Carriera [ATHLETIC CLUB] La tradizione continua!

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
Real Sociedad alle costole... però gran bella classifica alla fine del girone di andata! Che obbiettivo ti hanno dato? Ottavo posto? Bella lotta per l'ultimo posto Champions tra le due basche!
Come obiettivo ho la parte sinistra della classifica...vado sempre col più basso sia per evitare esoneri che per avere minor budget trasferimenti
@Gensi

Hai creato qualche giocatore che ti avevo postato? Il bello sarebbe far arrivare in prima squadra il fratello di Inaki Williams, Nico classe 2002 :)

Lascia stare i vari Asensio, Higuain e compagnia se vuoi una ML "reale" :)

Io proverei il "furto" alla Real Sociedad con Barrenetxea gran bel prospetto :).

Tieni d'occhio anche Ander Guevara sempre della Real Sociedad, e anche Moncayola dell'Osasuna(che magari potresti trasformare in DC).


Con Yerai e Unai Nunez stai apposto per 4-5 anni in difesa come eventuali titolari Yerai(95') e Nunez(97') garantiscono un bel paio di anni come titolari :)
Kimi volevo crearli ma...come faccio a Master iniziata?
A dire il vero volevo crearne uno ogni volta che in primavera appare uno spagnolo...per evitare di averli tutti insieme e simulare la promozione di 1-2 elementi l'anno...
Barrenextea, Moncayola e Guevara...li ho tutti e tre già in lista selezionati. Moncayola obiettivo reale, per il resto non volevo svaligiare troppo il Sociedad..
 
  • Like
Reactions: Kimi85

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
1610585828438.png

Celta Vigo - Athletic Club 0-0
A finestra di mercato in pieno svolgimento inizia anche il girone di ritorno della Liga. A Vigo subito spazio ad Odriozola sulla destra mentre Lekue sostituisce Yuri nella fascia opposta. Celta che inizia molto aggressivo esponendosi a grossi rischi ma poi cambia radicalmente i propri piani abbassando il baricentro e addormentando la partita. Una punizione di Iago Aspas fa tremare la traversa, poi noi prendiamo coraggio e cambiamo l'inerzia del match ma nonostante un atteggiamento spregiudicato il risultato non cambia.


1610586988192.png



Siviglia - Athletic Club 1-0

43' Munir (S)

Si ritorna finalmente a giocare in Coppa del Re dove si svolgerà consecutivamente il doppio impegno contro il Siviglia.
La dirigenza snobba la coppa e chiede turnover, la accontentiamo parzialmente: fuori Yuri, Munain, Dani Garcia, Raul Garcia e cambio anche in porta con Iago Herrerin tra i pali.
Siviglia quasi in formazione tipo e re della partita,noi fatichiamo anche solo a fare possesso palla. Ci svegliamo solo dopo l'inevitabile goal: uno-due micidiale sevillano, il rasoterra di Munir è chirurgico.
Ci giochiamo anche la carta Villalibre, cresciamo di colpi ma non inquadriamo mai la porta: clamorosa l'occasione mangiata da Williams che manda alto il colpo di testa da UN METRO.



Athletic Club - Siviglia 3-0 (3-1 agg.)

53' Villalibre (A)
60' Villalibre (A)
90'+2 Berenguer (A)




La sconfitta dell'andata non la abbiamo digerita e passata una settimana ci presentiamo carichissimi al ritorno, pur considerando che probanilmente la nostra avventura si concluderebbe comunque nei quarti dove chi passa trova il Barcellona.

Proviamo Berenguer nell'inedita posizione di trequartista (ancora out Raul Garcia), Unai Simon torna tra i pali mentre parte dalla panchina Inaki Williams a favore dell'unica punta Villalibre.

Primo tempo rognosissimo col Siviglia che prova a legittimare il passaggio del turno senza essere però pericoloso. Nella ripresa mando a scaldare Williams, il "bufalo" Villalibre nota la cosa e impazzisce: percussione fantastica di Mikel Vesga al minuto 53, palla dentro per lui che non sbaglia e ci porta in vantaggio. Siviglia in palla, pochi minuti dopo cross teso di Munain e colpo di testa IMPERIALE ancora di Villalibre che vale il virtuale passaggio del turno! Gli ospiti sono appannati, solo nel finale si avvicinano alla porta ma senza metterci i brividi. In pieno recupero Yuri Berciche pennella un cross perfetto per l'inserimento di Berenguer che sigla il tris!
 

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
1610590583388.png

Athletic Club - Valencia 1-0

79' Raul Garcia (A)


Dopo l'ottimo match di Coppa riparte la Liga dove ospitiamo un Valencia che sta vivendo una stagione di pochi alti e diversi bassi. Ancora formazione "ballerina" con Herrerin che da nuovamente il cambio a Unai Simon, torna Odriozola a destra mentre Raul Garcia ritrova spazio alle spalle di Williams.



Valencia che si mostra incredibilmente rinunciatario, noi abbiamo le polveri bagnate altrimenti finirebbe in goleada. Due miracoli di Cilessen su altrettante sassate di Williams mantengono in vita gli ospiti, decidiamo di spostare l'africano sulla fascia inserendo Llorente e la mossa funziona: un 1-2 fantastico tra quest'ultimo e Raul Garcia libera il fantasista davanti alla porta dove un destro all'angolino significa 3 punti a casa.




Betis Siviglia - Athletic Club 1-0

90'+1 Borja Iglesias (B)


Ultimamejte siamo abbonati ad affrontare le sevillane e in questa stagione il Betis sta facendo decisamente meglio del Siviglia essendo in piena lotta Europa. Propongono un calcio solido e spumeggiante che in questa partita ci mette in estrema difficoltà costringendoci al contropiede. Inoltre è la seconda partita di un tour de force che ci costringerà a giocare per tutto il mese ogni 4 giorni, motivo per il quale oggi stanno fuori Odriozola, Raul Garcia, Yuri e Unai Lopez.

Poco da dire su un match in cui ci preoccupiamo innanzitutto di non prenderle, in attacco siamo davvero sterili e ci affidiamo alle ripartenze in velocità di Williams. Ci giochiamo anche la carta Villalibre ma il Betis continua a fare la partita e, in pieno recupero, mentre proviamo a uscire dal pressing perdiamo malamente palla e Borja Iglesias ci castiga facendoci tornare alla sconfitta in Liga.


Athletic Club - Getafe 0-1

90'+1 Angel (G)
note: Unai Simon para due calci di rigore ad Angel

E già da qui avrete capito che partita è stata. Ospitiamo il Getafe reduce da 5 vittorie consecutive ma con noi molto passivo, atteggiamento difensivo con pressing alto e marcatura dura. Fatichiamo a esprimere il nostro gioco mentre gli ospiti si rendono pericolosi in contropiede. Al trentesimo Cucurella semina il panico in area, Martinez lo stende: dal dischetto Unai Simon devia in angolo il rasoterra di Angel. Nel secondo tempo spazio a Llorente ma nonostante la sensazione di scampato pericolo continuiamo a faticare e ancora Inigo Martinez, forse distratto dalle voci di mercato che lo vedono vicino alla Juventus, stende Mata. Si ripresenta dal dischetto Angel e Simon è nuovamente eroico in parata plastica. Ma quella che poteva essere la peggior serata della carriera dell'attaccante del Getafe svanisce come un brutto sogno quando insacca in pieno recupero il goal vittoria che gela il San Mames, appena pochi istanti dopo che Llorente si era divorato un occasionale colossale colpendo di testa a lato da pochi passi su palla col contagiri di Berenguer.



Levante - Athletic Club 2-2

7' Larrazabal (A)
16' Morales (L)
22' Raul Garcia (A)
28' Coke (L)


Partita giocata a viso apertissimo da due squadre in lotta per obiettivi diversi ma che propongono oggi un calcio molto offensivo.
Ibai Gomez ha stufato, troppo spesso poco incisivo, si allena bene invece Larrazabal che viene inserito al suo posto e non delude portandoci subito in vantaggio con taglio in mezzo e diagonale angolato vincente. Il Levante non si scompone e trova subito il pari grazie a Morales dopo che un miracolo di Unai Simon ci aveva momentaneamente salvato.

Botta e risposta con Williams che riesce a liberarsi al tiro, la respinta del portiere di casa viene raccolta da Raul Garcia che insacca il pallone del nuovo vantaggio ospite.
Vantaggio effimero perché passano sei minuti e in una furibonda mischia in area Morales impatta nuovamente.

I goal finiscono qui ma non lo spettacolo, è uno dei match più belli visti sinora e Unai Simon si esalta con diversi interventi di pregevole fattura. Berenguer e Llorente entrano per cercare di dare la scossa: è l'ex Torino a creare l'occasione piu nitida entrando in area liberissimo sulla fascia, ma non se la sente di tirare e appoggia dietro per Raul Garcia che viene murato.





Al momento siamo al quinto posto con 40 punti, ultimo spot Champions occupato dalla Real Sociedad (42) ma dietro di noi si fa minaccioso il Getafe (39).











 

Principino

Pulcini
6 Ottobre 2020
41
40
18
PSN ID
edo171984
Con Javi Martinez puoi offrirgli uno stipendio nettamente inferiore a quello attuale al Bayern Monaco, ora non ricordo con esattezza ma penso che con 2.5 milioni lo convinci... Può essere un ottimo innesto, a me ha cambiato la squadra in quanto è 84 overall e gioca indifferentemente da mediano e da difensore centrale... certo che se hai problemi con il monte ingaggi diventa difficile... Peccato per il sorpasso della Real Sociedad, ma eventualmente un posto in Europa League penso sia la reale dimensione di questo Athletic Club per la prima stagione e comunque un grande risultato, quindi forza, cerchiamo di portarlo a casa!
 
  • Like
Reactions: Gensi

Ronin

Prima squadra
Moderatore
7 Gennaio 2011
15,117
27,951
113
In campionato balbettiamo un po', tanto che i nostri rivali della Real Sociedad ci sorpassano in classifica. In compenso però in Copa del Rey riusciamo a passare il turno ai danni del Siviglia, rimontando a Bilbao la sconfitta subita in Andalusia
 
  • Like
Reactions: Gensi e TheBrainiac

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
Con Javi Martinez puoi offrirgli uno stipendio nettamente inferiore a quello attuale al Bayern Monaco, ora non ricordo con esattezza ma penso che con 2.5 milioni lo convinci... Può essere un ottimo innesto, a me ha cambiato la squadra in quanto è 84 overall e gioca indifferentemente da mediano e da difensore centrale... certo che se hai problemi con il monte ingaggi diventa difficile... Peccato per il sorpasso della Real Sociedad, ma eventualmente un posto in Europa League penso sia la reale dimensione di questo Athletic Club per la prima stagione e comunque un grande risultato, quindi forza, cerchiamo di portarlo a casa!

Per Javi ci sono due ostacoli: cartellino (9 mln) e ingaggio. Il mio budget ad ora è di 400.000 euro per gli acquisti e 200.000 per gli ingaggi...
 

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
Adiòs Ibaì!


1610633313543.png



Tanti nomi, tante chiacchere di mercato intorno all'Athletic Club che, eccetto Odriozola, non effettua operazioni in entrata.

Ai saluti invece Ibaì Gomez (76): il basco ha deluso nella mezza stagione giocata da titolare, le cifre sono state impietose: per lui il peggiore rendimento del reparto avanzato probabilmente la mancanza di stimoli e la voglia di cambiare aria hanno frenato un giocatore dalle indiscusse qualità.

Gomez, 31 anni, scende di categoria accasandosi in Segunda, al Real Saragozza. Nelle casse dell'Athletic 1.8 milioni di euro.


L'altra cessione è quella di Exteita: il terzo portiere si accasa al Rubin Kazan per circa 300.000 euro.


Sì è svolto tutto in un convulso ultimo giorno di mercato: la Juventus si è spinta fino a 29 milioni di euro per Inigo Martinez (81), non nascondo che abbiamo vacillato anche perche il ragazzo ha iniziato il suo declino in termini di overall ma alla fine abbiamo resistito, così come abbiamo tenuto Munain per il quale erano stati offerti 14 milioni.


La mancata cessione di Martinez ha bloccato l'operazione in entrata che avevamo preparato: Lucas Perez (81) era l'obiettivo prefissato al fine di avere una reale alternativa nel ruolo di punta, ma i sette milioni e mezzo richiesti per il 32 enne senza cedere nessuno non li avevamo.

Per sostituire Ibai Gomez era pronto invece Borja Sainz dal West Ham ma clamorosamente il ragazzo ha rifiutato ritenendo di non avere spazio. Per ora quindi sulla fascia destra promosso Larrazabal!



In entrata:

Odriozola (TD, Real Madrid, 80) 12.000.000€


In uscita:

Ibaì Gomez (EDA, 76) 1.800.000€
Unai Exteita (POR, 66) 300.000€
 

Principino

Pulcini
6 Ottobre 2020
41
40
18
PSN ID
edo171984
eh diciamo che il budget a disposizione in effetti è minimo... speso tutto per Odriorzola... immagino come hai tentennato su Inigo Martinez... spiace per Ibai Gomez ma bisogna fare cassa... come terzo portiere chi c'è in rosa? Hai provato Raul Garcia prima punta? In questo caso, come nella realtà, i tre dietro sono Berenguer/Muniain/Williams, può essere una buona soluzione quando vedi che in fascia ci sono terzini lenti e Inaki gli scappa via... penso che per fare cassa per il mercato estivo bisognerà sacrificare un big... altrimenti guarda i regen spagnoli della primavera, li puoi mettere in prima squadra e nel caso vendere che valgono sempre un sacco di soldi (questo vale anche per i regen non spagnoli chiaramente)
 
  • Like
Reactions: Gensi

Ronin

Prima squadra
Moderatore
7 Gennaio 2011
15,117
27,951
113
Va via Ibai Gomez e la sua partenza non viene rimpiazzata, nonostante qualche buona pista che però si è arenata per diversi motivi (da chi chiedeva cifre importanti e chi invece non credeva di trovare lo spazio necessario)
 
  • Like
Reactions: Gensi

Tebrin

Juniores
17 Settembre 2017
1,584
2,400
113
PSN ID
Tebrin
In Copa superiamo il turno meritamente grazie alla partita di ritorno,dove siamo scesi in campo agguerriti! In campionato per ora siamo un altalena di risultati positivi e non.
 
  • Like
Reactions: Gensi e TheBrainiac

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
eh diciamo che il budget a disposizione in effetti è minimo... speso tutto per Odriorzola... immagino come hai tentennato su Inigo Martinez... spiace per Ibai Gomez ma bisogna fare cassa... come terzo portiere chi c'è in rosa? Hai provato Raul Garcia prima punta? In questo caso, come nella realtà, i tre dietro sono Berenguer/Muniain/Williams, può essere una buona soluzione quando vedi che in fascia ci sono terzini lenti e Inaki gli scappa via... penso che per fare cassa per il mercato estivo bisognerà sacrificare un big... altrimenti guarda i regen spagnoli della primavera, li puoi mettere in prima squadra e nel caso vendere che valgono sempre un sacco di soldi (questo vale anche per i regen non spagnoli chiaramente)
Caro Principino ho avuto solo un regen spagnolo che ho aggiunto in rosa (è un 57) poi tutti stranieri che per etica non ho aggiunto...
Raul Garcia punta non l'ho ancora provato perché metto sempre Llorente quando sposto Williams ma la tua insistenza nel proporrmelo mi fa capire che devo provarlo...

Capitolo Martinez...mi sono pentito di non aver accettato l'offerta juventina un secondo dopo aver mandato avanti il mercato. Quei soldi servivano. Ma ormai...

In porta finisco la stagione con due portieri (Simon e Herrerin)

Grazie a tutti per la partecipazione!
 
Ultima modifica:

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
1610748606947.png

Athletic Club - FC Barcelona 2-2

40' Icardi (B)
54' Williams (A)
81' Berenguer (A)
90'+4 Icardi (B)


Un pareggio contro il Barcellona, squadra che punta al bersaglio grosso e ulteriormente rinforzata dall'arrivo di Mauro Icardi a Gennaio, non può lasciarci l'amaro in bocca. Soprattutto se abbiamo tirato due volte segnando due goal...ma lo fa.

i Blaugrana sono arrembanti e cercano sin dal primo minuto di trovare gli spazi per andare in porta. Ma difensivamente siamo perfetti, azzecchiamo tutte le diagonali e ripartiamo in contropiede; spesso ci manca solo l'ultimo passaggio ma sostanzialmente non vediamo la porta. La vede eccome invece il marito di Wanda che, al nostro primo errore della partita, un disimpegno scellerato di Vesga, raccoglie palla e spara di prima intenzione all'angolino.

La partita si mette decisamente male ma assorbiamo il colpo ed è proprio Vesga a riscattarsi: palla recuperata, progressione e appoggio in area per Williams che controlla e batte Ter Stegen per il pari. Sentiamo di poter fare la sorpresa e i cambi non sono assolutamente difensivi, anzi: dentro Raul Garcia, Llorente e Berenguer. Gli ospiti continuano a mantenere il pallino del gioco ma noi in contropiede siamo micidiali: minuto 81: Llorente riceve sulla tre quarti spalle alla porta, vede che Berenguer sta bruciando Umtiti, lo serve sulla corsa con precisione e l'ex Torino infila alle spalle di Ter Stegen facendo crollare il San Mames! Sembra fatta e sarebbe una "sgusciata" clamorosa, ma a recupero scaduto ancora Icardi si inventa un goal da cineteca, un autentico fulmine a ciel sereno che ci manda negli spogliatoi delusi ma con la consapevolezza che in Coppa del Re non sarà facile per Messi &co.

1610749167703.png
 
  • Like
Reactions: Ronin

Ronin

Prima squadra
Moderatore
7 Gennaio 2011
15,117
27,951
113
A momenti facevamo lo scherzetto al Barcellona, e invece Icardi ci gela con un gol allo scadere. Ciò non toglie nulla alla nostra prestazione davvero di spessore contro un avversario nettamente più forte
 
  • Like
Reactions: TheBrainiac e Gensi

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
1610749343100.png


Cadiz - Athletic Club 0-1

67' Autogol (A)


Partita che anticipa il derby Champions (e anche derby basco) contro la Real Sociedad, decidiamo di rischiare contro una squadra disperata che valuta seriamente di cambiare l'allenatore. Neanche in panchina Inaki Williams, Raul Garcia e Unai Lopez, spazio a Villalibre davanti mentre Sancet sulla tre quarti è ormai praticamente un titolare, Inigo Cordoba preferito sulla fascia sinistra.

Partita sonnecchiosa, giocata a centrocampo nonostante i tentativi dei padroni di casa di trovare il goal. Goal che arriva, nostro, in contropiede con Larrazabal che si invola in fascia, si accentra e scarica un destro respinto da Ledesma. La palla però impatta un difensore e rotola in rete. Il Cadice si sveglia e prova a reagire: lo squalo Negredo impegna seriamente Unai Simon, poi una furiosa mischia in area in cui la nostra difesa si salva in qualche modo. Sono gli ultimi brividi.



Athletic Club - Real Sociedad 0-5

5' Portu (R)
7' Portu (R)
39' Portu (R)
55' rig. Oyarzabal (R)
69' Charles Alena (R)

1610751475835.png


Poco da dire. Ci sarebbe solo da stare in silenzio ma devo commentare e allora lo farò. Derby nato storto, gestito emotivamente male e finito peggio. E le premesse erano buone: la Real aveva perso in casa con l'Eibar e ci eravamo fatti sotto tornando a -1. Il campo dice altro, dice che Portu insacca subito a porta vuota su nostra topica difensiva, sul calcio di rinvio perdiamo palla e con un bellissimo lob raddoppia. Alziamo troppo il baricentro e addirittura ci punisce con la tripletta. Non ci siamo con la testa, Odriozola stende Alena in aria, Oyarzabal trasforma. Poi addirittura il quinto di Alena.
Pagina da cancellare perché la partita è ancora ottima e c'è un quarto di Coppa del Re da vincere. Siamo sesti con 5 punti di vantaggio sul Valencia da gestire per garantire l'Europa l'anno prossimo. Oggi, una brutta pagina, non da cancellare ma da cui imparare.




 
  • Like
Reactions: Tebrin e Ronin

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
1610753533309.png


Quarti di Finale - Andata

Athletic Club - Barcellona 0-2

43' Dembele
88' Icardi


Un gran peccato. Perché abbiamo giocato esattamente la partita che avevamo preparato, e l'abbiamo fatto egregiamente. All'arrembaggio, contro un Barcellona che ha giocato in difesa applicando un leggero turnover e deve ringraziare un Nero SUPER.

Partita dominata dall'Athletic con gli ospiti che giocano di rimessa ed è proprio lì che ci fregano, perché quando attacchi a viso spalancato qualcosina dietro inevitabilmente perdi. E così non siamo capaci di contrastare Dembele, funambolo nell' 1-0, e non siamo capaci di fermare il contropiede devastante dell'ex Dortmund in coppia con Icardi nel finale, nel nostro momento migliore, con un vero e proprio assedio alla porta Blaugrana. E abbiamo pure giocato senza Dani Garcia e Raul Garcia, entrambi con i postumi di botte prese nel match con la Real Sociedad.

E tutto sarebbe potuto cambiare al minuto 25, quando Yuri Berciche ha messo in mezzo una palla che Sancet aveva spinto in rete. Qualche secondo di incertezza e il guardalinee alza la bandierina: è fuorigioco. Noi dalla linea tracciata proprio non lo vediamo...



FC Barcelona - Athletic Club 2-1 (4-1 agg.)

38' Williams (A)
79' Griezmann (B)
88' Griezmann (B)


L'aggregate finale è pesante ma praticamente fino a dieci minuti alla fine ci abbiamo creduto e abbiamo sfiorato i supplementari. Barca che si presenta quasi in formazione tipo ma in atteggiamento molto rinunciatario, volto praticamente solo a difendersi. Noi partiamo con Llorente unica punta ed è proprio lui a vincere il rimpallo che lancia Williams a rete e riapre il discorso qualificazione. Il secondo tempo è un assedio, stavolta in porta c'è Ter Stegen ed è lui a essere pericoloso sul colpo di testa di Vesga a botta sicura. Raul Garcia mette i brividi al Camp Nou in acrobazia, nel finale diamo davvero tutto ma alla prima vera occasione Griezmann inventa un goal splendido mettendola all'incrocio da posizione impossibile e li finisce la nostra partita. Che nel finale perdiamo pure...

Ora ci possiamo concentrare sul campionato che rimane l'unica competizione della stagione: non perdiamo il focus.





 
  • Like
Reactions: Tebrin

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
1610755873840.png


Real Madrid - Athletic Club 1-1

38' Hazard (R)
72' Williams (A)


Beh, il Real Madrid in testa alla Liga e serio candidato allo scudetto non è certo la miglior prova per una squadra in crisi di risultati. Soprattutto se si gioca al caldissimo Bernabeu. Nonostante ciò siamo protagonisti di una prova di carattere, dove dobbiamo ringraziare anche San Unai Simon e i suoi guantoni magnetici.
Il vantaggio Hazard lo sigla in uno dei modi a lui meno congeniali: colpo di testa in mezzo a quattro nostri difensori, lasciamo perdere. Pongo piuttosto il focus sulla reazione, il Real è molto più fisico del Barcellona e ci prende anche a calci quando serve. Il nostro pressing è commovente e viene ripagato quando una diagonale sbagliata del Real apre la strada a Williams che impatta, e il punto che ci regala è d'oro.




Athletic Club - Villareal 2-0

36' Raul Garcia (A)
43' Williams (A)


Torniamo al San Mames in un match molto caldo con un Villareal che oggi rischia di perdere l'ultimo treno per l'Europa. Non è un caso che gli ospiti si presentino con un ideologia spregiudicata...noi cambiamo i terzini con Capa e Lekue (che peccato non potergli dare più spazio!)

Prendiamo subito il pallino del gioco, il Submarino Amarillo nel primo tempo non tira mai, noi lo facciamo spesso e buchiamo la porta di Vladovichos con un rasoterra di Raul Garcia dopo una lunghissima azione nata da un corner. Gli ospiti subiscono il colpo: cross perfetto di Larrazabal e Williams di testa svetta su Funes Mori e ci manda a riposo con un comodo doppio vantaggio. Ripresa non esaltante con gli ospiti che si esaltano solo dopo la girandola dei cambi ma Unai Simon è come al solito monumentale e ci consegna i tre punti.




Elche - Athletic Club 2-2

18' Nino (E)
20' Villalibre (A)
37' V.Rodriguez (E)
45' Sancet (A)


Trasferta sul campo dell'Elche che in casa non vince ormai da cinque partite e rischia di sprofondare in zona rossissima. Formazione stravolta per noi complice la pessima condizione di Inaki Williams, non convocato: c'è Villalibre al centro dell'attacco, dietro a lui agisce Sancet, Raul Garcia parte dalla panchina.

L'Elche attacca di paura ma al diciottesimo Nino trova l'imbucata vincente e trafigge Simon. Neanche il tempo di esultare e il cross di Odriozola finisce dritto sulla testa di Villalibre che non sbaglia. Comincia a piovere e diventa una pioggia torrenziale che favorisce gli errori, l'Elche fa possesso palla innocuo e ci frega verticalizzando rapidamente al minuto 37 con Victor Rodriguez che riporta in vantaggio i suoi.
Abbiamo carattere però: Villalibre lavora ottimamente un pallone difficile e serve al bacio l'inserimento di Sancet che sigla il primo goal in stagione, e si spera sia quello della definitiva consacrazione di questo talento.
Nel secondo tempo il campo è una risaia, l'Elche capisce che il pari non è così male e fa Melina. I cambi, con l'inserimento di Llorente, non stravolgono nulla.


Classifica che ci vede sempre in zona Europa, a 2 punti dalla Champions e a 4 dall'ottavo posto che adesso vorrebbe dire essere fuori dalle coppe: dovrebbe andarci anche la settima visto che le quattro finaliste di Coppa del Re sono le prime quattro squadre del campionato: le madrilene, il Barca e, purtroppo, ad ora la Real Sociedad.
 
  • Like
Reactions: Tebrin e Ronin

Gensi

Giovanissimi A
17 Settembre 2015
374
215
43
1610759841601.png



Athletic Club - Atletico Madrid 1-0

11' Williams (AC)

1610761810794.png

E la giornata di oggi spiega perché Inaki Williams, ragazzo di origini ghanesi ma nato e cresciuto a Bilbao, si è ritagliato uno spazio così importante in questa squadra!
La vince lui contro il cholismo, in una partita terribilmente "cholista" giocata dall'Atleti, basta il suo impressionante movimento all'undicesimo con cui scaraventa via Renan Lodi e scarica un sinistro a velocità supersonica alle spalle di Oblak dal limite dell'area, condannando Simeone a vedere il treno della Liga scappare via. Ultima chiamata per l'Atletico ma noi, con le grandi ci sappiamo fare e non gli concediamo nulla. Loro sono pericolosi solo sui calci piazzati, e lì ci sono le manone di Unai Simon a togliere dall'incrocio il destro velenoso di Trippier. Suarez svaria troppo sul fronte d'attacco per essere pericoloso nel suo territorio di caccia preferito, l'area di rigore. E con questa prestigiosa vittoria, la classifica sorride e la Real Sociedad è dietro.



Granada - Athletic Club 0-3

14' Williams (A)
68' Williams (A)
90'+4 Sancet (A)


1610763138660.png

Andiamo a Granada contro un club che materializza in questa partita l'ultima spiaggia per sperare ancora di rimanere in Liga. Speranza che si schianta contro il ragazzo in foto, oltre al solito Williams. È Sancet a servire in area Williams per il goal del vantaggio. È Sancet a servire al limite ancora Inaki che spara una sassata terrificante valevole il 2-0. Ed è Sancet che riceve da Oier Zarraga e di prima intenzione recapita un missile proprio sotto l'incrocio dei pali da 25 metri. Non sto dicendo che sia un fenomeno...ma l'Athletic in questa stagione ha trovato un'arma in più.





Athletic Club - Osasuna 0-1

9' Cardona (O)


Chiamiamola "solidarietà basca". Ospitiamo un Osasuna disperatamente alla ricerca di punti salvezza, navigano in diciassettesima posizione e con l'acqua alla gola ormai da inizio campionato. Non siamo in ottime condizioni fisiche ma siamo fiduciosi, debutta Oier Zarraga da titolare in mediana mentre in porta c'è Unai Simon nonostante non sia al meglio.
Passano pochi minuti e dobbiamo subito rincorrere: tiro cross dalla fascia destra, Unai Simon e Unai Nunez non si capiscono e Cardona praticamente sulla linea insacca.
Qui inizia un assedio con l'Osasuna che giustamente difende tre punti che sarebbero oro in tutti i modi ammissibili (e anche non ammissibili visto certe pedate...) E noi che sfioriamo il goal in molteplici occasioni. Il portiere ospite Sergio Herrera sfodera miracoli Yashiniani, noi ci affidiamo anche ai cross non riuscendo a sfondare con le nostre triangolazioni, ma la palla sembra stregata. Fortunatamente dietro il Getafe perde e abbiamo ancora 3 punti di vantaggio per il quarto posto, mentre la lotta in fondo sembra terminata con Cadice, Granada e Elche già praticamente spacciate...



Huesca - Athletic Club 0-1

76' Williams (A)

Lo Huesca vende cara la pelle nonostante non abbia più niente da chiedere a questo campionato e ci schiaccia sotto il piano del gioco. Fortunatamente abbiamo sempre un grande reparto difensivo nonostante le assenze di Yeray e Unai Simon, sostituiti come al solito egregiamente da Unai Nunez e Iago Herrerin. Se spesso buttiamo via le partite sprecando occasioni, qui proprio non riusciamo ad arrivare al tiro ed è vera e propria manna dal cielo il goal che, tutto da solo, si inventa Williams nel finale facendoci tirare un sospiro di sollievo.

Sei giornate alla conclusione e abbiamo 58 punti, tre in più del Getafe quinto. Non vuol dire nulla e non voglio dire nulla, ma abbiamo già giocato contro le big, noi...

Prossima giornata che vedrà lo scontro diretto al San Mames con l'Alavés. 52 punti per loro e settimo posto occupato. Sarà partita vera.



 
  • Like
Reactions: Ronin

Ronin

Prima squadra
Moderatore
7 Gennaio 2011
15,117
27,951
113
Non era facile riprendersi dall'incredibile 5-0 subito in casa nel derby, però la squadra ha saputo metabolizzare la cocente delusione. È vero che siamo stati eliminati dal Barcellona in Copa del Rey, e abbiamo avuto qualche battuta a vuoto (pareggio con l'Elche e sconfitta con l'Osasuna), però agli appuntamenti importanti non abbiamo fallito, imponendo il pari al Real e vincendo con l'Atletico. Risultati che ci fanno rimanere quarti, anche se dietro il Getafe ci sta con il fiato sul collo