, pensa che nella stessa operazione Portanova è stato valutato 10 milioni e va quasi sempre in tribuna nel Genoa....
 

Zonamista°

Prima squadra
8 Settembre 2015
7,933
5,396
113
sinceramente vedere piccoli club come (faccio qualche esempio) Carpi, Frosinone, Crotone o Spal, che hanno bacini d'utenza ridicoli, stadi e rose imbarazzanti, che fanno qualche comparsata in A per poi retrocedere di nuovo l'anno dopo e prendersi quei milioni di € che fanno molto comodo mi sembra una pagliacciata, addirittura venne varato il "paracadute" per le squadre retrocesse....magari e dico magari, visto che sono anni e anni e anni che il livello del campionato italiano è di livello infimo....forse con meno squadre, ci sarebbero partite più spettacolari.
Ad esempio con un calendario più snello, con i playout e 4 retrocessioni pensi che ci sarebbero squadre che a fine campionato come accade da anni si farebbero le passeggiate in campo sapendo di essere gia salve? Non credi che all'estero queste cose non le notano (così come gli scandali arbitrali) e questo influisce sulla visibilità all'estero e quindi sui soldi dei diritti tv?
Infatti è una pagliacciata che prima o poi finirà in un modo o nell'altro.
Saranno playoff, playout e leghe con squadre dello stesso livello a salvare il calcio che altrimenti morirà sotterrato dai debiti.
 
5 Luglio 2018
3,555
3,503
113
Vedi, io ti ho chiesto i nomi apposta i nomi di 4 squadre dell'attuale serie A. E tu me ne hai fatto uno solo.
Io non stesso non saprei fartene quattro.
E se pensi che mancano in serie A squadre di città (e regioni) come Bari (Puglia) e Palermo (Sicilia), capisci ancora di più come un certo tipo di ragionamento sia problematico.
Senza contare che non si vede perchè il Crotone e i suoi tifosi non possano meritarsi di fare anche un solo campionato di serie A, visto che se lo sono guadagnati sul campo.

Ma ti prendo ancora una volta l'esempio della Premier, visto che è il campionato a cui tutti guardano
L'Inghilterra (non tutto il Regno Unito) ha 56 milioni scarsi di abitanti (l'Italia 60,5).
Su una superficie che è meno della metà dell'Italia.
Ha squadre di città molto piccole,
Burnley 87.000
Brighton 270.000
Leicester 350.000
Newcastle 300.000
Wolverhmapton 260,000
La stessa Liverpool ha meno di 600.000 abitanti, con anche l'Everton, ha meno di 600.000 abitanti, proprio come Genova, per fare un paragone.

Anche sui risultati "strani di fine stagione basta che guardi all'Inghilterra, e vedi che li non succede.
Eppure 20 squadre e niente playoff e playout.
L'Italia e gli italiani da questo punto di vista sono fra i peggiori, però in realtà sono situazioni che capitano un po' ovunque.

Chiaro che se facciamo un discorso di "livello", meno squadre corrispondono ad una qualità migliore.
Ma questo non deve avvenire ne per diritto divino (o privilegi di vario tipo) e non deve essere legato ad un possibile vantaggio per le coppe europee.

Il livello del campionato italiano non è certo il massimo come era negli anni '90, ma alla fine è pur sempre il terzo o il quarto al mondo.
Vuoi renderlo più interessante, in modo di attirare investitori e pubblico (televisivo) straniero?
Devi renderlo più equilibrato.
Quindi il primo passo deve essere la distribuzione dei diritti televisivi modello Premier.

Stagione 2018/19, Inghilterra e Italia.
In Inghilterra quella che prende meno soldi ne ha comunque circa il 62% di quella che ne prende di più.
In Italia circa il 42%.


Per avere appeal e beccarti il gruzzolo dei diritti da condividere devi portare:
stadi di proprietà,
stadi e campi a norma,
società che non falliscono,
una serie a competitiva dove non salgono squadracce solo per buscarsi il paracadute
e dove i presidenti delle piccole che parlano tanto devono essere i primi a non fare illeciti..


la serie A attualmente non ha sto appeal clamoroso per l’osservatore straniero, fatta eccezione per juventus, napoli, inter, milan, lazio, atalanta e spero in futuro la roma..

Più una cosa attira e più si redistribuisce..se continuiamo con certe visioni reazionarie e novecentesche alla don camillo e peppone, dove ognuno pensa al suo orticello e poi fa pure la morale agli altri (e ne abbiamo visti di esempi) fra un po i clubs si redistibruiranno le goleador hahah
 
5 Luglio 2018
3,555
3,503
113
Infatti è una pagliacciata che prima o poi finirà in un modo o nell'altro.
Saranno playoff, playout e leghe con squadre dello stesso livello a salvare il calcio che altrimenti morirà sotterrato dai debiti.
I playoff ed i playout sono belli, spettacolari, adrenalinici..però fanno finire ancor più tardi il campionato e caricano le nostre squadre impegnate in europa di ulteriori partite..ci conviene?
Io dico proprio 16/18 squadre in A e stop..
 
Ultima modifica:

Karlo Marxiano

Primavera
17 Agosto 2019
2,908
3,058
113
Per avere appeal e beccarti il gruzzolo dei diritti da condividere devi portare:
stadi di proprietà,
stadi e campi a norma,
società che non falliscono,
una serie a competitiva dove non salgono squadracce solo per buscarsi il paracadute
e dove i presidenti delle piccole che parlano tanto devono essere i primi a non fare illeciti..


la serie A attualmente non ha sto appeal clamoroso per l’osservatore straniero, fatta eccezione per juventus, napoli, inter, milan, lazio, atalanta e spero in futuro la roma..

Più una cosa attira e più si redistribuisce..se continuiamo con certe visioni reazionarie e novecentesche alla don camillo e peppone, dove ognuno pensa al suo orticello e poi fa pure la morale agli altri (e ne abbiamo visti di esempi) fra un po i clubs si redistibruiranno le goleador hahah
Ma qui mi sembra più un problema strutturale italiano, che una questione di "pigrizia" o che altro delle dirigenze delle piccole squadre. Anche perché in Serie A lo stadio di proprietà ce l'hanno pochissime squadre, e spesso pur avendolo usano degli impianti obsoleti (gli unici impianti moderni di proprietà sono il Mapei stadium e l'Allianz stadium).
 
5 Luglio 2018
3,555
3,503
113
Ma qui mi sembra più un problema strutturale italiano, che una questione di "pigrizia" o che altro delle dirigenze delle piccole squadre. Anche perché in Serie A lo stadio di proprietà ce l'hanno pochissime squadre, e spesso pur avendolo usano degli impianti obsoleti (gli unici impianti moderni di proprietà sono il Mapei stadium e l'Allianz stadium).
Ma proprio per questo il paragone con la premier (ma persino con liga e bundes) non è praticabile.. qui vige l’intrallazzo, il campo non a norma, il presidente della piccola che piange ma imbroglia, il presidente della piccola che fa la vittima ma ha l’informazione in mano(e non solo quella nazionale), si parla di movimento ma in realtà è pura ipocrisia ed ognuno guarda squisitamente ai ca**i propri..però se lo fanno le grandi squadre sono deprecabili, mentre se lo fanno le altre va bene..
dove ci avviamo, dai..
 
Ultima modifica:

the elder

Prima squadra
Senior Mod
31 Luglio 2010
20,449
20,324
113
Ma proprio per questo il paragone con la premier (ma persino con liga e bundes) non è praticabile.. qui vige l’intrallazzo, il campo non a norma, il presidente della piccola che piange ma imbroglia, il presidente della piccola che fa la vittima ma ha l’informazione in mano(e non solo quella nazionale), si parla di movimento ma in realtà è pura ipocrisia ed ognuno guarda squisitamente ai ca**i propri..però se lo fanno le grandi squadre sono deprecabili, mentre se lo fanno le altre va bene.. dove ci avviamo, dai..
No, nessuno dice che i presidenti delle piccole siano dei santi e quelli delle grandi dei delinquenti.
Tutti fanno intrallazzi con tutti.
Per questo io vorrei azzerare tutto.
Ma questo non vuol dire che il sistema vada bene, o, peggio ancora, che per migliorare occorra favorire ancora di più le grandi di quanto non lo siano sempre state.
 
5 Luglio 2018
3,555
3,503
113
No, nessuno dice che i presidenti delle piccole siano dei santi e quelli delle grandi dei delinquenti.
Tutti fanno intrallazzi con tutti.
Per questo io vorrei azzerare tutto.
Ma questo non vuol dire che il sistema vada bene, o, peggio ancora, che per migliorare occorra favorire ancora di più le grandi di quanto non lo siano sempre state.
Tutte le migliorie che ho elencato favorirebbero tutte le società, non solo le grandi..
Ti ripeto: si redistribuisce ciò che ti arriva.. è ciò che arriva lo determina ciò che hai da offrire..non ciò che pensi di avere da offrire purtroppo..

la nba non è che fattura tanto per puro caso eh..è curata maniacalmente..
Fatti un giro su nba 2k21 (sempre che tu non lo possegga già) e guardati già solo le arene / i palazzetti..
 
Ultima modifica:

the elder

Prima squadra
Senior Mod
31 Luglio 2010
20,449
20,324
113
Tutte le migliorie che ho elencato favorirebbero tutte le società, non solo le grandi..
Ti ripeto: si redistribuisce ciò che ti arriva.. è ciò che arriva lo determina ciò che hai da offrire..non ciò che pensi di avere da offrire purtroppo..

la nba non è che fattura tanto per puro caso eh..è curata maniacalmente..
Fatti un giro su nba 2k21 (sempre che tu non lo possegga già) e guardati già solo le arene ed i palazzetti..
Ok, facciamo come la NBA.

Nessuna retrocessione.
Salary cap.
Squadre blasonate che per parecchi anni di fila non arrivano nemmeno ai playoff.

Se pensi sia fattibile in Italia.....


Ma tornando al primo punto, lo scrivi anche tu,
Si ridistribuisce ciò che arriva.
Quindi, visto che al momento quello che arriva in misura maggiore e determinante sono i soldi per i diritti televisivi, cominciamo da quelli.
Vedrai che poi il campionato sarà più interessante e arriveranno più soldi per tutti.
Ma intanto, comincia tu a convincere le grandi a rinunciare ad una parte di quello che prendono.
 
5 Luglio 2018
3,555
3,503
113
Ok, facciamo come la NBA.

Nessuna retrocessione.
Salary cap.
Squadre blasonate che per parecchi anni di fila non arrivano nemmeno ai playoff.

Se pensi sia fattibile in Italia.....


Ma tornando al primo punto, lo scrivi anche tu,
Si ridistribuisce ciò che arriva.
Quindi, visto che al momento quello che arriva in misura maggiore e determinante sono i soldi per i diritti televisivi, cominciamo da quelli.
Vedrai che poi il campionato sarà più interessante e arriveranno più soldi per tutti.
Ma intanto, comincia tu a convincere le grandi a rinunciare ad una parte di quello che prendono.
Della Nba va presa in prestito la cura per il dettaglio, è quella che attira l’osservatore.
Ed è quella che può rendere vincente un business.
Non stavo mica proponendo di emulare strutturalmente la NBA.
Il concetto è che ogni squadra deve essere assimilabile ad un luxury brand che genera hype..i knicks li conoscono anche a kuala lumpur, perchè non può essere lo stesso per il genoa, per dirti?

L’entità dell’offerta per i diritti televisivi è strettamente collegata e alla reputazione delle squadre/brands che formano in campionato, e alle strutture, e alla qualità complessiva per dire.
Quello che ti sto dicendo dall’inizio è che se non fai determinati steps tra 5 anni ti offriranno delle goleador invece di centinaia di mln di euro, perchè il tuo prodotto, già ora, tira fino ad un certo punto..mettici poi che costruire uno stadio da noi diventa un’impresa epica..

una cosa è il purismo..è li ti seguo..
Ma se vogliamo monetizzare dobbiamo capire come porre la nostra Serie A come un prodotto unico, curato, appetito. Un qualcosa di cui si parla e che è considerato cool. È così che ti entra il cash in tasca. Ed entra a tutti.
 
Ultima modifica:

the elder

Prima squadra
Senior Mod
31 Luglio 2010
20,449
20,324
113
Della Nba va presa in prestito la cura per il dettaglio, è quella che attira l’osservatore.
Ed è quella che può rendere vincente un business.
Non stavo mica proponendo di emulare strutturalmente la NBA.
Il concetto è che ogni squadra deve essere assimilabile ad un luxury brand che genera hype..i knicks li conoscono anche a kuala lumpur, perchè non può essere lo stesso per il genoa, per dirti?

L’entità dell’offerta per i diritti televisivi è strettamente collegata e alla reputazione delle squadre/brands che formano in campionato, e alle strutture, e alla qualità complessiva per dire.
Quello che ti sto dicendo dall’inizio è che se non fai determinati steps tra 5 anni ti offriranno delle goleador invece di centinaia di mln di euro, perchè il tuo prodotto, già ora, tira fino ad un certo punto..
Certamente,
Ma è quello che dico anche io.
Ma il punto è che non c'è una reale volontà di cambiare perchè tutti guardano al proprio interesse nel breve termine.
 
5 Luglio 2018
3,555
3,503
113
Certamente,
Ma è quello che dico anche io.
Ma il punto è che non c'è una reale volontà di cambiare perchè tutti guardano al proprio interesse nel breve termine.
Per dire:

quanto è bravo Preziosi a gestire il Genoa? Secondo me molto ed è anche un discreto intenditore di calcio.Gli ho visto caldeggiare in questi anni più di un colpo interessante.

ma quanto è bravo Preziosi a creare un’aura di misticismo attorno ad una squadra che ha avuto un passato gloriosissimo e vinto 9 scudetti? Zero.
Capisci in quanti sarebbero affascinati da una narrazione simile?
Basterebbe un docufilm su Netflix per dirne una..per iniziare..Netflix lo guardano in tutto il mondo..
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: the elder

starchild

Prima squadra
15 Aprile 2015
6,969
5,965
113
PSN ID
Starchild1994
Comunque si ora sarà anche ormai la pressione rilasciata che fa spazio anche alla tranquillità per uno scudetto conquistato, un finale che alla Roma non frega più nulla, però ribadisco che l'Inter non gioca poi un calcio così brutto come si sentiva. Le idee ci sono sempre sia quando si esprime un buon calcio che quando non lo esprime, e spesso le idee sono più importanti del bel calcio..

Ha avuto due momenti no questa squadra, una quando ancora c'era da trovare l'undici tipo, con Kolarov in e skriniar out, Hakimi più fuori che dentro a inizio stagione, Vidal quasi insostituibile fino ad almeno dicembre ecc. e uno giustamente verso il finale del campionato quando i punti erano pesanti ma nel mezzo si è fatto anche un dodici-tredici vittorie in fila..

Oggi venticinque minuti proprio di bel calcio anche con qualche sostituto o gente che non giocava da secoli tipo Vecino. Segnale che le idee comunque ci sono e sanno cosa fare col pallone
 
  • Like
Reactions: tommy3000_